Le grandi sfide d’autunno del Movimento No Ponte

di Antonio Mazzeo

Tra Scilla e Cariddi il miracolo di una rivisitazione della biblica sfida tra il piccolo Davide e il gigante Golia. Uno scontro impari, da una parte gli instancabili attivisti No Ponte che finanziano cortei e sit-in con adesivi e magliette di cotone, dall’altra i potenti fautori della realizzazione della Madre delle Grandi Opere, il Ponte sullo Stretto, faraonico e irrealizzabile progetto strapagato con ingenti risorse pubbliche. Nonostante l’infernale macchina propagandistica dei Signori del capitalismo straccione di Casa nostra, i No Ponte resistono, mordono, mobilitano, colpiscono. Leggi il seguito di questo post »

chiude la mostra “Retrospettiva Nino Joppolo”,

di Farid Adly

La Casa delle Cultura informa la cittadinanza che tra 4 giorni si chiude la mostra “Retrospettiva Nino Joopolo”,
dedicata al pittore acquedolcese scomparso 5 anni fa. Infatti, giovedì 30 settembre è l’ultimo giorno di apertura al pubblico.
La Casa delle Culture si trova ad Acquedolci (Me), in via Vittorio Emanuele II, 3-5. Leggi il seguito di questo post »

LICENZIAMENTI AI CANTIERI NAVALI DI TRAPANI

“Responsabilità del governo nazionale e di Lombardo, alleato di Berlusconi e Bossi. Un’altra bomba sull’economia e sul lavoro isolano”.

Lo ha detto Salvatore Petrucci, segretario regionale dei Comunisti italiani, commentando la nota del cantiere navale di Trapani che annuncia il taglio di circa 300 posti di lavoro. Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato su Lavoro. Leave a Comment »

Governare la città

Territorio, amministrazione e politica a Siracusa (1817-1865)

di Salvatore Santuccio

€ 30,00 2010, 304 p.

La costituzione del Regno delle due Sicilie (dicembre 1816), enfatizzava la Sicilia urbana individuando sette città capovalli, con pari dignità, e istituendo in ognuna di esse un’Intendenza, contribuendo così alla definizione del nuovo concetto di “provincia”. Leggi il seguito di questo post »

Neonato muore in sala parto a Palermo

Genitori denunciano struttura per negligenza. Aperta un’inchiesta

Parto finisce in tragedia a Palermo: coppia di genitori denuncia i sanitari di una clinica dopo la morte del loro primo figlio. Secondo i coniugi 29enni il bambino sarebbe nato morto per la ‘negligenza di medici e infermieri‘ ma la clinica “Candela” ‘esclude responsabilità medico-professionali‘. La Procura ha aperto un’inchiesta, mentre è stata disposta l’autopsia sul piccolo. La donna aveva chiesto il parto cesareo ma per la clinica non c’erano i presupposti per eseguirlo. (Ansa, 26 settembre)

Auto si muove per rottura freni: 3 morti nel Reggino

Incidente ad Oppido Mamertino, nel Reggino: morte due donne e una bambina a bordo di un’auto finita contro un muro. Secondo un prima ricostruzione, tutte e tre si trovavano su una vettura ferma lungo una strada in discesa ma la rottura dei freni ha causato l’improvviso movimento dell’auto, che ha acquistato sempre più velocità finendo la sua corsa contro un muro. Una delle due donne morte è la madre della bambina. Sull’incidente indagano i carabinieri. (Ansa, 26 settembre)

Alitalia: ripresi voli all’aeroporto di Palermo

Alitalia ha confermato oggi che, a seguito della riapertura dell’aeroporto di PalermoPunta Raisi’, ha ripreso a operare tutti i propri voli da e per il capoluogo siciliano.
Alitalia, si legge in una nota della compagnia aerea, non prevede pertanto di spostare ulteriori voli dall’aeroporto di Palermo a quello di Trapani.
Il personale di Alitalia che ha operato oggi presso l’aeroporto di Trapani per fornire assistenza straordinaria ai passeggeri sta rientrando alla sedi di Roma e di Palermo, si aggiunge nella nota.
(Apcom, 26 settembre)

Calcio, serie B: Novara insegue il Siena, Toro in altalena ricade ancora, vince il Crotone ora terzo

Non può bastare l’erba sintetica del campo di casa a spiegare l’exploit del Novara, la neopromossa in B che straccia il Livorno e si lancia all’inseguimento del Siena capolista, distante un solo punto. Nella 6^ giornata, in cui cade di nuovo il Torino (a Pescara), altalenante come la Juve in A, vincono Crotone, Vicenza, Empoli e l’altra novità Portogruaro, tutte ora al terzo posto con dieci puntiDomani sera il Modena cercherà di agganciarle nel posticipo con la Triestina. Perde invece una chance l’Atalanta, che si fa fermare in casa dalla Reggina, mentre il Frosinone supera il Varese e il Padova regola l’Albinoleffe.

A Novara ancora a segno il bomber Bertani, capocannoniere con 5 gol; in rete anche il compagno di reparto Gonzalez (3 reti totali). Al Livorno non serve a nulla il vantaggio di Dionisi, i piemontesi gli rifilano quattro gol, tanti quanti i titolari assenti. La macchina di Tesser continua a funzionare a pieno regime, i tifosi del ‘Silvio Piola’ sognano. Il tecnico del Torino Lerda riceve una targa prima dell’incontro a Pescara in ricordo del suo esordio in panchina in Abruzzo, ma alla fine a festeggiare è Di Francesco: la sua squadra non vinceva dalla finale playoff di Prima Divisione, 102 giorni fa. Nel secondo tempo, in 13′ i gol di Soddimo e Cascione. A Bergamo Atalanta in vantaggio con Ruopolo, ma sempre nel primo tempo la Reggina pareggia con un gran gol di Bonazzoli. Nella ripresa espulso Raimondi, in dieci i padroni di casa non passano. L’altra matricola intrattabile, il ‘Porto’, infligge la prima sconfitta del campionato all’Ascoli. Decide un gol allo scadere di Cunico: finisce 2-1, il Portogruaro vola. (ANSA)

Beppe Grillo: Ecco la piattaforma nazionale, siamo già in centomila

Beppe Grillo, dalla ‘Woodstock  di Cesena’, presenta la piattaforma nazionale del ‘Movimento 5 Stelle’: iscrizione gratuita, programma in continuo aggiornamento, per “trasformarci in cittadini liberi”.
“Vi presento la piattaforma del Movimento nazionale che è nata dalla Rete – urla Beppe Grillo, nel suo intervento ufficiale alla ‘Woodstock’ -. Ti puoi iscrivere gratis” all‘indirizzo internet www.movimentocinquestelle.it  e “siamo già in centomila persone” iscritte che “danno un contributo di idee”. In questo modo “un cittadino può riprendersi le istituzioni”.
“Il programma del movimento – spiega il comico genovese – è work in progress. Loro, i politici, hanno paura che ci trasformiamo in cittadini liberi. Ma voi non fatevi contaminare dai morti”. Poi precisa: “Noi siamo disposti a fare 2/3 alleanze al giorno, ma solo con i comitati dei cittadini. Basta con i partiti“. L‘intervento di Grillo è stato interrotto dagli applausi dei giovani partecipanti alla kermesse. “Questo movimento non ha sedie, non ha capi bastone, siamo sparsi grazie alla rete“. (Apcom, 26 settembre)

Calcio, serie A: la Lazio vince a Verona ed aggancia l’Inter al comando della classifica

La Lazio vince a Verona ed aggancia l’Inter in testa. Vittorie per Fiorentina e Bari, pari e primo punto dell’Udinese a Genova con la Sampdoria. Pareggia anche il Palermo.

Risultati del 5° turno di serie A: Cesena-Napoli 1-4, Bari-Brescia 2-1 (Rivas, Kone, Barreto su rigore), Catania-Bologna 1-1 (Di Vaio, autorete di Britos), Chievo-Lazio 0-1 (Zarate), Fiorentina-Parma 2-0 (Ljajic su rigore, De Silvestri), Palermo-Lecce 2-2 (Giacomazzi, Corvia, Pinilla, Maccarone), Sampdoria-Udinese 0-0. Stasera Juventus-Cagliari.

Classifica: Inter e Lazio 10, Chievo e Brescia 9, Milan, Napoli, Catania e Bari 8, Cesena 7, Cagliari, Sampdoria e Bologna 6, Palermo, Fiorentina, Parma, Genoa, Roma e Lecce 5, Juventus 4, Udinese 1. Juventus e Cagliari una partita in meno. (Ansa, 26 settembre)

Montezemolo contro Bossi e la classe politica ‘screditata’

Duro attacco a Umberto Bossi da parte di ‘Italiafutura’, l’associazione vicina a Luca Cordero di Montezemolo.

Un articolo firmato da Carlo Calenda e Andrea Romano, pubblicato sul sito dell’associazione, accusa il leader della Lega Nord di limitarsi a lanciare ‘proclami’ e ‘provocazioni’ ma di non aver fatto niente di concreto per il Paese.

E, allargando il discorso, si scaglia contro ‘la classe politica screditata’ della quale ‘gli italiani hanno piene le tasche’.

(Ansa, 26 settembre)

Terremoti: forte sisma in Indonesia

Un sisma di magnitudo 6 è stato registrato nell’est dell’Indonesia, nella regione delle isole Aru. Lo ha annunciato l’istituto geofisico statunitense (USGS) che non ha parlato di allerta tsunami. La scossa è stata avvertita qualche minuto fa (alle 21.18 locali), a 63 km da Dobo, capoluogo delle isole Aru, a una profondità di 8,7 km. (Ansa, 26 settembre)

Automobilismo, F1: Alonso vince il GP di Singapore

Fernando Alonso vince il Gp di Singapore, quintultima prova del ‘Mondiale di F1′, precedendo le Red Bull di Vettel e Webber; 10° Massa.

E’ il quarto successo stagionale per lo spagnolo della Ferrari, il secondo consecutivo dopo quello di Monza di due settimane fa.

In zona punti anche Button, Rosberg, Barrichello, Kubica, Sutil e Hulkenberg.

Diversi gli incidenti: la safety-car é dovuta entrare in pista due volte.

Lewis Hamilton si é ritirato dopo una collisione con Webber al 36° giro.

(Ansa, 26 settembre)

Cittadino romeno annega in mare in Calabria

Un cittadino romeno, di cui non sono state rese le generalità, è morto annegato mentre faceva il bagno in mare a Fuscaldo (in provincia di Cosenza) . Il romeno, che era in acqua con due connazionali, nel momento in cui si è trovato in difficoltà a causa delle condizioni proibitive del mare, ha chiesto aiuto ai due amici, che hanno richiamato l’attenzione di alcuni pescatori di passaggio nella zona. Il tentativo di salvare il romeno, però, si è rivelato inutile. (Ansa, 26 settembre)

LA PRIMA VOLTA

di Tonino Perna – il manifesto

Per la prima volta in Italia una grande manifestazione contro i poteri criminali promossa da
un giornale locale, il Quotidiano della Calabria, è riuscita a portare in piazza decine di migliaia di persone, settecento associazioni, centinaia di sindaci, portando a Reggio Calabria l’immagine e la pratica di un’altra Calabria che ha voglia di una svolta radicale. Nessuna forza politica sarebbe stata in grado di fare altrettanto, segno evidente che esiste un grande vuoto lasciato dalla Politica rispetto alle istanze reali delle popolazioni. Per la prima volta sul palco non abbiamo assistito alla solita passerella della classe politica, ai soliti discorsi e impegni
solenni, ma hanno parlato i testimoni della lotta alla borghesia criminale col suo braccio armato: la ‘ndrangheta. Leggi il seguito di questo post »