Berlusconi insulti telefonici all’Infedele

Il premier interviene telefonicamente all'”infedele” su La7. Insulti per Lerner, per la trasmissione e per le cosiddette signore.

 Infine dice ad Iva Zanicchi di lasciare la trasmissione. Iva imbarazzata interviene e fa una difesa d’ufficio per l’amico e persona per bene Berlusconi, ma non lascia la trasmissione.

Lerner dà del cafone a Berlusconi, il quale dopo altri insulti interrompe – come usa di solito – la comunicazione.

La musica e le stelle

di Francesco Saija

Per la sezione “La casa degli artisti” è andato in scena, alla sala “Laudamo”, l’interessante spettacolo “La musica e le stelle” di Giovanni Renzo. Il pianista e compositore messinese non è certo nuovo al rapporto con il cielo, essendo anche un appassionato di astronomia. Ricordiamo “La distanza dalla luna”, opera ispirata al racconto di Italo Calvino e presentata nel ’97 al teatro “Vittorio Emanuele” e nel 2007 al Teatro antico di Taormina. Leggi il seguito di questo post »

Mosca, attentato suicida. Strage nell’aeroporto, 35 morti oltre 100 i feriti

MOSCA – Un kamikaze si è fatto esplodere oggi in mezzo alla folla all’aeroporto Domodedovo, il più grande scalo del Paese, provocando almeno 35 morti e più di 100 feriti. L’attentato, il primo a prendere di mira un aeroporto in Russia, è stato compiuto nel pomeriggio nella zona degli arrivi, accessibile al pubblico e molto affollata, mentre erano attesi 30 voli di cui 15 internazionali. Gli inquirenti hanno parlato di ”un kamikaze proveniente dal Caucaso del Nord”. Leggi il seguito di questo post »

I lavoratori delle cooperative sociali occupano il Comune

MESSINA – I lavoratori delle coop sociali che curano il verde cittadino hanno occupato stamani l’aula commissioni del Comune di Messina, per chiedere continuità occupazionale. Accompagnati dai rappresentanti del sindacato Orsa, i lavoratori sono stati ricevuti dal sindaco, Giuseppe Buzzanca, che ha espresso la disponibilità dell’amministrazione a inserire nella prossima gara d’appalto, che sarà bandita entro 10 giorni, una ‘clausola premiale’ per le aziende che garantiranno l’assunzione delle maestranze locali provenienti dagli appalti uscenti.
Leggi il seguito di questo post »

Ramacca (CT) – Il movimento politico “SCELTA GIOVANE” entra in giunta

Scelta Giovane, il movimento politico fondato dall’assessore uscente della Provincia regionale di Catania, Daniele Capuana, entra in giunta anche a Ramacca. Il Sindaco, Gianni Antonio Malgioglio, ha infatti nominato questa mattina assessore comunale, l’avvocato Davide Tutino, presidente provinciale di Scelta Giovane.

La nomina di Tutino, sollecitata dal primo cittadino a Capuana, scaturisce dall’impegno profuso dal movimento sul territorio. Impegno che ha già portato alla risoluzione di numerose problematiche legate all’area del Calatino, portate avanti dal coordinatore di Scelta Giovane del collegio, Santo Rossitto.

Al neo assessore Davide Tutino, verranno assegnate le deleghe riguardanti sport e cultura.

Leggi il seguito di questo post »

Tentano di rubare la scalinata di un’abitazione, tre persone in manette

Tre persone, un italiano e due stranieri, sono state arrestate dai carabinieri a Milazzo dopo aver tentato un furto. Si tratta di Carlo Taranto, 35 anni di Milazzo (Messina) e di due cittadini marocchini Younes El Mselek, 35 anni e Khalid Benkarim, 27 anni tutti arrestati con l’accusa di tentato furto aggravato. I tre, ieri mattina, sono stati notati da una pattuglia dei carabinieri in via Torretta, mentre tentavano di portare via dei blocchi di pietra che costituivano la scalinata di accesso ad un’ abitazione privata. Tutti e tre hano ottenuto gli arresti domiciliari.

Piastra logistica di Tremestieri: presentato il master plan

Messina – Presentato stamani a palazzo Zanca, il Master Plan della Piastra logistico-distributiva in prossimità dell’approdo di Tremestieri nell’ambito del Programma Innovativo in Ambito Urbano (PIAU) “Porti e Stazioni”, promosso con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in partnership con Regione Sicilia, Provincia di Messina, Autorità Portuale e Gruppo F.S. Nel corso dell’incontro stampa il sindaco, on. Giuseppe Buzzanca, e l’assessore allo sviluppo economico, Gianfranco Scoglio, hanno sottolineato che per la progettazione nella zona compresa tra il torrente S. Filippo ed il porto sud, il Comune ha programmato un nuovo modello di rigenerazione delle risorse territoriali, di coesione sociale e di mobilità urbana di Messina.

Milazzo: Adesione del consigliere comunale Marano a “Sicilia Vera”

Il consigliere comunale Giuseppe Marano ha aderito stamani a Sicilia Vera lasciando il gruppo “Le parola ai fatti”, con il quale era stato eletto durante le ultime elezioni comunali a Milazzo (Messina). Marano ha annunciato questa sua decisione durante un incontro questa mattina al Comune di Milazzo al quale hanno partecipato il deputato regionale di Sicilia Vera, Cateno De Luca e  il sindaco di Milazzo, Carmelo Pino.

Leggi il seguito di questo post »

Open d’Australia: fuori la Pennetta battuta dalla Kvitova

Niente da fare per Flavia Pennetta, ci sarà soltanto un’italiana, Francesca Schiavone, ai quarti di finale degli Open d’Australia in corso di svolgimento a Melbourne. Occasione  persa e tanto rammarico per la pugliese, che è stata sconfitta dalla ceca Petra Kvitova in tre set, dopo quasi due ore di gioco: 3-6, 6-3, 6-3 il punteggio finale.

Nel primo parziale, la Pennetta ha conquistato il break al primo turno di battuta della rivale, nel secondo è stata la Kvitova a restituirle lo sgarbo sull’1-1. Nel terzo set, l’equilibrio si è spezzato sul 3-3, quando la ceca ha sparigliato le carte con un break, bissato poi sul 5-3 con Flavia non più in grado di reagire.

La Kvitova ora la se la vedrà contro Vera Zvonareva, vincitrice del suo match contro Iveta Benesova.

A fine match la Pennetta non ha nascosto la sua grande amarezza: “In me c’è tanta rabbia – ha ammesso. Nel primo set la Kvitova ha tirato su ogni palla ma ha anche commesso tanti sbagli, poi ha iniziato a limitare gli errori gratuiti e non sono più riuscita a metterla in difficoltà. Devo riconoscere i suoi meriti, io a parte servire meglio non so cosa avrei potuto fare di diverso”. (Sportal)

Scilipoti duramente contestato a Brolo

La prima pubblica uscita di Domenico Scilipoti nella sua Sicilia è stata un vero disastro. L’ex esponente di Italia dei valori – che il 14 dicembre scorso ha votato la fiducia al governo Berlusconi, lasciando di conseguenza il partito di Di Pietro – ieri a Brolo (in provincia di Messina) ha affittato una sala per presentare il nuovo gruppo politico intitolato “Iniziativa responsabile”. Ma circa cinquanta spettatori, giovani soprattutto, che si erano seduti nelle prime file, hanno iniziato a contestare il parlamentare passato dall’opposizione di centrosinistra alla maggioranza di centrodestra. Il gruppo ha tirato fuori cartelli e maxi banconote da cento euro mostrandole a Scilipoti. Qualcuno, con i finti soldi, si è pure imbavagliato. Così la manifestazione,  dopo l’uscita dei contestatori dalla sala, si è trasformata in una riunione con pochi presenti e a porte chiuse.

Bimbo inghiotte lampadina: salvato da chirurghi a Palermo

Un bimbo di 10 mesi ha inghiottito una lampadina, finita nei bronchi, ed è stato salvato da un intervento d’emergenza, ieri sera, all’ospedale ‘Di Cristina’ di Palermo. Il piccolo, ieri pomeriggio, mentre si trovava con i nonni a Trapani, ha ingerito un led, una lampadina luminosa in vetro di un centimetro e mezzo contenuta in un gioco. La lampadina ha raggiunto le vie respiratorie, mettendo a rischio la vita del bambino. I medici hanno eseguito una broncoscopia, introducendo un tubo nelle vie respiratorie e con una speciale pinza hanno asportato il corpo estraneo. (Ansa, 24 gennaio)

Cgil: stop a capolarato, diventi reato

La Cgil all’attacco del caporalato: per fermare il fenomeno che vessa nei campi e nell’edilizia oltre 550mila lavoratori, è stata messa a punto una proposta di legge perchè diventi un reato penale. Le federazioni degli edili e dell’agricoltura, Fillea e Flai, insieme alla Confederazione, lanciano la campagna dal titolo ‘Stop caporalato’. Oggi, spiegano, in caso di flagranza è prevista solo una sanzione amministrativa di appena 50 euro per ogni lavoratore ingaggiato. (Ansa, 24 gennaio)

Incendio in palazzina a Messina, salvate tre donne

Tragedia evitata a Messina, dove i poliziotti hanno salvato tre persone in una palazzina di via Guido delle Colonne, dove era scoppiato un incendio, partito dall’abitazione al quarto piano di una donna di 86 anni. Gli agenti, dopo aver messo in salvo l’anziana, hanno soccorso altre due donne. L’edificio e’ stato sgomberato. I vigili del fuoco hanno constatato che le fiamme sono divampate dai fornelli della cucina del quarto piano. Un agente, colto da malore a causa delle esalazioni, e’ stato portato nel nosocomio messinese. (ANSA)

Scorte e festini, l’ira dei poliziotti: basta abusi, intervenga Maroni

www.grnet.it – I pm valutano le foto. Verso il giudizio immediato. Roma – (di Davide Carlucci e Alberto Custodero) L’ammissione della soubrette Barbara Guerra, che al Tg3 ha rivelato di essere stata accompagnata a casa, da Arcore, grazie alla scorta del premier suscita l’indignazione dei poliziotti. Che, «umiliati per essere usati da taxi-escort», chiedono l’intervento del ministro dell’Interno.
«Se non interverrà Maroni attraverso il Dipartirnento – intima Felice Romano, segretario generale Siulp – lo faremo noi, denunciando le scorte inutili. Chiederemo conto al ministro del perché abbia bloccato gli stipendi ai poliziotti, e a oggi non abbia tagliato neppure un’autoblu. Faremo una vera crociata contro le vergogne e gli sperperi delle scorte utilizzate dagli amici degli amici, e ora anche dalle “amiche”».

Leggi il seguito di questo post »

L’Arcivescovo incontra oggi i giornalisti nella festa di S. Francesco di Sales

Appuntamento nella Festa del Patrono dei Giornalisti, S. Francesco di Sales.

Questa sera, lunedì 24 gennaio, alle ore 17, l’Arcivescovo Mons. Calogero La Piana incontrerà i Giornalisti e gli operatori della Comunicazione Sociale nella Cappella S. Maria all’Arcivescovado (Palazzo Arcivescovile, angolo via I Settembre).

L’incontro, che si situa nell’ambito dell’Anno Pastorale dedicato alla valorizzazione della Parola di Dio, ha per tema “Non togliere mai dalla mia bocca la Parola vera” (Sal 119,43).