Calcio: in ‘Europa League’ eliminato anche il Palermo

Palermo eliminato dall”Europa League’ dopo il 2-2 al ‘Barbera’ con lo Sparta Praga nella 5^ giornata del gruppo F.

Due volte in vantaggio con Rigoni (23′) e Pinilla su rigore (59′), i rosanero si fanno raggiungere prima da Kladrubsky, anche lui dagli 11 metri (51′), e poi da Kucka (62′). Sul rigore dell’1-1, Goian rimedia il secondo giallo e viene espulso. Leggi il seguito di questo post »

Calcio, ‘Europa League’: Cavani trascina il Napoli

Una tripletta di Cavani ad Utrecht tiene il discorso qualificazione ancora aperto per il Napoli in ‘Europa League’: 3-3 il risultato nella gara della 5^ giornata del Gruppo K.

Al vantaggio partenopeo al 5′, gli olandesi rispondono con una doppietta di Van Wolfswinkel (6′ e 28′ su rigore) e Demouge (34′); ma l’uruguaiano segna altre due reti (42′ e 70′ su rigore).

Nell’altra gara, Steaua-Liverpool 1-1 (19′ Jovanovic, 61′ Bonfim). Classifica: Liverpool 9 punti; Steaua 6; Napoli e Utrecht 4.

(Ansa, 2 dicembre)

Mafia: I dirigenti del Nissa Calcio pagavano il ‘pizzo’

 Ci sono anche il vicepresidente Totò Navarra, il dg Franco Galiano ed il dirigente Salvatore Triscelli della Nissa Calcio, società della Serie D, tra gli imprenditori che pagavano il ‘pizzo’ senza denunciare. I loro nomi sono emersi nel corso dell’esame delle ordinanze eseguite all’alba. Stamattina, in questura, a Caltanissetta, sono stati resi noti i risultati dell’operazione antimafia ‘Redde Rationem’ contro le infiltrazioni criminali nel settore dei lavori pubblici e dei calcestruzzi, che ha portato a 22 arresti e a tre sequestri preventivi. (Ansa, 2 dicembre)

Parte il progetto “SPUNTI di VISTA”: i giovani di origine straniera di Messina e Milano raccontano sé stessi

Conferenza stampa di presentazione domani, venerdì 3 dicembre, ore 9.30, Saletta delle commissioni della Provincia di Messina, Palazzo dei Leoni

Domani, Venerdì 3 dicembre, presso la Saletta delle Commissioni di Palazzo dei Leoni, a Messina, si terrà la conferenza stampa di presentazione del progetto “Spunti di Vista”, finanziato dal Dipartimento Pari Opportunità, Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (bando Azioni Positive 2010), promosso da Arci Nazionale e dai circoli Arci ‘Thomas Sankara’ di Messina e ‘Métissage’ di Milano.

Leggi il seguito di questo post »

Sicilia – Protesta degli operai forestali davanti a palazzo d’Orleans, l’inquilino non si fa vedere

di Giovanni Tornesi

Alle ore 21 circa la Polizia ha caricato i braccianti che sostano davanti al Palazzo d’Orleans. Ci sono stati dei feriti fra i manifestanti, l’organizzazione li ha portati al pronto soccorso. I manifestanti non desistono e continuano a presidiare la Presidenza della Regione Siciliana.

Circa 2.000 braccianti forestali, provenienti dal tutte le provincie siciliane, da questa mattina protestano davanti alla presidenza della regione siciliana. La manifestazione è stata organizzata dal “comitato per la stabilizzazione”, formato dalle OO. SS autonome: Confederazione Autonoma Sindacato del Sud (CODIRES), Movimento Braccianti e Forestali, Intesa Sindacato Autonomo (I.S.A.), Confederazione FLAICA-CUB. Il movimento chiede il rispetto degli accordi presi dal presidente Lombardo.

La manifestazione è in corso ancora adesso alle ore 21,40.

Sequestrato peschereccio siciliano dai libici

Pescherecci a Mazara del Vallo ©NuovoSoldo
Pescherecci a Mazara del Vallo ©NuovoSoldo

Sequestrato dalla Libia ieri sera alle nove un peschereccio italiano, il Daniela L. iscritto nei registri della Capitaneria di porto di Mazara del Vallo e di proprietà di un armatore palermitano, Cosimo Lo Nigro. L’imbarcazione al comando del 58enne Giuseppe Perniciaro al momento del sequestro aveva la blue-box, una sorta di segnalatore elettronico, in avaria, perciò non è stato possibile per le autorità italiane rilevare l’esatta posizione in cui lo stesso sequestro è avvenuto. Leggi il seguito di questo post »

Prende fuoco una bombola di gas a Gesso

Messina – Stamane al  villaggio Gesso, presso un’abitazione sita in piazza Soccorso, per cause in corso di accertamento,  si incendiava una bombola di gas. Le fiamme hanno causato lievi scottature ad una 61enne e ad una 39enne, rispettivamente madre e figlia, che non hanno dovuto fare ricorso al ricovero mentre il vano cucina dell’abitazione riportava seri  danni. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Stazione di Villafranca Tirrena, i Vigili del Fuoco di Messina ed un’ambulanza del 118.

Rapinato stamane l’ufficio postale di Tindari, duemila euro il bottino

Rapina stamane  all’Ufficio Postale di Tindari. Due sconosciuti con volto coperto sono riusciti a portar via circa 2mila euro. Nel corso della rapina uno dei due ha esploso due colpi di pistola a salve, prima di allontanarsi a bordo di motociclo. Sono in corso indagini da parte del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Patti.

Il 5 per mille dopo la fiducia? “Una promessa scritta sull’acqua”

Esclusa in via definitiva la possibilità di reintegrare il 75% dei fondi nell’ambito del ddl stabilità, pare sfumare anche la possibilità di sfruttare il Milleproroghe. E il mondo del volontariato non nasconde la propria delusione: “Tremonti ci ha presi in giro.” “La ridicola previsione di soli 100 milioni sul fondo per il 5 per mille, ovvero solo il 25% di quanto stanziato lo scorso anno, decreta la morte della sussidiarietà”. Lo dichiara in una nota Gian Luca Galletti, Vice presidente del gruppo Udc della Camera.  «Con una scelta irresponsabile – spiega l’esponente centrista – il Governo ha sferrato un colpo mortale a un istituto, quello del 5 per mille per il terzo settore, che aveva ben funzionato e che era stato introdotto proprio dal Ministro Tremonti. A ciò si aggiunge la beffa per i contribuenti che, pensando di destinare i fondi all’associazione da loro prescelta, finiranno invece, a causa di una capienza così insufficiente, per finanziare lo Stato. L’Esecutivo riveda subito questa scelta inaccettabile».

In manette un 30enne per evasione dai domiciliari

Nel pomeriggio di ieri in Messina, i Carabinieri della Stazione di Messina Bordonaro hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di evasione, il 30enne messinese Vincenzo Sarpi, con precedenti di polizia. I militari operanti, nel corso di un controllo del prevenuto, già sottoposto al regime degli arresti domiciliari dal mese di ottobre  perché ritenuto responsabile di incendio e resistenza a P.U., è stato trovato all’esterno dell’abitazione in violazione agli obblighi impostigli dalla misura. Stante la flagranza del reato di evasione SARPI Vincenzo è stato dichiarato in arresto e su disposizione dell’A.G. trattenuto in camera di sicurezza.

Messina: “Artisti a sostegno dell’Uganda” dal 4 all’8 dicembre a Forte Ogliastri

Con il titolo “Impara l’Arte ma non metterla da parte”, si svolge la seconda edizione di un’iniziativa che vede numerosi “Artisti a sostegno dell’Uganda”.

L’evento, in programma da sabato 4 a mercoledì 8 dicembre (dalle ore 10 alle 23), a Forte Ogliastri, Messina, è promosso dal Centro di mondialità “Senza Frontiere” a sostegno del COSBEL (“Community Searching for Better Living”). Leggi il seguito di questo post »

Messina ricorda Alfredo Bisignani

di Tonino Cafeo

La vita di Alfredo Bisignani ha attraversato la storia della sinistra politica  e sociale messinese per più di mezzo secolo, identificandosi totalmente con le ragioni dei lavoratori e degli esclusi. Ha diretto la camera del lavoro di Messina dal 1959 al 1966 ed è stato eletto deputato alla Camera  per il Partito Comunista  Italiano nel 1972 svolgendo l’attività di parlamentare fino al ’79. Negli anni ’90 ha vissuto una “seconda giovinezza” facendo il segretario provinciale di Rifondazione Comunista a Messina e, infine, contribuendo alla costruzione del Partito dei Comunisti Italiani. Leggi il seguito di questo post »

Droga, Operazione Dia di Catanzaro: fermato anche un Colonnello dei Cc

C’è un colonnello dei Carabinieri tra le persone fermate per l’esecuzione di 77 fermi disposti dalla Dia di Catanzaro nei confronti degli appartenenti ad una organizzazione di trafficanti internazionali di droga. E’ Luigi Verde, 57 anni, in servizio a Bolzano, nella cui abitazione sono state trovate armi da guerra ed esplosivo. Verde, comandante provinciale a Sondrio dal 1999 al 2001, era stato assolto nel 2003 dall’accusa di omessa denuncia di reato e falsità ideologica. (Ansa, 2 dicembre)

Calcio, la Juve beffata due volte: E’ fuori dall’Europa e le soffiano Dzeko

La Juventus dice addio all”Europa League’.

Solo un pareggio, a Poznan, dei bianconeri, che si svegliano tardi e sono matematicamente out con una giornata d’anticipo. Il gol di Iaquinta non basta. Leggi il seguito di questo post »

Cumuli di rifiuti sanitari rinvenuti nei pressi di un laghetto dell’Agrigentino

Le guardie venatorie hanno scoperto fra Giardina Gallotti e Montaperto, in territorio di Agrigento, sulla riva di un laghetto artificiale, un cumulo di rifiuti provenienti dal reparto di radiologia della vecchia sede dell’ospedale ”San Giovanni di Dio’‘, in via Giovanni XXIII.

L’area è stata sequestrata in attesa della bonifica. (Ansa, 2 dicembre)