Tamponamento a catena in via Tommaso Cannizzaro, ferita una donna

Messina – Intorno alle 19.30 di questa sera, unna donna, mentre percorreva la Tommaso Cannizzaro a bordo della sua Seicento è entrata in contatto con un’altra auto, un’Alfa, il successivo sopraggiungere, in velocità, nella corsia di marcia bloccata per l’incidente, di altre vetture, ha causato una serie di tamponamenti a catena. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco e gli agenti della sezione infortunistica della Polizia Municipale. La donna, apparsa in gravi condizioni, è stata trasportata al Policlinico a bordo di un’ambulanza del 118.

Patti, “I rifiuti: da problema a risorsa”

Si svolgerà sabato 29 gennaio 2011 alle ore 17,00 a Patti (ME), nella Sala delle Conferenze di Piazza M. Sciacca, l’incontro pubblico presentato da Legambiente Nebrodi gruppo di Patti I rifiuti: da problema a risorsa“. Interverranno; Beniamino Ginatempo (Università di Messina), Mario Cicero (Sindaco di Castelbuono – PA), Nicola Calabria (Associazione Consumatori Siciliani) e Salvatore Granata (Legambiente Sicilia).

Tunisia, allarmanti nuove prove della brutalità delle forze di sicurezza

Amnesty International ha reso note nuove allarmanti prove dei metodi brutali usati dalle forze di sicurezza tunisine nel tentativo di reprimere le proteste antigovernative delle recenti settimane.

Tunisia: le forze di sicurezza hanno usato gas lacrimogeni, proiettili di gomma e munizioni © Hamideddine Bouali/Demotix

Secondo i ricercatori di Amnesty International, appena tornati dalla Tunisia, le forze di sicurezza hanno fatto ricorso a un uso sproporzionato della forza per disperdere i manifestanti e in alcuni casi hanno aperto il fuoco contro manifestanti che scappavano o sui passanti. Secondo alcune testimonianze raccolte dai ricercatori dell’organizzazione, a Kasserine e Thala alcuni manifestanti sono stati colpiti alle spalle mentre fuggivano. In queste due città, così come a Tunisi e Regueb, alcune persone sono state colpite alla testa e al petto, col chiaro intento di ucciderle. Leggi il seguito di questo post »

Amnesty International chiede al governo egiziano di tenere a freno le forze di sicurezza

Manifestazione in piazza Tahrir, Cairo © Demotix / Nour El Refai

Amnesty International ha sollecitato il governo egiziano a tenere a freno le forze di sicurezza onde evitare ulteriori morti di manifestanti nel corso delle proteste che vanno avanti in tutto il paese, con migliaia di persone scese in piazza contro la povertà, la corruzione e la violenza della polizia. Leggi il seguito di questo post »

Guerriglia in Egitto, morti, El Baradei libero, è a casa

Cnn, El Baradei agli arresti domiciliari. Blindati davanti a sede tv. Polizia ferma 400 persone

(ANSA) – IL CAIRO – E’, come annunciato, il ”Venerdì della collera”: cortei e manifestazioni anti-Mubarak stanno paralizzando le principali città egiziane e in particolare il Cairo, dove sono in atto scontri tra le migliaia di manifestanti e le forze dell’ordine. La polizia ha bloccato, senza arrestarlo ma impedendone ogni spostamento, l’esponente dell’opposizione Mohammed el Baradei, rientrato in patria ieri da Vienna, e che stamani si trovava a pregare insieme ad altre centinaia di persone, nella zona delle manifestazioni. Ma secondo testimoni sul posto è stato rilasciato e si sposta liberamente.

Leggi il seguito di questo post »

Caso Ruby – ultime

RIFIUTI: RETATA A NAPOLI, ”C’ERA UN ACCORDO PER SVERSARE IL PERCOLATO IN MARE”

Ci sono l’ex Commissario per l’emergenza rifiuti Corrado Catenacci (foto) e la ex vice di Guido Bertolaso alla Protezione Civile, Marta di Gennaro (foto) , fra le 14 persone arrestate nell’ambito di un’inchiesta coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli. Coinvolti, come indagati, anche l’ex presidente della Giunta regionale, Antonio Bassolino, l’ex assessore all’Ambiente Luigi Nocera e l’ex capo della segreteria politica di Bassolino, Gianfranco Nappi.

Leggi il seguito di questo post »

Dimissioni assessore Aliberti, De Luca incontra Buzzanca

Messina – In merito alle dimissioni dell’assessore comunale ai servizi sociali, Pinella Aliberti, stamani una delegazione di Sicilia Vera composta del deputato regionale Cateno De Luca e dai consiglieri comunali, Ivano Cantello e Salvatore Serra, si è incontrata con il sindaco per discutere con la giusta serenità della vicenda e prendere una decisione definitiva tra una settimana.

Leggi il seguito di questo post »

Rapporto Eurispes: Oltre la metà dei giovani vorrebbe andar via

Il 50,9% della fascia 25-34 anni si trasferirebbe volentieri all’estero. A preoccupare soprattutto la precarietà del lavoro, seguita dalla mancanza di senso civico e dalla corruzione. La stragrande maggioranza dei meridionali non lascerebbe invece mai il proprio Paese, i più insoddisfatti vivono al Centro. Leggi il seguito di questo post »

Metalmeccanici: sciopero a Termini Imerese, per la Fiom ottomila in piazza

(Adnkronos) – Sarebbero 8.000 i lavoratori scesi in piazza oggi a Termini Imerese (Palermo) per lo sciopero generale organizzato dai metalmeccanici della Cgil in difesa dei diritti e del contratto nazionale di lavoro. E’ la stima della Fiom Cgil. Al corteo, a cui partecipano anche numerosi studenti, e’ intervenuta Serena Sorrentino, componente della segreteria nazionale della Cgil. Nel corso del suo intervento, dalla scalinata del municipio di Termini Imerese, un gruppo di studenti ha urlato senza interruzione ‘sciopero generale’ invocando una manifestazione di tutti i lavoratori.

Leggi il seguito di questo post »

Anziana legata in casa e rapinata a Saponara, rubati 5 mila euro in contanti

MESSINA Due persone con il volto coperto si sono introdotti stanotte, in un’abitazione di Saponara (Messina), ed hanno rapinato un’anziana. I due sono entrati nell’appartamento dopo avere forzato la finestra ed hanno legato in camera da letto l’anziana, rubandole 5 mila euro in contanti, oltre ad un vecchio fucile. La pensionata ha riportato escoriazioni guaribili in tre giorni. L’allarme è stato dato ai carabinieri, che indagano sull’episodio, dalla badante della donna, che si trovava all’interno dell’appartamento, ma non è stata notata dai ladri.

Quarantenne ai domiciliari per stalking

MESSINAUn 40enne messinese è finito ai domiciliari con l’accusa di stalking. L’uomo avrebbe molestato e minacciato più volte una ragazza (ma anche i suoi familiari), pedinandola ovunque ed ossessionandola anche via internet. Sul social network Facebook ha quindi pubblicato gravi frasi ingiuriose al suo indirizzo. Da questo momento, secondo quanto ha stabilito il Tribunale, l’uomo potrà solo comunicare con i propri familiari.

Workshop di regia e recitazione cinematografica con Aurelio Grimaldi

Workshop di regia e recitazione cinematografica con il regista, scrittore e sceneggiatore siciliano Aurelio Grimaldi, per apprendere nozioni di base sul mestiere del regista e dell’attore. Organizzato e promosso dalle Associazioni culturali Arknoah e Cineforum Don Orione e Arknoah, il Workshop si svolgerà a Messina dall’11 al 13 febbraio 2011, per un programma intensivo con 4 ore di lezione giornaliere.

Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato su Lavoro. Leave a Comment »

Giustizia: Pm Ingroia, c’e’ stata aggressione a senso unico contro magistrati

Palermo  (Adnkronos) – “Nego decisamente che ci sia mai stato un conflitto tra politica e magistratura, c’e’ stata piuttosto un’aggressione a senso unico nei confronti di alcuni magistrati per il solo fatto che delle Procure abbiano avviato indagini applicando semplicemente il principio di uguaglianza”. Lo ha detto il procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia durante la trasmissione ‘Agora” di Raitre. “Non e’ una caso che gli attacchi concentrici si siano concentrati in particolare nei confronti delle Procure di Milano e Palermo -ha aggiunto Ingroia- che si sono trovate a mettere alla sbarra uomini politici”. E poi, parlando della decisione della giunta di restituire ai magistrati le carte del caso Ruby, Ingroia ha detto: “Mi sembra una decisione piuttosto singolare eufemisticamente parlano, che per la prima volta la giunta entri in campo di valutazione squisitamente della giurisdizione. Le eccezioni si fanno solitamente nelle aule di giustizia davanti ad un giudice”.

Sicurezza: dopo l’incontro con il Capo della Polizia, i sindacati confermano lo stato di agitazione

www.grnet.it – Roma, 28 gen – Dopo l’incontro di ieri con il Capo della Polizia, nel corso del quale il Prefetto Manganelli ha illustrato le iniziative che il Ministro dell’Interno e lo stesso Dipartimento – di seguito all’incontro tenutosi con il Ministro Maroni nel mese di novembre dello scorso anno – hanno posto in essere per trovare una soluzione amministrativa e legislativa che evitasse l’applicazione agli appartenenti al comparto sicurezza delle misure che “paralizzano” l’operatività delle Forze di polizia e mortificano la dignità dei suoi operatori, i sindacati del cartello SIULP, SAP, SIAP-ANFP, SILP per la CGIL, UGL Polizia e COISP, in rappresentanza della quasi totalità dei poliziotti, dichiarano la loro totale insoddisfazione sulla mancata approvazione dell’emendamento che doveva sanare questa paralisi, così come promesso dal Governo e dallo stesso Ministro Maroni. Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato su Lavoro. Leave a Comment »