Paul Connett torna a Rosarno!

Mercoledì 19 gennaio @ Rosarno
ore 10.30 @ Liceo Scientifico “R.Piria”, via Modigliano 5
ore 17.30 @ Auditorium comunale, via Umberto I

Paul Connett torna a Rosarno a parlare di discariche, inceneritori e strategia Rifiuti Zero, e l’occasione è la tre giorni di iniziative organizzate in tutta la Calabria dalla Rete per la Difesa del Territorio “Franco Nisticò”, che dopo il blocco di Pianopoli del 2 gennaio continua le sue attività per denunciare l’emergenza rifiuti nella regione e le inadeguate misure istituzionali.

La liberté a un prix, nous sommes disposés à le payer

di Mohamed Haddad

La Révolution des jasmins est une révolution qui a été initiée et conduite par les jeunes. Les forces politiques essayent de suivre; les intellectuels, moi compris, sont abasourdis par un événement qui nous ne pouvions imaginer dans les plus beaux de nos rêves. Dans la journée, les jeunes investissent pacifiquement les faubourgs des villes et brandissent clairement et courageusement leur revendication: un changement réel et pas seulement un changement de façade. Leggi il seguito di questo post »

Il Comune di Lipari boccia il progetto del depuratore

Il consiglio comunale di Lipari (Messina) riunitosi nella sala della chiesa di San Cristoforo, davanti a un centinaio di cittadini, ha bocciato il progetto per la realizzazione di un depuratore a Canneto Dentro e delle pompe di sollevamento vicino al mare di Sottomonastero e di Unci. «Ci atterremo alle disposizioni – ha detto il sindaco Mariano Bruno – dei consiglieri. Il commissario Luigi Pelaggi – quindi – dovrà rivedere le sue scelte per non perdere il finanziamento di 44 milioni di euro stanziato dal ministero dell’ambiente e dalla Regione per realizzare i depuratori di Lipari e Vulcano e i dissalatori nelle due isole».

Perché la sinistra radicale non è in piazza?

di Citto Saija

Il detto marxiano “Proletari di tutto il mondo unitevi” è sempre attuale. E la contrapposizione tra capitale e lavoro (nel mondo globalizzato) esiste ancora, con buona pace di un tal Scalfarotto, sembra vice presidente nazionale del Partito democratico. Ma, a parte il “modernismo” degli Scalfarotto, dei Renzi, dei Chiamparino, dei Veltroni e dei Fassino, solo per citarne alcuni, i poveri, come dai tempi di Spartaco, continuano a ribellarsi e i potenti (dittatori o falsi democratici) continuano a sfruttarli. Leggi il seguito di questo post »

Un film e un discorso agli ambasciatori

di Giorgio Siculo
Il vostro Giorgio Siculo ha visto un film. Ma ha anche sentito parlare di un discorso (che di solito viene fatto ogni anno) del Papa agli ambasciatori accreditati presso la Santa Sede.
Nel film, un bravissimo regista americano che ama la gente (si tratta di Michael Moore) ci mostra tantissime immagini (il cinema parla per immagini) per dimostrare che il 99% degli Americani ha sempre di meno, 1’1% ha sempre di più. Leggi il seguito di questo post »

Le mani della mafia sui rifiuti


Nella relazione della Commissione parlamentare d’inchiesta approvata alla Camera, emerge la difficile situazione finanziaria degli Ato e la grave carenza strutturale e degli impianti in Sicilia. La criminalità è infiltrata a più livelli.

ROMA – L’Aula della Camera ha approvato la relazione territoriale sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti nella Regione siciliana della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti. Il testo è stato approvato all’unanimità dall’Assemblea di Montecitorio. La Relazione rappresenta il frutto di una complessa attività istruttoria, che ha visto la Commissione impegnata in tre distinte missioni sul territorio siciliano tra settembre 2009 e giugno 2010, nel corso delle quali ha esaminato la situazione grazie a un numero significativo di audizioni e sopralluoghi.
Leggi il seguito di questo post »

Processo Sparacio, chieste condanne per ex gip e sostituto della Dda di Messina

CATANIA – Nove anni per l’ex Gip peloritano Marcello Mondello, uno in più del primo grado, e dieci per l’ex sostituto procuratore della Dda di Messina, Giovanni Lembo, condannato a cinque anni per favoreggiamento, riqualificando il reato contestato in concorso esterno all’associazione mafiosa. Sono le richieste avanzate dai pm Antonino Fanara e Mariella Ledda alla seconda Corte d’appello di Catania a conclusione della requisitoria del processo sulla ‘gestione’ del pentito Luigi Sparacio.
Leggi il seguito di questo post »

INNOVABIC, IL COMUNE DI MESSINA PUBBLICA IL BANDO PER IL NUOVO CDA

Lettera del capogruppo Udc a Palazzo Zanca Bruno Cilento

‹‹E’ molto strano apprendere che il Comune di Messina pubblichi un bando per il rinnovo del consiglio d’amministrazione di “Innovabic srl” considerato che, alla guida di Innovabic è previsto un amministratore unico, come da accordi con la Provincia e l’Università di Messina, al fine di snellire l’azione della società e renderla adeguata alla sua mission.
Leggi il seguito di questo post »

Le campagne d’Africa di US Army Vicenza

di Antonio Mazzeo

Un anno e mezzo fa erano circa 180 i militari e civili assegnati al Comando di US Army Africa a Vicenza. Adesso lo staff della componente terrestre di AFRICOM, l’organismo militare che sovrintende alle operazioni statunitensi nel continente africano, supera già le 400 unità. Pensare che alla sua costituzione, nel dicembre 2008, nella città più militarizzata d’Italia, il ministro Frattini ebbe l’ardire di affermare che con US Army Africa “non ci saranno truppe da combattimento americane assegnate su base permanente a Vicenza, ma solo componenti civili che opereranno nel quadro della NATO”. Di Alleanza atlantica, in verità, nelle missioni africane dei reparti USA non c’è l’ombra; tutto viene pianificato dagli alti comandi AFRICOM di Stoccarda nel rispetto delle linee guida e degli interessi strategici del Dipartimento di Stato e della Difesa. Ad US Army Africa Vicenza (ex Setaf – Southern european task force) il compito di potenziare le capacità di penetrazione delle forze terrestri nei complessi scenari africani e di accrescere la partnership USA con gli eserciti del continente, senza indagare più di tanto sulle pratiche repressive dei regimi o sui passati stragisti e criminali di capi di stato e militari.
Leggi il seguito di questo post »

Afghanistan – E’ morto il militare italiano ferito a Bala Murghab

www.grnet.it – Roma, 18 gen – E’ morto il militare italiano che era rimasto ferito più gravemente nello scontro a fuoco all’interno dell’avamposto italiano Highlander a Bala Murghab, in Afghanistan. E’ quanto si apprende da fonti militari. Il militare era stato colpito alla testa da un colpo d’arma da fuoco. Lo scontro ha causato il ferimento di un altro militare italiano.

Si tratta di un alpino dell’ottavo reggimento di Cividale del Friuli. Il militare, insieme ad un commilitone, ferito meno gravemente è stato portato alla base militare Columbus ma è deceduto di lì a poco. I particolari sull’episodio sono stati forniti dal generale Massimo Fogari, capo ufficio pubblica informazione dello Stato Maggiore della Difesa.

Leggi il seguito di questo post »

Caltagirone (CT): Cade da albero mentre taglia legna, ucciso da motosega

E’ caduto da un albero mentre stava segando dei rami per procurarsi della legna e, dopo essere precipitato, è stato ferito mortalmente dalla motosega a nastro che stava utilizzando, rimasta accesa. E’ la ricostruzione del decesso di Francesco Boscarelli, 63 anni, avvenuto questa mattina nelle campagne di Caltagirone (CT)secondo i rilievi degli investigatori del locale commissariato della polizia di Stato. A lanciare l’allarme è stato un amico della vittima. Sul posto la polizia, che ha accertato la dinamica dell’accaduto. (Ansa, 18 gennaio)

Successo per gli artisti italiani a Parigi, Piazza dei Vosgi e ‘Le Mediterranee Mouvences’

di Maria Teresa Prestigiacomo

Parigi – Straordinario successo alla mostra di Parigi per Alessandro Trani, il pittore del mare, per la valente mosaicista Atchama, pittrice delle isole di Rèunion, per l’estroso fotografo d’arte, il napoletano David Ambrosio e per il campano Giuseppe Cascella, pittore misterioso e sincero, per la solare e mediterranea Ivana Castelliti, per la valente scultrice portoghese Leonor Luis, per il raffinato ed elegante pittore Gabriele Marchesi, per la spirituale Joelle Matinole, francese, per l’originale e fantasiosa Maria Grazia Sangregorio, per il collagista-scultore ecologista G. Trijolo. Leggi il seguito di questo post »

La Cgil chiede un incontro sui bandi dei servizi sociali

La Funzione pubblica della Cgil di Messina sollecita, all’assessore ai servizi sociali del Comune Pinella Aliberti, la convocazione di un incontro/confronto sui bandi dei servizi sociali di imminente pubblicazione. Cinque i punti ritenuti fondamentali dalla Fp Cgil nella redazione dei bandi:

Leggi il seguito di questo post »

Confessa uccisione ultraottantenne nell’Ennese dopo 35 anni

”Il mostro che ha ucciso quella povera donna sono io! Non riesco a dimenticare che mentre la strangolavo lei stringeva in mano un mano un crocifisso”. E’ stato lo stesso assassino a confessare, dopo 35 anni, il brutale omicidio di una anziana ultraottantenne, avvenuto a Piazza Armerina nell’agosto del 1975. L’omicida è Aldo Consoli, 57 anni, detto ”lo scienziato”, già condannato per un altro delitto. Le indagini sono state condotte dalla Squadra Mobile di Enna e da carabinieri di Piazza Armerina. (Ansa, 18 gennaio)

Landini: “Tutti in piazza il 28 gennaio”

di Maurizio Landini, segretario generale Fiom

“Lo straordinario risultato di Mirafiori, frutto del coraggio e della dignità delle lavoratrici e dei lavoratori della Fiat, parla a tutto il paese. Dice che è necessario difendere insieme il lavoro, i diritti e la democrazia, perché sono la condizione per un nuovo modello di sviluppo e per una nuova giustizia sociale nelle fabbriche e nel paese. Leggi il seguito di questo post »