ASSEMBLEA NELLA SEDE DELLA CGIL MESSINA SUL LAVORO E I BENI COMUNI

di Francesco Mucciardi

Mercoledì mattina alle 10.30, nel Salone della Camera del Lavoro della Cgil di Messina in Via Peculio Frumentario n° 6, si svolgerà un’assemblea aperta al pubblico sul tema “Dal Lavoro ai Beni Comuni”, organizzata dall’area programmatica della Cgil “Lavoro e Società” di Messina, rappresentata da Daniele David. L’assemblea, che costituisce la tappa locale di avvicinamento alla Manifestazione Nazionale della Cgil in difesa del lavoro del 27 novembre prossimo, darà voce a tutte quelle realtà sociali, politiche e civiche che nella nostra città stanno sperimentando un’idea diversa della “cosa pubblica”, per dare vita insieme ad un nuovo modello di sviluppo e per garantire il diritto al futuro per tutti. Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato su Lavoro. Leave a Comment »

mostra del pittore Angelo Restifo

Forte affluenza di pubblico alla Casa delle Culture, domenica scorsa, 7 novembre, in occasione dell’inaugurazione della mostra del pittore Angelo Restifo. Un pubblico attento che ha seguito gli interventi di presentazione e poi, dopo il taglio del nastro, ha espresso gradimento per gli acquerelli dell’artista. Tra il pubblico molti colleghi del pittore, provenienti da tutti i paesi dei Nebrodi e cultori dell’arte e delle cose belle. Leggi il seguito di questo post »

Ganzirri sconfitto da Pro Assoro e nebbia

Le ragazze dei laghi perdono per 2 a 1, in un match fortemente influenzato dalle critiche condizioni climatiche trovate sul campo ennese; nel secondo tempo la partita è stata anche sospesa per diversi minuti a causa della nebbia. Per l’ASPG  è andata a segno Maria Famà.

Dopo tre vittorie consecutive la Parrocchia Ganzirri capitola sul campo della Pro Assoro, perdendo con il risultato di 2 a 1. Leggi il seguito di questo post »

Bankitalia: 2009, 2,5 mln famiglie senza alcun componente occupato

(ANSA)  – Nel 2009 le famiglie senza alcun componente occupato erano 2,5 milioni, pari al 15% della popolazione di riferimento e in aumento di quasi il 10% rispetto al 2008: e’ quanto emerge da uno studio della Banca d’Italia sulle famiglie italiane e il lavoro secondo il quale i minori che vivevano in queste famiglie l’anno scorso erano 750.000.

Libero pensatore arrestato in Cisgiordania: «insulti all’islam»

di Roberto Fabbri
Giovane palestinese davanti al giudice perché teneva un blog (ora oscurato) intitolato «La luce della Ragione». I suoi concittadini chiedono una «condanna esemplare».

I servizi di sicurezza palestinesi hanno arrestato in Cisgiordania un giovane che nel proprio blog su internet diffondeva ideali di ateismo e asseritamente «mancava di rispetto verso l’Islam». Lo hanno riferito due agenzie di stampa locali, Maan e Pnn, secondo le quali l’arresto è avvenuto in un internet-cafè di Qalqiliya al termine di due mesi di indagini.

Leggi il seguito di questo post »

Tangentopoli messinese, condannati gli imprenditori Mollica

Si è concluso davanti al Tribunale di Patti  (Messina) uno dei processi per bancarotta fraudolenta scaturiti dall’inchiesta sulla cosidetta Tangentopoli messinese ne confronti dei tre fratelli Pietro, Antonino e Domenico Mollica, titolari della Siaf di Patti, un’impresa che gestiva numerosi appalti pubblici in diversi comuni della Sicilia orientale. Il dibattimento riguardava il fallimento (10 miliardi di buco) della Siaf (700 dipendenti) che chiuse i battenti dopo essere stata travolta dalle indagini condotte dall’allora pm Angelo Giorgianni. I tre fratelli Mollica sono stati condannati a 5 anni e 6 mesi di reclusione, mentre sono stati assolti tre componenti del Cda, Santi Cotugno, Giovanni Fogliani e Antonina Buzzanca.

Maltempo: Cisl, tassa su redditi alti

Introdurre una tassa straordinaria ad hoc sulle rendite e sui redditi alti per finanziare gli aiuti al Veneto e le altre zone colpite dall’alluvione. E’ quanto chiedono in una nota congiunta il segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni ed il Segretario Regionale della Cisl veneta, Franca Porto.”Alle promesse del Governo devono corrispondere i fatti” con risorse ”adeguate ed immediate per aiutare il Veneto ad uscire dal fango dell’alluvione” affermano i sindacalisti.