COME GESTIRE IL PALAZZO DELLA CULTURA

di Panteno

Meglio tardi che mai. Finalmente esiste il palazzo della cultura dedicato al grande “Antonello”. Si pone ora il problema della gestione che ovviamente dovrebbe essere pubblica coinvolgendo, a nostro avviso, quelle associazioni culturali che hanno un rispettabile curriculum e che diano affidamento. Leggi il seguito di questo post »

Alla Laudamo “Reazionaria” di Acacia

di Francesco Saija

Nella sala Laudamo, per la sezione “Eventi”, è stata presentata dalla “Compagnia Efrem” la piéce “Reazionaria” scritta dall’attore e cantante Paride Acacia.

Il lavoro viene presentato come “Storia di amicizie, pistole, spettri e fenomeni di sincronicità”. Gli anni del dopo ’68, soprattutto la fine degli anni ’70 sono stati affrontati dal cinema e, in parte, dal teatro. Non sono solo storie di amicizie, di pistole e di sensi di colpa. Leggi il seguito di questo post »

Libere riflessioni sulla chiesa cattolica messinese

di Giorgio Siculo

Il vostro Giorgio Siculo intende aprire un dibattito con i lettori su ciò che si muove o non si muove nella Chiesa cattolica messinese. Negli incontri, soprattutto privati, con vari credenti cattolici ma anche con appartenenti al clero si ascoltano spesso lamentele e mugugni. Ci sembra che qualcosa non funzioni. Leggi il seguito di questo post »

L’avvocatura messinese del terzo millennio.

Si è svolto ieri, nel salone della Borsa della Camera di Commercio di Messina, il convegno, molto partecipato, promosso dal Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Messina per un rilancio della professione e nell’ottica di costituire delle sinergie con gli altri attori socio-economici anche al fine di uscire dallo stato di crisi che da più di un decennio investe la città. Il convegno-dibattito moderaro dal capo-redattore della Gazzetta del Sud dott. Lino Morgante è stato introdotto dal Presidente dell’Ordine degli Avvocati avv. Francesco Marullo di Condojanni ed ha visto la partecipazione: del presidente di Confindustria dott. Antonino Messina, del presidente degli industriali messinesi dott. Ivo Blandina, del presidente avv. Marco Umbertini , del vice presidente avv. Alberto Bagnoli e del vice direttore generale dott. Michele Proietti della cassa forense, dell’on. Nino Lo Presti vice-presidete della bicamerale di controllo degli enti previdenziali. Leggi il seguito di questo post »

Il futuro di Mirafiori – Dolori e motori dei nostri tempi a cura di Francesco Paternò

Dal Blog del Manifesto-

Il risultato del referendum di Mirafiori è il peggiore dei risultati possibili per Sergio Marchionne. Il 46% dei no e il 54% dei sì grazie al voto degli impiegati non gli permette né di abbandonare né di governare. Sicuramente, è un risultato che si aspettava, avendo usato ogni mezzo mediatico per minacciare, dunque con parziale effetto boomerang: non come a Pomigliano, dove il 36% di no (40, senza il voto favorevole degli impiegati) lo aveva sorpreso e indispettito. Di fronte a sé, l’amministratore delegato del gruppo Fiat-Chrysler ha ora ipoteticamente solo una terza via da qui al 2012, quando dovrebbe cominciare la nuova produzione di Alfa Romeo Giulia, suv Jeep e suv Alfa (più la continuazione di Alfa Mito per almeno un anno, poi si vedrà) : vendere l’Alfa Romeo alla Volkswagen con la fabbrica di Mirafiori compresa. Leggi il seguito di questo post »

Fini: legalità, ponte ed infrastrutture, giacimento culturale del sud

Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, questa mattina è stato a Messina nella sua doppia veste: terza carica dello Stato e leader di Futuro e Libertà. Una visita, quindi, politico-istituzionale.
Il saluto di Fini alla Magistratura messinese, il ricordo dei Magistrati caduti per compiere il loro dovere in difesa della legalità, indicare nella legalità il senso stesso della libertà – concetto ripetuto anche dopo al teatro Vittorio Emanuele – e quindi riconoscere il ruolo indispensabile della Magistratura nella democrazia, è parso una chiara presa di posizione diversa, e divergente, rispetto agli ormai giornalieri attacchi di Berlusconi. “Se la qualità della nostra democrazia in questi 50 anni è cresciuta è stato anche grazie ai magistrati.

Leggi il seguito di questo post »

Dopo “I Siciliani”…I giornalisti e le mafie

Ne parlano Riccardo Orioles ed Enzo Raffaele.

Nell’ambito degli appuntamenti di riflessione del ciclo Al servizio della legalità, organizzati anche quest’anno dalla Parrocchia S. Maria di Gesù, a Provinciale, il 19 gennaio alle ore 18,30, nella stessa chiesa, si svolgerà l’incontro dal titolo Dopo “I Siciliani”… I giornalisti e le mafie. Leggi il seguito di questo post »