Italiani di Tunisia

Due giornate di studio si svolgeranno alla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Catania la settimana prossima. L’iniziativa,  Italiani di Tunisia e nell’Africa mediterranea: un bilancio della ricerca storiografica, è organizzata dal Centro per gli Studi sul Mondo Islamico Contemporaneo e l’Africa.


Vertenza Ferrovie? Sciopero Generale di tutta la città!

di Orsa Messina

L’A.D. del gruppo F.S. – Mauro Moretti- da anni non fa mistero dell’intenzione di abbandonare il trasporto ferroviario nella Sicilia giudicandolo “ramo secco” da recidere dal grande albero della produzione che, secondo l’ex sindacalista della CGIL, crea profitto solo al centro-nord. L’intento di F.S. è volto a trasformare l’azienda a totale capitale pubblico in macchina produttiva orientata al profitto esasperato, incurante del diritto alla mobilità, della continuità territoriale e della sicurezza nei luoghi di lavoro. Leggi il seguito di questo post »

NO AI VACCINI-TRUFFA

“L’arrivo della brutta stagione e delle probabili epidemie
influenzali non dia l’input per la corsa ai vaccini-truffa: è il caso della
pandemia A/H1N1 e della sua versione modificata H1N1, che forse in Italia,
lo scorso anno, non era presente. E’ probabile che, in un’ottica più
commerciale che sanitaria, se ne sia fatta un’eccessiva pubblicità. Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato su Sanità. Leave a Comment »

Serata Mediterranea

SABATO 30 OTTOBRE 2010 ore 21,00

Bottega Rapa Nui – Via M. Grano 3-  Provinciale Messina

La bottega Rapa Nui presenta Serata Mediterranea Leggi il seguito di questo post »

un’assemblea cittadina

Il sindaco di Acquedolci, Avv. Ciro Gallo, ha convocato un’assemblea cittadina per domenica 31 ottobre 2010 alle ore 18.30 presso il teatro dei Padri Giuseppini del Murialdo. Leggi il seguito di questo post »

Terzigno: le analisi confermano, le falde acquifere sono compromesse

Fluoruri, ferro, manganese, nichel, zinco, cadmio. E ancora, prodotti chimici industriali, pesticidi, idrocarburi cancerogeni come il benzo(a)pirene. Tutto in quantità di gran lunga superiore ai limiti consentiti dal decreto legislativo 152 del 2006. Leggi il seguito di questo post »

SOCIETA’. Domani notte torna l’ora solare

Torna l’ora solare: nella notte tra sabato 30 ottobre e domenica 31, precisamente alle ore 3, dovremo spostare le lancette dell’orologio indietro di un’ora. Così dormiremo un’ora in più, ma avremo un’ora di luce in meno durante il giorno. L’ora solare, infatti, è stata adottata definitivamente, dall’Italia e da quasi tutti i paesi industrializzati nel 1966, durante gli anni della crisi energetica. Dal 1996 tutti i Paesi dell’Unione Europea adottano lo stesso calendario per il cambio d’ora. L’ora solare resterà in vigore fino al 27 marzo 2011.

Pubblicato da Help Consumatori.

Concorsi al Policlinico di Messina, chiesti otto rinvii a giudizio

Il sostituto procuratore della Dda di Messina, Angelo Cavallo, ha chiesto il rinvio a giudizio nei confronti del rettore dell’Università di Messina, Franco Tomasello, della moglie di quest’ultimo, Melitta Grasso, del presidente della Provincia, Nanni Ricevuto, dell’ex presidente del consiglio comunale, Umberto Bonanno, dell’ex direttore sanitario del Policlinico, Giovanni Materia, del docente di Medicina del Lavoro, Carmelo Abbate, del medico del lavoro, Concetto Giorgianni e la ricercatrice Giovanna Spatari nell’ambito dell’inchiesta scaturita da un concorso all’Istituto di Medicina del lavoro del Policlinico del novembre 2005.

Ruby: “Silvio mi mostrò l’Audi e disse: è per te”

Nei verbali milanesi, Ruby aveva raccontato di aver ricevuto in regalo da Berlusconi un’auto. Ieri, ricostruendo le storie delle feste con “bunga bunga” ad Arcore e dei soldi, dei gioielli, dell’abito di Valentino, avevamo omesso di citare il modello dell’auto. Bene. Leggi il seguito di questo post »

Mafia, Palermo: arrestato latitante Rosario Naimo

Il latitante mafioso Rosario Naimo è stato arrestato dalla Guardia di Finanza di Palermo due giorni fa, ma la notizia è stata diffusa oggi. Il 65enne era latitante dal ’95, perchè condannato a 19 anni di reclusione per associazione a delinquere di stampo mafioso e traffico di stupefacenti e contro di lui c’è anche l’ordinanza di carcerazione emessa dagli Usa per associazione per delinquere. Nella sua casa la Gdf ha sequestrato 210.500 euro e 16.530 dollari. (Ansa, 29 ottobre)

Pallavolo, donne: Mondiali, Italia-Porto Rico 3-0

L’Italia ha battuto Porto Rico 3-0 (25-20, 25-11, 25-18) nell’incontro d’esordio nel gruppo B dei Mondiali femminili di pallavolo in Giappone. Concentratissime, le italiane hanno sempre avuto in mano il match mostrando ottimi colpi e un muro invalicabile.

ITALIA: Del Core 8, Arrighetti 6, Ortolani 10, Bosetti 16, Gioli 13, Lo Bianco 3. Libere: Cardullo. Rondon, Crisanti. Non entrate: Barcellini, Di Iulio, Arcangeli. All.: Barbolini.

Domani le azzurre dovranno affrontare l’Olanda.

(Ansa, 29 ottobre)

‘ndrangheta, 34 arresti: ricostruita la mappa del pizzo

Due anni di estorsioni e danneggiamenti compiuti a Reggio Calabria sono stati ricostruiti dalla Polizia, che ha compiuto un’operazione contro alcune cosche della città. Trentaquattro gli arresti appartenenti ai sodalizi Borghetto, Zindato e Caridi, tutti aderenti al cartello Libri, o alle cosche Serraino e Rosmini. Tutte le organizzazioni operano nella zona centro e sud di Reggio Calabria, dove attuavano un ferreo controllo del territorio con l’imposizione del pizzo. (Ansa, 29 ottobre)

Acr Messina, presentato esposto alla Procura della Repubblica

Su iniziativa del forum Biancoscudati.it, un gruppo di tifosi del club giallorosso ha depositato un esposto-denuncia (otto i firmatari) presso la Procura della Repubblica della città dello Stretto. L’intento è quello di far luce sulle anomalie riguardo alla gestione amministrativa e contabile dell’ACR (definita “assolutamente sconsiderata“), dalla vendita all’asta avvenuta nel marzo 2009 sino alle ultime vicende, con l’interesse manifestato dal gruppo che fa capo agli imprenditori calabresi Bruno Martorano e Vincenzo Principato.

Mafia, il palermitano Rizzacasa: da preside scuola in provincia di Messina ad imprenditore milionario

Beni per 30 milioni di euro sono stati sequestrati a Vincenzo Rizzacasa, 63 anni, imprenditore palermitano. A giugno era stato arrestato per trasferimento fraudolento di valori aggravato e riciclaggio aggravato: avrebbe messo le sue imprese a disposizione del costruttore Salvatore Sbeglia, già condannato per mafia. Rizzacasa, da semplice preside di una scuola in provincia di Messina ha inziato la scalata nel mondo dell’edilizia, partendo da una piccola impresa intestata al figlio Gianlorenzo. (Ansa, 29 ottobre)

Et voilà, sale anche l’inflazione: in ottobre é all’1,7%

Ad ottobre l’inflazione in Italia torna a salire: i prezzi al consumo sono cresciuti dell’1,7% su base annua, in accelerazione rispetto al +1,6% di settembre. Lo comunica l’Istat nella stima provvisoria, aggiungendo che su base mensile i prezzi sono aumentati dello 0,2%. I prezzi della benzina sono saliti del 8,5% su base annua, mentre sono scesi dello 0,6% su base mensile. Il gasolio è rimasto invariato rispetto a settembre ed è, invece, cresciuto del 12,6% in termini tendenziali. (Ansa, 29 ottobre)