Come costruire i lavori verdi

di Serena Rugiero – Sbilanciamoci

L’analisi dell’impatto della nuova politica energetica europea mostra come la promozione delle fonti di energia rinnovabile (Fer) possa offrire concrete opportunità di crescita industriale, avviando nuove attività che creano posti di lavoro e promuovendo la competitività dell’economia nazionale attraverso l’utilizzo ecologicamente orientato delle risorse naturali.

Lo sviluppo della green economy può infatti contribuire alla ripresa delle attività produttive e contrastare il calo dell’occupazione, attraverso un “pacchetto di stimolo economico” in cui l’innovazione costituisce il vero e proprio motore della ripresa economica. In questo quadro le fonti rinnovabili si pongono come fattori portanti della riconversione in chiave sostenibile dei processi produttivi e delle attività lavorative. Leggi il seguito di questo post »

BANCHE. CONSUMATORI

Bene, come al solito, l’intervento dell’Antitrust, le cui istruttorie hanno costretto Abi e Consorzio Bancomat ai tagli, dal 3 al 36%, dei costi delle commissioni interbancarie per bancomat, pagobancomat, domiciliazione delle bollette e pagamenti con ricevuta bancaria.
Movimento Consumatori, Federconsumatori e Adusbef commentano: “È mai possibile che, senza un intervento dell’Antitrust, non si possa aspirare a rapporti chiari e limpidi, che non siano tesi solamente a lucrare a danno della clientela finale? Leggi il seguito di questo post »

No ai soldi per’ bombardare’ l’Università

di Andu

Afghanistan, Bossi: “Bombe? Meglio dare i soldi all’università”. Così hanno scritto diversi quotidiani qualche giorno fa. Leggi il seguito di questo post »

Emergenza rifiuti: una farsa

di Associazione Rifiuti Zero Messina-Associazione Rifiuti Zero Palermo

Il Governo nazionale ha stabilito che lo stato di emergenza rifiuti in Sicilia, di cui commissario è stato nominato il governatore Lombardo, durerà fino al 2012, con ciò trasformando l’emergenza in stato stazionario. La Sicilia, infatti, è in emergenza rifiuti dal 1999, con una breve parentesi dal 2007 al 2010.

Questo tradisce una sola, triste realtà: il Governo non è in grado di risolvere il problema rifiuti in Sicilia, come non lo ha risolto a Napoli dove ha nascosto fuori città una montagna di RSU ed ha approntato un Piano Rifiuti emergenziale basato su inceneritori ed impianti di discarica. Leggi il seguito di questo post »

Taranto – OMICIDIO E SEQUESTRO SABRINA IN CARCERE

(AGI) – Taranto, 15 ott. – Sabrina Misseri è in carcere in quanto “gravemente indiziata” per sequestro di persona e omicidio volontario. La svolta nella tarda serata dopo un interrogatorio di sei ore che si e’ tenuto nella caserma della compagnia dei carabinieri di Manduria.  Erano presenti il capo della procura di Taranto, Franco Sebastio, il sostituto procuratore, Mariano Buccoliero, che coordina le indagini sull’omicidio della 15enne, ed il procuratore aggiunto, Piero Argentino.

Leggi il seguito di questo post »

Domani incarico per riesumare corpo bandito Giuliano

Sara’ affidato domani al professor Livio Milone, l’incarico di riesumare il corpo del bandito Salvatore Giuliano. Il medico legale dovra’ verificare se quelli sepolti sono effettivamente i resti del ”re di Montelepre”. Milone eseguira’ l’esame del dna, su disposizione della Procura di Palermo che ha aperto un’indagine per verificare la fondatezza dei dubbi avanzati dallo storico Giuseppe Casarubea secondo il quale il bandito in realta’ sarebbe stato fatto fuggire all’estero e il cadavere esposto sarebbe di un sosia. (ANSA)

Condannato per violenza sessuale su una bimba, arrestato un anziano

Carcere di Gazzi, Messina ©NuovoSoldo
Carcere di Gazzi, Messina ©NuovoSoldo

Mongiuffi Melia (ME) – Un pensionato di 88 anni, A.L.P., e’ stato arrestato dopo una condanna a sei anni per violenza sessuale. Lo stupro e’ stato compiuto tra il dicembre del 1998 e l’aprile del 1999, nei confronti di una bambina che allora aveva 5 anni. L’uomo era stato arrestato all’epoca dei fatti. I militari hanno adesso eseguito un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Messina. Secondo l’accusa l’uomo avrebbe ripetutamente abusato della bambina, compagna di giochi della nipotina, nella sua abitazione di Mongiuffi Melia. (ANSA)