Doppio appuntamento con il Documentario

Mercoledì 12 gennaio @l Cartella di Reggio Calabria
ORE 18.00: ASSEMBLEA “DOCUMENTARIO IN MOVIMENTO”
ORE 21.00: PROIEZIONE DI “PAISÀ – STORIE DI MIGRANTI IN CAMPANIA” Leggi il seguito di questo post »

Inchieste sulla gestione del personale al Comune di Catania

Palazzo Municipale Catania ©Sostine Cannata
Palazzo Municipale Catania, detto anche
Palazzo degli Elefanti ©NuovoSoldo

Più filoni d’inchiesta sono stati aperti dalla Procura di Catania sulla gestione del personale del Comune. Avanzamenti di carriera ‘verticale’ e la stabilizzazione di precari nel 2005 e nel 2008 sono al centro di più fascicoli culminati con l’emissione di avvisi di conclusione indagine per 49 indagati. Leggi il seguito di questo post »

EL Pais: sei ex mafiosi a guardia della Galleria Regionale di Palazzo Abatellis a Palermo

Antonello da Messina - L’Annunziata (1476). Galleria Regionale di Palazzo Abatellis di Palermo
Antonello da Messina – L’Annunziata (1476)
Galleria Regionale di Palazzo Abatellis di Palermo

Sei ex detenuti stabilizzati dalla Regione siciliana, con un passato in Cosa nostra, messi a guardia dei capolavori, tra cui opere di Antonello da Messina, nella galleria regionale di Palazzo Abatellis, a Palermo. A scriverlo è il quotidiano spagnolo El Pais ed è subito polemica, col governatore Raffaele Lombardo. Leggi il seguito di questo post »

Introduzione a Guccione: Il Mediterraneo

 E’ stata presentata  oggi alla GAM di Palermo (Complesso Monumentale Sant’Anna) la mostra “Guccione. Il Mediterraneo” in programma alle Fabbriche Chiaramontane di Agrigento dal 22 gennaio al 13 marzo. Sono inervenuti: il maestro Piero Guccione, Sebastiano Missineo, Assessore Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Antonino Pusateri, Presidente dell’Associazione Amici della Pittura Siciliana dell’Ottocento, e Antonio Sarnari, coordinatore dell’evento in Sicilia. Leggi il seguito di questo post »

Guccione: “Il Mediterraneo”

di Marco Goldin

Agrigento, Fabbriche Chiaramontane
22 gennaio > 13 marzo 2011

Guccione, Grande spiaggia, olio su tela 1996-2001, cm 151,5x92,5 collezione privata

“Guccione. Il Mediterraneo”, l’antologica che Palazzo Ducale dedica a Piero Guccione, in occasione dei suoi 75 anni e che da gennaio a marzo approda alle Fabbriche Chiaramontane di Agrigento – raccoglie una trentina tra le più belle che l’artista ha dedicato e continua a dedicare al mare in un’instancabile ricerca pittorica, iniziata quando è tornato da Roma a vivere in Sicilia. Leggi il seguito di questo post »

Rete Rifiuti Zero

Gentile Direttore,
con il recente scandalo di polli e uova tedesche alla diossina si ripropone ormai un rituale ricorrente e costante circa la sicurezza alimentare (ricordiamo le mozzarelle campane, le pecore pugliesi, i suini irlandesi, i polli toscani) e che – proprio per queste sue caratteristiche – rischia di passare come una notizia fra le tante, cui non si dedica l’attenzione che merita. Leggi il seguito di questo post »

URANIO – Legambiente: chiudere il poligono di Salto di Quirra

Nella zona casi di leucemia fra pastori e animali nati deformi.

Cagliari  – Sul Poligono interforze del Salto di Quirra intervengano subito la Regione Sardegna ed i ministeri competenti. Lo ha chiesto Legambiente secondo la quale i dati raccolti dalla Asl, sui casi di leucemia fra i pastori e di animali deformi, non lasciano spazio a dubbi: la base militare va chiusa immediatamente. L’associazione ambientalista ha chiesto la sospensione delle attività di sperimentazione fino alla fine del monitoraggio ambientale, e in attesa dei dati ufficiali che verranno comunicati dal Ministero della Difesa entro marzo.

Leggi il seguito di questo post »

Gen. Camporini, politica incapace di risolvere le situazioni di crisi

Perugia – ”La politica internazionale è incapace di elaborare delle soluzioni” nelle situazioni internazionali di instabilità: è quanto ha osservato il capo di Stato maggiore della Difesa, Vincenzo Camporini, il quale oggi all’Università per Stranieri di Perugia, nel corso di una conferenza, ha ribadito che ”le forze armate non risolvono i problemi”.
”Purtroppo il mondo politico, la grande politica internazionale – ha detto il gen. Camporini – raramente è in grado di definire degli obiettivi da perseguire e quindi impiegare le proprie risorse per il raggiungimento di questi obiettivi. Sovente non si sa che cosa fare”.

Leggi il seguito di questo post »

Immigrati: la Cei chiede cittadinanza, flussi regolari, legge su asilo

“Aprirsi al dramma chi fugge”. La Giornata mondiale che si celebrerà sabato, a Genova, con il presidente della Cei, Angelo Bagnasco, sul tema ‘Una sola famiglia umana’, avrà al centro della sua riflessione di quest’anno il tema dei rifugiati e degli studenti universitari rifugiati all’estero. Leggi il seguito di questo post »

Troppa tv raddoppia il rischio di infarto, +125% con oltre 2 ore al giorno

La televisione fa male al cuore (ma secondo la foto anche al cervello, n.d.r.).

Il piccolo schermo già sotto accusa per molti motivi – dall’influenza negativa sull’educazione e sulla vita familiare e di coppia, all’obesità dei bambini e alla loro scarsa socializzazione – è ora sospettato di far crescere il rischio di infarto. E non di poco. Secondo i ricercatori inglesi che hanno pubblicato uno studio sul ‘Journal of the American College of Cardiology’, basterebbero, infatti, due ore al giorno di inattività davanti allo schermo per aumentare il pericolo per il muscolo cardiaco del 125%. Leggi il seguito di questo post »

Marchionne senza vergogna

Marchionne ha citato senza alcuna vergogna il celebre discorso di Robert Kennedy sulla felicità e sull’inganno del PIL. Lo ha fatto al ‘Convegno fiorentino dei Cavalieri del Lavoro’ a sostegno della sua politica industriale (a proposito… qualche operaio è mai stato insignito di questa onorificenza?). Marchionne rivendica il merito di aver dato “uno scossone all’obsoleto sistema di relazioni industriali“, forse lo ha fatto ignorando la sentenza della magistratura che gli imponeva di riammettere tre operai in fabbrica. Leggi il seguito di questo post »

Roma: interviene Rosella Sensi, chiarimento Totti-Ranieri

Incontro con chiarimento a Trigoria tra Claudio Ranieri e Francesco Totti. Alla presenza di Rosella Sensi, tecnico e capitano della Roma si sono visti e si sono chiariti dopo le polemiche per i 4′ in campo nel recupero di Genova.

La società è scesa in campo, i dirigenti hanno parlato con i due ‘litiganti’, a lungo e in varie riprese, per chiarire la situazione, evitare equivoci e tensioni tra allenatore e capitano che alla fine sono apparsi tranquilli, soprattutto il numero dieci sembra aver ritrovato il sorriso dopo i giorni di rabbia trascorsi prima e dopo la gara con la Samp. Leggi il seguito di questo post »

Tennis donne, Wta Sydney: Pennetta batte Zvonareva

Vittoria prestigiosa di Flavia Pennetta nel secondo turno del torneo Wta di Sydney. La tennista brindisina ha eliminato con un doppio 7-5 una delle favorite, la russa Vera Zvonareva, numero 2 del ranking mondiale. Per la Pennetta si è trattato del quarto successo in sei confronti con la 26enne moscovita, arrivata in Australia solo domenica sera, proveniente da Hong Kong dove aveva giocato alcuni match d’esibizione. Leggi il seguito di questo post »

L’attore Michael Douglas annuncia: “Ho sconfitto il cancro”

Michael Douglas ha sconfitto il tumore che lo aveva colpito alla gola. E’ stato lo stesso attore americano ad annunciarlo in un’intervista al programma televisivo della ‘NBC’, “Today Show”. Il tumore gli era stato diagnosticato lo scorso agosto. Leggi il seguito di questo post »

Mafia: per l’ex pm Sabella, Provenzano tradì Riina

Provenzano non ha impedito la cattura di Riina. Secondo me lo ha tradito”. Lo ha detto, al processo per favoreggiamento alla mafia, al generale Mario Mori, l’ex pm Alfonso Sabella.

Al pm che gli chiedeva se avesse elementi per parlare di un tradimento di Riina da parte di Provenzano, Sabella ha risposto: ”Parlo di fatti come la vicenda del maresciallo Lombardo. E poi il primo input sulla cattura di Riina venne da Partinico e dagli uomini legati a Provenzano e non dal pentito Di Maggio le cui dichiarazioni sono successive”.

(Ansa, 11 gennaio)