Lida: “Rispettare i diritti degli animali… Anche se non votano!”


lida

di Francesco Carini

 

“No! Non lo fa nessuno!Il muro di omertà li fa sentire potenti!Denunciare, segnalare è un nostro diritto-dovere!Chiedere che la legge venga rispettata, fino a prova contraria, non è reato!
Chiunque non vuole segnalare diventa moralmente complice del male che viene deliberatamente inflitto a chi non può difendersi!”.

Così tuona Marina De Liguori, responsabile della LIDA (lega italiana dei diritti dell’animale) sezione di Patti, riguardo il disinteresse della popolazione e dei comuni, con eccezioni di amministrazioni come quelle di Brolo e Piraino, verso la tutela dei diritti degli animali. La lotta contro le violenze e contro l’indifferenza verso qualsiasi essere vivente,le campagne di adozione per cani e gatti, il rispetto della Legge quadro  281/91 e della Legge Regionale 15/2000 sono le battaglie più dure della LIDA, soprattutto dopo che l’assessore regionale Russo in una direttiva del2009 haulteriormente sottolineato che: la registrazione all’anagrafe, la microchippatura, la sterilizzazione ed il ricovero in rifugi adeguati spetta ai servizi veterinari delle AUSL, mentre la cattura dei randagi spetta ai sindaci. Circa venti volontari,che abitano sparsi fra Sant’Agata Militello, Torrenova, Capo d’Orlando, Patti e Milazzo hanno permesso all’associazione di non avere più una semplice realtà di paese, ma bensì una dimensione intercomunale. Essi si prendono attualmente cura di diciotto affettuosissime cagnette randagie o abbandonate, in attesa che vengano adottate. Ciò avviene a Torrenova, in un terreno dato in usufrutto gratuito dal legittimo proprietario. Qui, nonostante non sia un canile (messaggio recepito a stento da amministrazioni e cittadini), queste cagnette vengono trattate con il massimo delle cure e tenute sotto il presidio medico da alcuni veterinari che contribuiscono con visite,cure ed interventi chirurgici a prezzi ridotti. Una di queste è la piccola Brenda, la quale era stata trovata a Patti con il collo divorato dalle larve mentre accudiva i suoi cinque cuccioli. Brenda è stata curata ed i piccoli che sono sopravvissuti (quattro,di cui due sono già stati adottati) adesso stanno benissimo.  I diciotto cani sono stati segnalati alle ASP competenti ed ai comuni dove sono stati ritrovati. Per legge questi dovrebbero provvedere a portarli in un canile a norma, però alle comunicazioni dell’associazione non è seguita alcuna azione.

Marina De Liguori sostiene chela LIDApotrebbe fungere, attraverso degli stalli temporanei (progettati dall’architetto e volontario Marco Mannelli), da rifugio e da struttura di ricovero per cuccioli,cani malati e sterilizzati. Dal momento che le AUSL che sterilizzano sono solo quelle di Sant’Agata Militello e Messina (che si occupa anche della fascia ionica) e non hanno neanche posti di degenza; questi stalli sarebbero una manna dal cielo per l’associazione, per gli animali, per le ASP e per i comuni stessi, che risparmierebbero denaro e personale di servizio. Un’altra area a Patti dovrebbe servire alla realizzazione di 6 box e di un’area sgambatura per i cani, ma il mancato aiuto economico da parte delle istituzioni per la sistemazione del terreno (anch’esso in usufrutto gratuito) blocca tutto. Attualmente tutte le attività si svolgono con donazioni private ed autotassazioni dei singoli associati.

Parafrasando una frase di Gandhi, Marina de Liguori conclude: ”La grandezza di un’amministrazione comunale ed il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui essa tratta gli animali” ed aggiunge chela LIDAnon vuole far altro che far rispettare le leggi esistenti ed i diritti legittimi che gli animali hanno già… Anche se non votano.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: