MODIGLIANI: i ragazzi della comunità penale minorile di Caltanissetta oggi in visita a Catania


di Carmela Grasso

Dalla Comunità Penale Minorile di Caltanissetta al Castello Ursino di Catania per vedere Modì. Cinque i ragazzi ospiti della comunità nissena diretta da Maria Grazia Carneglia che oggi, grazie alla collaborazione di educatori, docenti e personale del Ministero della Giustizia in servizio a Caltanissetta, si sono immersi nelle magiche atmosfere del primo Novecento rievocate dalle guide Federagit lungo il percorso espositivo di “Modigliani, ritratti dell’anima”, la mostra ospitata al Castello Ursino e allestita come un viaggio sentimentale attraverso l’infanzia, la gioventù e la maturità di Amedeo Modigliani con le testimonianze di familiari e amici.

La visita odierna rientra in un progetto di educazione alla legalità, intitolato “Crescere Educando”, promosso dall’Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro. Inizialmente programmata come una gita a Catania, per conoscere i monumenti e la storia della città, l’escursione dei cinque giovani ospiti della comunità di Caltanissetta è stata arricchita con la tappa al Castello Ursino dove da dicembre giungono visitatori da tutta la Sicilia attratti dalla inedita retrospettiva su Modigliani. “E’ stata un’esperienza straordinaria – ha commentato alla fine uno degli educatori della comunità di Caltanissetta, Francesco Puccio – anche grazie alla bravura delle guide del Castello che hanno saputo coinvolgere i ragazzi sin dalle prime battute. Abbiamo anche visitato la pinacoteca con la Collezione Finocchiaro ed è stata grande la sorpresa di alcuni di loro, appena sedicenni, davanti a opere d’arte che risalgono a cinquecento anni fa: è un arco di tempo che a volte non riescono a concepire”. Con Puccio erano anche gli educatori Laura Giaimi, Anna Pioggia, Giuseppina Scarpello, Grazia Napoli e Roberto Fiasco.

Proseguono intanto i numeri da record al botteghino del Castello Ursino. Oltre 21 mila (21.661) i visitatori di “Modigliani, ritratti dell’anima” documentati dallo sbigliettamento fino alla scorsa domenica sera quando, nel corso dell’intera giornata, oltre mille persone (1.088) hanno raggiunto il Castello Ursino per apprezzare l’esposizione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: