Messina – l’abuso è la consuetudine

Parcheggio selvaggio senza interruzione di continuità, Vigili al lavoro

Questa mattina, intorno alle 11, una pattuglia della Polizia Municipale di Messina ha interrotto la tranquilla e consueta “giungla” della via Santa Marta – dalla piazza Trombetta al ponte della circonvallazione. Pare che i VVUU siano stati chiamati perché la normale sosta abusiva sui marciapiedi aveva ostruito un’uscita di sicurezza. 

Il traffico veicolare della via Santa Marta è intenso, in particolare nelle ore di punta perché è utilizzata – in entrata ed in uscita dalla città – per chi percorre dall’uscita (o entrata) autostradale di Messina centro.

Leggi il seguito di questo post »

Congresso OrSA Sanità/Unione Medica

Presso la sede dell’OrSA si è tenuto il 1° congresso del Settore Sanità, i lavoratori  intervenuti hanno animato il dibattito descrivendo le realtà lavorative di provenienza, ne è emerso un quadro allarmante che vede il diritto alla salute sottoposto agli attacchi indiscriminati del liberismo selvaggio anche quando l’oggetto del contendere è il diritto dei cittadini all’assistenza sanitaria. Le aziende ospedaliere pubbliche e private hanno perso di vista il ruolo di servizio sociale e puntano unicamente al profitto attraverso tagli indiscriminati al costo del lavoro ed alla qualità del servizio, le “allegre gestioni” dei principali centri sanitari  hanno reso la città di Messina emblema nazionale di disorganizzazione e fatiscenza all’interno dei plessi ospedalieri. Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato su Sanità. Leave a Comment »

DIFFIDA INTER E MILAN

In seguito alle numerose segnalazioni ricevute, MC ha avviato un’indagine sulla “Tessera del Tifoso” emessa dai club di calcio di serie A, dalla quale emerge che molte società calcistiche impongono ai tifosi che vogliono acquistare l’abbonamento, anche a nome dei propri figli minori d’età, la sottoscrizione di un contratto per il rilascio di una carta di credito ricaricabile

L’indagine dell’associazione riguarda, inoltre, le modalità di raccolta dei dati personali del tifoso, visto che gli stessi possono essere ceduti a società partner della società calcistica, anche per fini commerciali e di marketing. Leggi il seguito di questo post »

Sonia Alfano (Idv): “Oltraggio a mio padre non ci fermerà, continueremo a fare nomi e cognomi”

“La comparsa della scritta in quella piazza non è una coincidenza. Domenica 3 ottobre a Messina, per l’ennesima volta, in occasione della commemorazione per il Prof. Parmaliana, ho parlato del sistema barcellonese e delle collusioni tra mafia e istituzioni nel messinese. Cercano di intimidirci ma è bene che sappiano che è del tutto inutile”.  Leggi il seguito di questo post »

I Giovani Democratici di Messina partecipano alla manifestazione per la scuola di domani 8 ottobre

Centocinquantamila insegnanti in meno, tra docenti di ruolo e supplenti, entro il 2011 e riduzione del 17% del personale tecnico e ausiliario (Ata), ovvero bidelli e “amministrativi”. È un taglio atroce quello operato dal Governo sulla scuola, un taglio che secondo loro garantirà un risparmio di 4,6 miliardi nei prossimi tre anni, ma che non garantirà invece 8,5 miliardi di finanziamenti e numerosi programmi di insegnamento. Leggi il seguito di questo post »

Rapina ed aggressione a donna titolare di gioielleria nel Ragusano: un arresto

La polizia ha arrestato Emanuele Melfi, 33 anni, nell’ambito delle indagini sulla rapina alla gioielleria ‘Princess’ di Vittoria (grosso centro in provincia di Ragusa). Secondo l’accusa, sarebbe uno dei tre banditi che il 10 settembre scorso assalirono il negozio e aggredirono la titolare per rubare monili d’oro. L’uomo è stato arrestato da agenti della squadra mobile di Ragusa e del commissariato di Vittoria in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal Gip Claudio Maggioni, su richiesta del procuratore capo della Repubblica, Carmelo Petralia. (Ansa, 7 ottobre)

Sicilia, Emergenza rifiuti: per l’Associazione ‘Rifiuti zero’ una farsa per movimentare denaro pubblico senza controllo

di Associazione Rifiuti Zero Messina e Palermo

Il Governo nazionale ha stabilito che lo stato di emergenza rifiuti in Sicilia, di cui commissario è stato nominato il governatore Lombardo, durerà fino al 2012, con ciò trasformando l’emergenza in stato stazionario. La Sicilia, infatti, è in emergenza rifiuti dal 1999, con una breve parentesi dal 2007 al 2010.

Questo tradisce una sola, triste realtà: il Governo non è in grado di risolvere il problema rifiuti in Sicilia, come non lo ha risolto a Napoli dove ha nascosto fuori città una montagna di RSU ed ha approntato un Piano Rifiuti emergenziale basato su inceneritori ed impianti di discarica. Leggi il seguito di questo post »