Mafia Export

Sabato 30 ottobre dalle 17,00 alle 22,00 a Foligno (PG) nel Palazzo Trinci sarà presentato il libro di Francesco Forgione MAFIA EXPORT “Come ‘ndrangheta, cosa nostra e camorra hanno colonizzato il mondo”

Intervengono

L’autore, Francesco Forgione ex Presidente Commissione Antimafia

Mauro Volpi
Consigliere uscente CSM e Prof. Ordinario di Diritto Pubblico Comparato dell’Università di Perugia

Fausto Cardella
Procuratore della Repubblica di Terni

Leggi il seguito di questo post »

Messina e Trento nello specchio delle migrazioni

La casa editrice Mesogea e il circolo Arci Thomas Sankara promuovono in città un’anteprima delle manifestazioni culturali di Trento Il gioco degli specchi su migrazioni, letteratura e società. Nell’ambito delle iniziative previste in diverse città in Italia e all’estero per l’edizione 2010 de Il gioco degli specchi, – la settimana di attività culturali su migrazioni, letteratura e società promossa a Trento dall’omonima associazione.

Venerdì 29 ottobre alle h.18,30, a Messina la casa editrice Mesogea ospiterà nella piazzetta della sua sede, in Via Catania 62, il seminario aperto al pubblico: In altri luoghi, in altre parole: raccontare le migrazioni. Organizzato in collaborazione con il Circolo Arci Thomas Sankara, l’appuntamento messinese si propone – incrociando a un percorso di letture gli interventi o le testimonianza di quanti parteciperanno – di aprire in città lo spazio di una riflessione più ampia e ‘permanente’ sulla complessità della migrazione come fatto sociale che rimette in questione la cittadinanza, la relazione tra cittadino e stato, nonché pratiche e linguaggi oggi più che mai investiti da recrudescenze razziste

La casa editrice Mesogea e il circolo Arci Thomas Sankara promuovono in città un’anteprima delle manifestazioni culturali di Trento Il gioco degli specchi su migrazioni, letteratura e società. Nell’ambito delle iniziative previste in diverse città in Italia e all’estero per l’edizione 2010 de Il gioco degli specchi, – la settimana di attività culturali su migrazioni, letteratura e società promossa a Trento dall’omonima associazione.

Leggi il seguito di questo post »

Le 4 R: R come Responsabilità

di Beniamino Ginatempo da QDS

L’attuale modello di sviluppo economico, basato sulla falsa pretesa di risorse naturali infinite, richiede la crescita continua di produzione e consumi, altrimenti il PIL non sale. Ma tutto ciò comporta montagne di debiti delle imprese, montagne di debiti dei consumatori e montagne di rifiuti, oltre alle inevitabili crisi finanziarie causate dalle difficoltà di ripianare i debiti e riscuotere i crediti. Quale mondo lasceremo ai nostri pronipoti continuando così? Un ambiente devastato e saccheggiato, miliardi di miliardi di dollari di debiti e disuguaglianze sociali ed economiche insopportabili: p.es. una mucca in occidente costa 7 dollari al giorno, un essere umano in Africa 3 (A. Zanotelli).

Leggi il seguito di questo post »

IRAQ: WIKILEAKS, MARRACINO VITTIMA DEL FUOCO AMICO

Contrariamente a quanto inizialmente riferito il 15 marzo 2005 in Iraq il sergente Salvatore Marracino non si sparo’ con la sua stessa arma, che in precedenza si era inceppata. In realta’ “fu colpito accidentalmente” da fuoco amico durante un’esercitazione. E’ quanto si legge in uno dei quasi 400.000 file segreti sulla Guerra in Iraq diffusi dal sito web Wikileaks. Leggi il seguito di questo post »

LAVORO: VERTENZA SAT CATANIA, 48 ORE PER EVITARE 160 LICENZIAMENTI

anfiteatro-romano-catania-c2a9sostine-cannata

Quarantotto ore di tempo per imprimere una svolta alla vertenza Sat, passando dai licenziamenti alla cassa integrazione in deroga: e’ questo il termine entro il quale il responsabile della task force regionale per l’occupazione, Salvatore Cianciolo , ha assicurato ai sindacati che sara’ pronta una ricognizione degli interventi possibili per sottrarre alla mobilita’ 160 lavoratori dell’azienda di Aci Sant’Antonio (Catania) che ha chiuso i battenti chiedendo ai lavoratori alla scadenza della cassa integrazione, a settembre, di consegnare i documenti. Lo rende noto la Fiom Cgil siciliana, al termine dell’incontro con Ciancialo presso la Presidenza della Regione. La segretaria generale della Fiom, Giovanna Marano, parla di “condizione inedita che e’ doveroso che la regione affronti visto che i lavoratori si trovano in questo stato a causa del fallimento di un tavolo tecnico al quale partecipavano ben due rami dell’amministrazione, gli assessori al lavoro e all’industria del precedente governo Lombardo; che non hanno ne’ trovato uno sbocco produttivo per l’azienda , ne’ definito il passaggio burocratico che garantisse la cassa in deroga. Entro due giorni dunque saremo riconvocati – conclude Marano – e ci attendiamo che ci venga subito comunicato il percorso per il ripristino delle condizioni necessarie a garantire la cassa in deroga”.

Edilizia in Calabria: imprese, in un anno si sono persi 1.500 posti lavoro

La crisi del settore dell’edilizia nel 2009 ha espulso dal mercato del lavoro in Calabria circa 5 mila addetti. Nell’ultimo anno – fa sapere l’associazione dei costruttori edili di Confindustria (Ance) – 1.400 imprese si sono cancellate dai registri camerali. A pesare sulla performance del settore la forte riduzione sia del numero (-27%) che del valore (-64%) dei bandi di gara per lavori pubblici. ”Problemi e preoccupazioni – spiega l’Ance – che da oltre un anno stiamo sottoponendo anche alla Regione, senza pero’ ricevere adeguate risposte”. (ANSA)

Denise Pipitone: madre, domani compie dieci anni e mi manca tanto

”Mi manca tanto. Domani compie dieci anni e sono gia’ sei anni che non la vedo. E’ una eternita”’. Lo dice Piera Maggio, la madre di Denise Pipitone la bimba rapita, e mai ritrovata, a Mazara del Vallo l’1 settembre 2004 quando aveva quattro anni. ” Io ripongo tutta la mia fiducia nella giustizia – aggiunge – pero’ e’ una giustizia lenta. Al di la’ della sentenza che sara’ emessa dai giudici gli imputati li ho gia’ condannati”. Domani si terra’ l’udienza del processo per il sequestro. E’ imputata la sorellastra di Denise.(ANSA)