Dalla terrazza del rettorato

(foto di Enrico Di Giacomo) Stamattina anche gli studenti e i ricercatori messinesi hanno radicalizzato la protesta che già da qualche mese coinvolge molti degli atenei italiani: in numerosi, dalla terrazza del rettorato, hanno gridato un “NO” forte e chiaro rispetto alla riforma che in questi giorni dovrebbe essere approvata alla Camera (riforma che determinerà lo smantellamento definitivo del sistema di istruzione e ricerca pubblico) e hanno dichiarato la loro indisponibilità a pagare i costi della crisi. Leggi il seguito di questo post »

Studenti in piazza in tutta Italia

di Roberto Ciccarelli – il manifesto

Avere vent’anni in Italia significa portare l’intelligenza nelle strade. In un paese ossessionato dalle apocalissi quotidiane del precariato e dal cinismo delle classi dirigenti, ostaggio di una politica che balla sull’abisso – come dimostra la discussione sulla riforma universitaria in corso alla Camera in queste ore – gli studenti hanno realizzato un miracolo. In queste ore molti si continueranno a soffermarsi sul blitz al Senato improvvisato dal corteo degli studenti, tacciandolo di «vile aggressione» (il presidente del Senato Schifani) e di «atto di violenza» (quello della Camera Fini). Leggi il seguito di questo post »

Collegamenti sospesi con le Eolie a causa del mare molto mosso

LIPARI (MESSINA) – Eolie ancora mare forza 7 e nuovamente isolate. Sono state sospese tutte le corse degli aliscafi da e per Milazzo. Alle 14 da Lipari è partito il traghetto della Siremar per Vulcano e Milazzo. Alle 13,15 era invece partito il catamarano della Ustica Lines. Nella mattinata avevano viaggiato traghetti e aliscafi della Siremar, della Ustica Lines e della Ngi. Prive di collegamenti le isole minori da ieri mattina. In mattinata l’aliscafo della Siremar partito da Milazzo aveva anche raggiunto Stromboli e Panarea.

Ricercatori sul tetto dell’Università di Messina

Messina – Durante la manifestazione di oggi 24 novembre organizzata davanti il Rettorato dalle 9,30 alle 17, in concomitanza con il presidio nazionale alla Camera dei Deputati, docenti, ricercatori, studenti hanno deciso di occupare il tetto del corpo centrale dell’ateneo per protestare contro l’accelerazione del Ddl Gelmini sull’Università. Infatti, con una protervia ed una arroganza che sono la cifra distintiva di questo Governo, PDL e Lega hanno riportato in Commissione Bilancio il DDL calendarizzando in questa settimana la discussione in Aula. In palese violazione delle regole parlamentari che vogliono che non si discuta di leggi di spesa, mentre è aperta la sessione di bilancio, il DDL ha ripreso quindi il suo corso. Leggi il seguito di questo post »

Disoccupati bloccano stazione Acerra

Treni bloccati, stamattina alle 7, nella stazione ferroviaria di Acerra (Napoli), dopo un raid effettuato da ignoti, che sarebbero pero’ disoccupati della zona, che per protesta hanno appiccato il fuoco a rifiuti e cassonetti poco prima sistemati sui binari dello scalo. L’incendio e’ stato prontamente estinto e dopo circa mezz’ora la circolazione ferroviaria e’ ripresa.
Fonte:  Ansa

Stalking, due arresti a Messina

Un carpentiere e un pensionato sono stati arrestati dalla Polizia a Messina per stalking nei confronti delle ex mogli. Il 48enne è stato arrestato in flagranza dall’Ufficio di Prevenzione generale della questura, il 59enne invece su provvedimento cautelare firmato dal Gip Luana Lino su richiesta della Procura.

Leggi il seguito di questo post »

“La natura ci salverà”, suggerimenti per la riqualificazione degli spazi verdi a Messina

Una petizione popolare “La natura ci salverà”, in cui i firmatari chiedono che l’Amministrazione comunale si faccia promotrice di alcuni interventi l’ambiente, sarà consegnata domani giovedì 25, alle ore 17, nel salone delle Bandiere di Palazzo Zanca all’assessore all’arredo urbano, Elvira Amata. Nel documento, che sarà presentato all’Amministrazione comunale, si evidenzia la necessità di creare grandi parchi attraverso il recupero delle aree libere, tra le quali quelle vicine alla Panoramica dello Stretto, e di quelle militari come l’Ospedale militare, XXIV Artiglieria a Contesse, Marina Militare nelle zona Falcata, Brigata Aosta a Bisconte, come già avvenuto a Bologna con la conversione dell’ex area militare “Prati di Caprara”, in parco pubblico “Spadolini”. Leggi il seguito di questo post »