Calcio, serie A: Inter sola al comando, il Catania ridimensiona le ambizioni del Cesena

Nel turno infrasettimanale di serie A l’Inter ne fa 4 al Bari, il Milan fa 1-1 all’Olimpico con la Lazio, il Brescia acuisce la crisi della Roma.

I risultati:

Bologna-Udinese 2-1 (Di Natale, Gimenez, Di Vaio), Brescia-Roma 2-1 (Hetemaj, Caracciolo, Borriello), Cagliari-Sampdoria 0-0, Catania-Cesena 2-0 (Silvestre, M.Lopez), Genoa-Fiorentina 1-1 (Gilardino, Mesto), Inter-Bari 4-0 (Milito 2 Eto’o 2), Lazio-Milan 1-1 (Ibrahimovic, Floccari), Lecce-Parma 1-1 (Jeda, Crespo), Napoli-Chievo 1-3 (Cannavaro, Pellissier 2, Fernandes). Leggi il seguito di questo post »

Tabelle d’armamento Consorzio Metromare

di Orsa

Le rimostranze per il flop del servizio di metropolitana del mare sono ormai numerosissime e provengono da ogni versante, finanche dal fronte della politica, che spesso si caratterizza per  spaccature e punti di vista diametralmente opposti, questa volta giungono univoche denuncie bipartisan relative ad un pessimo servizio che ha prodotto un paradossale aumento dei prezzi nonostante le sovvenzioni statali.

Alla luce dei fatti, le giustificazioni accampate dal Consorzio Metromare per voce dell’amministratore Vittorio Morace, assumono i connotati dell’arrampicata sugli specchi volta a mascherare l’evidenza, mentre il caratteristico silenzio del direttore di RFI Blu Via – Filippo Palazzo- (socio di minoranza) conferma la consumata tattica del gruppo ferroviario che glissa il confronto, intasca soldi pubblici e porge l’orecchio sordo alle legittime rivendicazioni di cittadini e lavoratori. Leggi il seguito di questo post »

Una commissione che chiacchiera sul nulla

di Piero Idone

Personalmente non condivido questa storia di una commissione che chiacchiera sul nulla e si affanna a dimostrare sostegno e condivisione alla Stretto di Messina su poche misere proposte di opere compensative che di fatto sono opere comunque dovute al territorio già massacrato da 50 anni di A3SA-RC ed F.S.. Credo che i soldi della Stretto di Messina (che poi sono soldi nostri) vadano dirottati in Calabria sulla portualità a Sud, per dare vera continuità territoriale tra Calabria e Sicilia, che ci viene negata da un decennale lento e graduale degrado delle infrastrutture marittime pubbliche e con balzelli inaccettabili come l’eco pass, che scaricano sui cittadini il danno ambientale prodotto dalle società private s.p.a. (intanto i dividendi per gli azionisti continuano ad aumentare insieme al costo dei biglietti e la rabbia dei pendolari).

NO AL PONTE… SI AL GRANDE PORTO DELLO STRETTO CHE UNISCA VILLA E MESSINA IN UN UNICO AMBITO TERRITORIALE E MARITTIMO!

Università, le proteste ritardano le lezioni

Alla Facoltà di Ingegneria le lezioni inizieranno con un ritardo di una settimana. A Economia e Giurisprudenza buona parte dei corsi sarà sospesa per cinque giorni. Sono i primi effetti della protesta dei ricercatori dell’Università Statale di Brescia contro la riforma targata Gelmini. Leggi il seguito di questo post »

Assemblea della Rete NoPonte

Venerdì 24 settembre ore 17.30 @ Villa San Giovanni

La manifestazione nazionale del 2 ottobre a Messina si avvicina!
Per organizzare la partecipazione a questo importantissimo appuntamento e per programmare le prossime iniziative, la Rete NoPonte reggina si riunirà venerdì 24 settembre alle ore 17.30 alla sede dell’associazione Cantiere Creativo – scuole medie di Cannitello in Viale Giovanni Trecroci.

A Villa S. Giovanni e a Messina un’orda di scatenati affaristi si sono già messi in precipitoso movimento. Leggi il seguito di questo post »

Clandestino Day

di Manuela Vento

Anche a Messina il 24 settembre si promuove il Clandestino Day, iniziativa lanciata dal settimanale Carta e che ha mosso i primi passi nel 2009. La giornata di approfondimento e mobilitazione intende svelare le contraddizioni di una politica che genera discriminazione e violenza razzista, perché introduce l’uguaglianza migrante irregolare=clandestino=criminale. Infatti, nel settembre 2009 in 60 città 500 organizzazioni diedero vita al Clandestino Day proposto da Carta. Leggi il seguito di questo post »

Milano – Mamma muore dopo il parto trigemino con cesareo

Milano, ospedale Buzzi, muore una mamma dopo aver dato alla luce tre gemelli.

La gravidanza è stata seguita fin dal concepimento avvenuto con fecondazione assistita.

I medici avevano già previsto il parto fra le 34esima e le 36esima settimana.

Leggi il seguito di questo post »

Rissa a Milazzo per un parcheggio, cinque arresti

MILAZZO (MESSINA) – I carabinieri hanno arrestato Giuseppe Sgrò, 72 anni; Alessandro Sgrò, 34; Fortunata Maimone, 63; Giuseppe Milioti, 33; Maria Tindara Di Salvo, 33, per rissa. Secondo quanto emerso dalle indagini, lo scontro si sarebbe verificato in seguito ad un’accesa discussione per un parcheggio. Alcuni dei partecipanti alla “scazzottata” hanno riportato escoriazioni e qualche contusione

Calcio: Sospeso lo sciopero dei calciatori

Sciopero sospeso e trattativa per il rinnovo del contratto collettivo prolungata fino al 30 novembre. Questo l’accordo trovato dai rappresentanti della Lega di Serie A e l’Assocalciatori al termine del quarto incontro in Federcalcio. La minaccia dell’Aic di bloccare il massimo campionato italiano resta però sul tavolo, e scatterà automaticamente se nei prossimi due mesi le parti non dovessero trovare l’intesa. Per questo, la strada che dovrà portare all’attesa fumata bianca avrà la vigilanza super partes del presidente della Figc, Giancarlo Abete, che si farà garante affinché non ci siano “forzature o imposizioni”. Leggi il seguito di questo post »

Palermo: Pm chiede archiviazione caso avvistamenti pantera

La pantera, che si sarebbe aggirata quest’estate per le colline e i boschi di Palermo, è sparita.

Ammesso che sia mai esistita.

Così il Pm Carlo Lenzi, titolare del fascicolo, per detenzione illegale di animali pericolosi, un reato introdotto qualche anno fa dopo un analogo caso (anche in quell’occasione si trattava di una pantera) accaduto a Roma, ha deciso di chiedere l’archiviazione del caso.

(Ansa, 22 settembre)

Lombardo: Giunta e deleghe martedì all’Ars

Il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, presenterà il nuovo governo all’Ars martedì prossimo. ”Per quella data – ha detto Lombardo presentando alcuni degli assessori alla stampa – assegnerò le deleghe agli assessori”.

Intanto è cominciato, all’Assemblea regionale siciliana, il dibattito parlamentare sul nuovo governo dopo la relazione di ieri del governatore. Lombardo è presente in aula. (Ansa, 22 settembre)

Messina, Cattedrale: Ritornano al tesoro del Duomo due antichi dipinti restaurati

Due preziosi dipinti su tavola, raffiguranti la Madonna della Lettera e del Grafeo, recentemente restaurati nel laboratorio del prof. Ernesto Geraci, secondo la progettazione e la direzione della Soprintendenza di Messina, saranno presentati e riconsegnati oggi, mercoledì 22 settembre, alle ore 17, nella Sala Capitolare della Cattedrale (accanto al Tesoro), alla presenza dell’arcivescovo, Mons. Calogero La Piana e del soprintendente ai beni culturali Salvatore Scuto.

Le due opere ritornano così alle loro sedi per essere esposte al pubblico nella prima sala del Tesoro del Duomo.

Un piano organico per la messa in sicurezza di Pezzolo

di Dario Buonfiglio

Per risolvere il problema dei movimenti franosi di Pezzolo bisogna, prima di tutto, incanalare le falde acquifere che causano il dissesto del territorio. Riaprire la strada provinciale per il centro urbano, senza aver prima messo in sicurezza, la zona non ha senso. Canalizzare le acque piovane, creare la perfetta pendenza per il giusto deflusso, costituiscono gli interventi basilari per far sì che la strada non sia più soggetta a frane. Leggi il seguito di questo post »

La paura di nascere a Messina

di Fabrizio Vinci

Stesso copione, ancora una lite tra ginecologi e a farne le spese una madre e il suo bambino. Non può trattarsi di una semplice combinazione: nella città dello Stretto nascere senza complicazioni è diventato un lusso.  La causa scatenante, per l’ennesima volta, è la modalità del parto (naturale o cesareo).

Vengono i brividi pensando che neanche un mese fa si era verificato un caso analogo;  anche in questa occasione, gli interessi dei singoli medici hanno oscurato il giuramento di Ippocrate. Ancora una volta ci saranno danni permanenti: per la madre, che ha subito l’asportazione dell’utero, e per il bimbo sottoposto (seppur temporaneamente) al coma farmacologico, vista la sopravvenuta ischemia celebrale.

Adesso la cittadinanza ha davvero paura, e si domanda come sia possibile che un evento bello, quale dovrebbe essere la nascita,  si trasformi regolarmente in un thriller. Lo Stato italiano dovrebbe intervenire duramente, vista l’incapacità (o l’impossibilità) da parte dell’ordine dei medici, di disciplinare adeguatamente i ginecologi del capoluogo peloritano.

Pubblicato su Sanità. Leave a Comment »

Fincantieri: operai in sciopero contro ipotesi ‘ridimensionamento’

Centinaia di operai sono radunati davanti i cancelli della Fincantieri a Palermo, presidiati per tutta la notte da un gruppo di tute blu. Oggi i lavoratori incrociano le braccia per otto ore, lo sciopero è stato proclamato da Fim, Fiom e Uilm contro l’ipotesi di ridimensionamento dello stabilimento prevista nel piano industriale del gruppo di Trieste che ha avviato la procedura per la cassa integrazione di 470 persone, su un organico di 500 unità, per un totale di 52 settimane. (Ansa, 22 settembre)