Incidenti e discriminazioni per i lavoratori della base di Sigonella

di Antonio Mazzeo

Nuovo incidente ad un dipendente civile della base militare USA di Sigonella. La sera del 2 novembre, un autobus della società di gestione aeroportuale Algese2 si è ribaltato all’interno dell’area aeroportuale. Il mezzo riservato al trasporto degli equipaggi è rimasto totalmente danneggiato, l’autista ha riportato numerose contusioni ma si è rifiutato di andare in ospedale. Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato su Lavoro. Leave a Comment »

Congresso provinciale della Federazione della sinistra

Si terrà a Messina il  15 novembre nell’aula consiliare di palazzo dei leoni.
Per difendere i valori e le conquiste della nostra storia, per cacciare il governo delle destre, per costruire insieme un percorso di uscita a sinistra dalla crisi sul piano sociale e politico, per rilanciare la prospettiva di un altro mondo possibile:
LAVORO, DIRITTI E DEMOCRAZIA, DIFESA DEL TERRITORIO E DELL’AMBIENTE, SOLIDARIETA’ E GIUSTIZIA SOCIALE, BENI COMUNI. Leggi il seguito di questo post »

Regioni, in arrivo 15 milioni di euro per emergenza alluvione a Giampilieri

PALERMO La giunta regionale di governo  della Sicilia, presieduta da Raffaele Lombardo, nella seduta della  scorsa notte ha reperito ulteriori fondi da destinare all’emergenza Giampilieri. Si tratta di 15 milioni di euro provenienti dall’Apq  Trasporto aereo ed originariamente destinati alla costruzione di un  Hangar dell’aeroporto di Catania ed a lavori di ristrutturazione  dell’aerostazione di Palermo.

Foto: Enrico Di Giacomo

Bimbo nato morto, indagati 4 medici del Policlinico

La Procura ha iscritto nel registro degli indagati quattro medici del Policlinico di Messina che avevano in cura una donna in gravidanza, il cui figlio è nato morto. Il magistrato ha anche disposto l’autopsia, che sarà eseguita dal medico legale Mario Previtera. La vicenda risale a lunedì scorso. La puerpera, con le contrazioni in atto, andò al pronto soccorso; sottoposta a esame cardio-topografico, i medici registrarono l’assenza di battito cardiaco nel feto. I magistrati, dopo la denuncia della donna, dovranno appurare se ci sono responsabilità da parte dei medici del Policlinico che avevano in cura la donna durante la gravidanza.

Pensionato arrestato a Rometta per abusi su due minorenni

ROMETTA (MESSINA) – Un pensionato di 56 anni è stato arrestato dalla polizia a Rometta, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per violenza sessuale continuata su due ragazze minorenni; una ha meno di anni 14. In più occasioni e per due anni, a partire da giugno 2008, le avrebbe costrette a subìre palpeggiamenti. La ragazza più piccola ha parlato delle violenze alla psicologa della scuola, che ha riferito tutto alla polizia. Gli agenti hanno svolto le indagini, coordinati dalle procure di Barcellona e Messina.

Mafia, madre di Massimo Ciancimino conferma: Berlusconi incontrò don Vito

Silvio Berlusconi incontrò negli ‘anni Settanta’ l’ex sindaco di Palermo, condannato per mafia, Vito Ciancimino.

A confermarlo, in un interrogatorio, ai pm di Palermo è stata la madre di Massimo Ciancimino, Epifania Silvia Scardino, affermando, come si apprende dall’AdnKronos, di avere partecipato a un incontro avvenuto “in un ristorante a Milano” tra il marito Vito e l’attuale presidente del Consiglio.

“Ma non ricordo la persona che accompagnava Silvio Berlusconi”, ha detto l’anziana donna al procuratore aggiunto Antonio Ingroia e ai pm Paolo Guido e Antonino Di Matteo durante l’interrogatorio. Leggi il seguito di questo post »

Rapina ad anziana nel Reggino: preso uno degli autori

Un giovane uomo, Marco Macrì, di 27 anni, è stato arrestato dai carabinieri, a Brancaleone (R.C.) per rapina aggravata e sequestro di persona. Macrì è ritenuto l’autore, insieme a due complici, che sono ricercati, di una rapina compiuta ai danni di una pensionata di Palizzi (R.C.). Alla donna, legata e imbavagliata, sono stati rubati 250 euro in contanti e gioielli per 700 euro. I carabinieri sono giunti all’identità dell’arrestato attraverso alcune tracce ematiche comparate dagli esperti del Ris con i dati di una rosa di sospettati, tra cui Macrì. Ricercati i complici. (Ansa, 12 novembre)

Calcio, Inzaghi: Grave infortunio, stagione conclusa, carriera a rischio

Lungo stop per Inzaghi: “Superpippo”, quasi certamente dovrà sottoporsi ad intervento chirurgico e il suo fermo si preannuncia notevole. In un comunicato stampa il Milan fa sapere che “il giocatore Filippo Inzaghi è stato sottoposto a risonanza magnetica, che ha documentato lesione del legamento crociato anteriore associata a lesione del menisco esterno del ginocchio sinistro. Dopo un consulto specialistico con il dott. Piero Volpi, si conferma indicazione a trattamento chirurgico. Leggi il seguito di questo post »

Lo dice Bankitalia: In Italia aumenta ancora il debito pubblico, calano le entrate tributarie e la ripresa é in calo

In aumento il debito pubblico: secondo i dati di Bankitalia, a settembre 2010 è alla spaventosa quota di 1.844,817 miliardi, in aumento rispetto ad agosto quando era a quota 1.842,984 mld. A settembre 2009, il debito si era attestato sui 1.789,806 mld.

CALANO LE ENTRATE TRIBUTARIE Leggi il seguito di questo post »

Ruby: Torno in Sicilia, Voglio insegnare ‘Danza del Ventre’

”Mi piacerebbe tornare in Sicilia. Da Catania mi hanno proposto di fare l’insegnante di danza del ventre in una palestra. L’ho imparata da mia madre che è di origini marocchine e non egiziane, come qualcuno ha detto”. Karima El Mahroug, in arte ‘Ruby Rubacuori’, lancia la battuta così, sulla famosa telefonata alla questura di Milano, quando il premier, Silvio Berlusconi, disse che era la nipote del presidente egiziano Mubarak. Ruby ieri sera, al ristorante sul mare ‘Albikokka’ di Genova, è stata la guest star della festa per i cinque anni del locale.

(Ansa, 12 novembre)

Droga: Operazione dei Cc nell’Agrigentino, Nove arresti

Acquistavano droga, hashish e cocaina a Palermo e a Catania e la smerciavano a Raffadali (in provincia di Agrigento). Sono nove le persone arrestate, all’alba, dai carabinieri, dopo pedinamenti e intercettazioni telefoniche e ambientali. La droga veniva trasportata nell’Agrigentino con auto private o persino con autobus di linea. (Ansa, 12 novembre)

Pompei, Un crollo annunciato: su registri dei custodi gli allarmi

Non c’è solo la palestra dei ‘Gladiatori’, caduta in briciole il 6 novembre a Pompei. Nei registri dei custodi, visionati da un’inchiesta di Radio24, ci sono anche crolli e frane segnalati in altre zone della città che fu sepolta dall’eruzione del Vesuvio, e le cui case riscoperte ci hanno donato un patrimonio inestimabile della cultura.

Il registro dei custodi degli scavi segnala uno stillicidio di allerte. Leggi il seguito di questo post »

Carburanti: nuova raffica rincari su rete, fuga in avanti prezzi al Sud

Nuova raffica di rincari sulla rete carburanti. Per la terza volta in una settimana Eni ha mosso i prezzi raccomandati, salendo da questa mattina di 1 centesimo su benzina e diesel. Stesso passo in avanti su entrambi i prodotti anche per Esso e Shell, mentre Tamoil ha ritoccato all’insù di 0,3 centesimi il solo gasolio. I rialzi non son stati ancora del tutto recepiti sul territorio, dove tuttavia i prezzi praticati si confermano in forte ascesa. (AdnKronos, 12 novembre)

Perché noi ricercatori protestiamo

di Marilena Giannetti , Michele Raitanohttp://www.sbilanciamoci.info

Non solo blocchi e tagli, che si accaniscono sulla conoscenza. Ma una visione sbagliata del futuro dell’università. Punto per punto, quel che ci aspetta. Leggi il seguito di questo post »

Mafia: sequestrati beni per 25 mln all’imprenditore messinese Vincenzo Pergolizzi

MESSINAI carabinieri hanno sequestrato beni per un valore complessivo di 25 milioni di euro ad un imprenditore messinese, Vincenzo Pergolizzi, 57 anni, costruttore del tanto discusso complesso “Aralia” (nella foto), sulle falde di Montepiselli, sotto al ripetitore della Rai. L’imprenditore edile è accusato di avere collegamenti con esponenti di rilievo della criminalità messinese e catanese, in particolare con i familiari del boss Salvatore Cappello e con Carmelo Vito Foti, di Barcellona Pozzo di Gotto, entrambi in carcere, sottoposti al regime del 41 bis. Il sequestro riguarda diverse società nel settore dell’edilizia, appartamenti, terreni, rapporti bancari, automezzi ed un’imbarcazione di oltre 20 metri.

Leggi il seguito di questo post »