Caccia: uccide amico per errore

Caccia/ Bambino in mimetica col fucile, polemiche su Federcaccia

Verbania – Un cacciatore e’ stato ucciso, per errore, da un suo compagno durante una battuta al cinghiale in Valle Strona (Vco). La vittima e’ Gelsomino Vittoni, 46 anni, di Vallestrona. A sparargli, uccidendolo sul colpo, Raffaele Piana, 44 anni, in una zona con fitta vegetazione, mentre c’era nebbia. Vittoni e Piana facevano parte di un gruppo partito da Vallestrona. L’uomo, sentendo dei rumori, ha pensato forse che si trattasse di un cinghiale. Indagano i carabinieri. (ANSA)

Terremoti: scossa di magnitudo 2.7 a Ustica

Un sisma di magnitudo Richter 2.7 si è verificato oggi pomeriggio alle 17,15 in mare, 21 km a sud ovest dell’isola siciliana di Ustica e a 47 km a nord ovest del comune palermitano di Terrasini. L’ipocentro della scossa è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV alla profondità fissata di 10 km. Il terremoto non è stato avvertito dalla popolazione e, come ovvio, non ha provocato alcun danno a cose o persone. Le coordinate dell’epicentro sono 38.582°N, 12.997°E, mentre il distretto sismico coinvolto è denominato Isola di Ustica.

Calcio, Nazionale anti Serbia: Prandelli verso il 4-3-1-2, Zambrotta e Pazzini titolari

Un tridente composto da Cassano, Pazzini e Borriello con il talento di Bari nella posizione di trequartista. Un’Italia con il 4-3-1-2, questa la novità che potrebbe presentare Prandelli nel match di martedì contro la Serbia.

Nell’allenamento pomeridiano di oggi, infatti, il ct ha provato la formula con il doppio centravanti e il trequartista. In tutto tre le novità rispetto all’undici di Belfast: Zambrotta terzino destro al posto di Cassani, Gastaldello centrale difensivo in sostituzione di Bonucci, recuperato, ma provato nell’altro schieramento; infine, in attacco Pazzini al fianco di Borriello e al posto di Pepe.

(Agi, 10 ottobre)

Mondiali di Pallavolo: Serbia-Italia 3-1, Svanisce il sogno podio per gli azzurri

Svanisce il sogno medaglia per l’Italvolley di Andrea Anastasi. Nella finale per il terzo posto gli azzurri sono stati battuti 3-1 (25-21, 25-20, 26-28, 25-19) dalla Serbia che, così, si aggiudica la medaglia di bronzo mentre il nostro Mondiale si chiude con un quarto posto.
Un risultato sul quale in molti avrebbero messo la firma prima dell’avvio del torneo iridato ma che, dopo i tre turni eliminatori, ci lascia un po’ con l’amaro in bocca, dopo aver sognato anche la finalissima. Leggi il seguito di questo post »

Medico muore durante un’immersione a Gliaca di Piraino

PIRAINO (MESSINA) – Un medico messinese di 56 anni è morto questa mattina durante un’immersione subacquea a Gliaca di Piraino. L’uomo era insieme a un collega quando si è sentito male. Giunto a riva è stato soccorso dall’amico che ha anche avvisato il 118. All’arrivo dell’ambulanza il sub era già morto.

Difficoltà nei collegamenti marittimi con le Eolie

LIPARI (MESSINA) – Tranne Lipari le Eolie sono isolate a causa del maltempo. Panarea, Stromboli, Ginostra, Filicudi e Alicudi, per il mare molto mosso (forza 5-6), per il vento che proviene da sud-est, sono rimaste prive di collegamenti, mentre con difficoltà si viaggia da Milazzo per Lipari.

Calcio, Buffon: Torno a gennaio, legame con Juve forte e duraturo, Prandelli sta lavorando bene con la Nazionale

Ancora fuori gioco per l’infortunio rimediato alla prima partita dei Mondiali sudafricani, Gigi Buffon pensa di poter “tornare arruolabile da gennaio” e non ritiene necessario affrettare un incontro con la dirigenza della Juventus per il rinnovo. “Penso che il fatto di avere un contratto con la Juve fino al 2013 sia qualcosa che leghi abbastanza”, ha detto il portiere bianconero a Sky.

Buffon sta osservando da fuori l’inizio del nuovo corso del ct Cesare Prandelli: “C’è molto entusiasmo da parte di tutti. Prandelli trasmette sicurezza, trasmette le sue idee a una squadra che lo segue. Sostituire un personaggio carismatico come Marcello Lippi è difficile, però lui ci sta riuscendo molto bene”. E il nuovo ct non sembra chiudere le porte nemmeno ai possibili ritorni di Francesco Totti e Alex Del Piero. “Stiamo parlando di giocatori con una classe immensa che, se li trovi in un certo periodo, in condizioni fisiche ottimali, possono ancora dare una mano alla causa“, ha detto Buffon.

(Apcom, 10 ottobre)