Solidarietà al senatore Lumia

di Enrico Di Giacomo

“Non posso che esprimere la mia vicinanza e solidarietà al senatore Lumia per la riduzione delle misure di sicurezza nei suoi confronti. In un momento in cui, a fronte del grande impegno antimafia di Beppe, le minacce nei suoi confronti aumentano costantemente, ridurre la sua scorta è un gesto inspiegabile che, come figlia di una vittima innocente della mafia, spero sia chiarito immediatamente”. Lo ha detto Sonia Alfano, responsabile del dipartimento Antimafia dell’Italia dei Valori, commentando la notizia della riduzione della scorta ai danni del senatore del Pd e componente della Commissione Parlamentare Antimafia. Leggi il seguito di questo post »

RIDUZIONI IN BOLLETTA

L’Eni l’ha fatta grossa, facendo da traino, speriamo solo culturale, per Enel, Gas Plus A2A nel riscorso al Tar della Lombardia con cui si chiede di sospendere la validità, e poi di annullare, la Delibera dall’Autorità per l’Energia che, a partire dal 1° ottobre, ha ridotto dello 0,1% il prezzo del metano, invece di aumentarlo del 3,2% come vorrebbero le imprese.
Questo, in pratica, si traduce nel rischio di un rincaro immediato, per le famiglie, di 30 euro in bolletta.” – affermano Adusbef, Assoutenti, Federconsumatori e Movimento Consumatori. Leggi il seguito di questo post »

Continua la battaglia sulla discarica

TERZIGNO (NAPOLI) – Una Fiat Punto delle forze dell’ordine, senza persone a bordo, è stata data alle fiamme da alcuni manifestanti che si trovano alle strade d’accesso che portano alla discarica di Terzigno. L’auto, che non reca i contrassegni delle forze dell’ordine, era stata in precedenza vandalizzata da un lancio di pietre. Inoltre 5 autocompattatori che avevano sversato rifiuti nella discarica sono stati bruciati. Leggi il seguito di questo post »

Rapporto sul sopralluogo al Torrente Inganno

Una delegazione in rappresentanza dei comitati di Sant’Agata e Acquedolci ha visitato il torrente Inganno, fino alla Contrada Rocca Carbone, dove è progettata la costruzione di una discarica con un impianto di pretrattamento, secondo l’autorizzazione preliminare della regione Siciliana pubblicata sulla GURS il giorno 13 agosto 2010.
Della delegazione santagatese hanno fatto parte il presidente del Comitato, Rino Bertoloni, l’ex sindaco Aldo Fresina e l’artista Betty Scaglioni. Da Acquedolci oltre al presidente dell’Associazione Culturale Mediterraneo, Farid Adly, hanno partecipato Enrico Caiola, Mariangela Gallo, Bettina Ruberto e tre esponenti del Movimento Rinnovamento e Partecipazione, l’avv. Cristian Armao, Ciro Artale e Salvatore Pinzone. Leggi il seguito di questo post »

L’Inps censura le pensioni dei precari e la Rete si rivolta

di Cristina Maccarrone direttore@walkonjob.it

LE DICHIARAZIONI DELL’INPS E LA “RIBELLIONE” DELLA RETE
Magari alla pensione non ci pensate perché non avete ancora trovato uno straccio di lavoro oppure è un pensiero che mettete da paraltte perché non sapete – visto l’andazzo – neanche se ce l’avrete. Eppure l’argomento è caldo e circola sulla rete, soprattutto dopo le dichiarazioni  – riportate da Agoravox e riprese dal blog Conti in tasca di Blogosfere a cura di Eleonora Bianchini – da parte di Antonio Mastrapasqua, presidente dell’Inps, Istituto nazionale di previdenza, al Corriere della Sera. Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato su Lavoro. Leave a Comment »

Manifestazione Salvalarte Sicilia 2010

21 ottobre – 9 novembre

promossa da Legambiente Sicilia Assessorato regionale dei Beni culturali e dell’identità siciliana Assessorato regionale del Turismo

In collaborazione con Fondazione Federico II Fondazione Ignazio Buttitta Provincia regionale di Caltanissetta Centro studi sulle miniere di zolfo di Lercara Friddi Officine Ricerche Azienda Regionale Foreste Demaniali della Regione Siciliana Leggi il seguito di questo post »

Truffa all’Inps

Sono ben  305 gli indagati di un’inchiesta condotta dalla DDA di Messina su una colossale truffa perpetrata ai danni dell’Inps. Ad architettarla due piccoli imprenditori che avevano preso in locazione dei terreni fra Barcellona e Tortorici ed avevano avviato dal 2007 al 2009 una finta attività agricola. L’espediente utilizzato  che ha  consentito, in oltre due anni,  di truffare centinaia di migliaia di euro all’Inps, è stato però scoperto dalle forze dell’ordine. E ora il sostituto procuratore della DDA, Fabio D’Anna ha avanzato al gip Giovanni De Marco una richiesta di decreto penale per i 305 indagati.