L’Alto Ionio Messinese per l’aeroporto di Barcellona-Milazzo

di Lorenzo Grasso

Da alcuni giorni è stata formalizzata la costituzione di un Comitato  di cittadini, essenzialmente residenti nella riviera ionica messinese, denominato “L’Alto Ionio Messinese per l’aeroporto di Barcellona-Milazzo” .

Riguardo alle cariche assegnate si segnala che Lorenzo Grasso è stato eletto presidente e portavoce, mentre, Liliana Boncoddo ha assunto la carica di segretario.

Il Comitato, senza scopo di lucro, è stato costituito per promuovere iniziative di varia natura così da testimoniare il vivissimo interesse che il vasto comprensorio compreso fra Scaletta Z.  e      S. Teresa Riva intende riservare al progetto di realizzare un aeroporto nella provincia di Messina . Leggi il seguito di questo post »

I SOLDI DEL PONTE PER LA SICUREZZA DEI TERRITORI

di Rete NoPonte

Giorno 2 ottobre ancora una volta saremo in corteo per ribadire la nostra contrarietà alla costruzione del ponte. Ad un anno dalla tragedia che ha colpito questi territori, poco o niente è stato fatto, le frazioni sud della città ed i paesi dell’immediato hinterland messinese della fascia ionica mostrano ancora le loro ferite. Le persone sono ancora “senza fissa dimora”. Leggi il seguito di questo post »

Maxisequestro di esplosivo T4 a Gioia Tauro (RC)

Un container con 6-7 tonnellate del potente esplosivo T4, è stato sequestrato dalla polizia nel porto di Gioia Tauro (RC). Esplosivo militare usato in quasi tutti gli eserciti, col T4 sono stati confezionati anche gli ordigni utilizzati nelle stragi di mafia del 1992 e del 1993, da quelle in cui furono uccisi Falcone e Borsellino e per gli attentati di Milano, Roma e Firenze, ma anche per il disastro di Ustica e per le stragi alla stazione di Bologna e quella del Rapido 904. (Ansa, 21 settembre)

Sondaggi: Crolla la fiducia nel governo, bassa quella nel ‘premier’

Per un sondaggio Ipr resta al 34% la fiducia in Berlusconi come a luglio, mentre cala quella sul governo e il Fli è dato al 20%.

Per il premier si tratta del picco più basso dal 2008 ad oggi.

Peggiora la fiducia nel governo al 34%, nuovo record negativo, -3 sul 37% di luglio.

(ANSA)

 

Sicilia: i nomi degli assessori del nuovo governo Lombardo

Il presidente della Regione siciliana Raffaele Lombardo ha appena comunicato all’Ars i nomi degli assessori del suo nuovo governo. Del Lombardo quater fanno parte Gian Maria Sparma, Andrea Piraino, Letizia Diliberti, Sebastiano Messineo, Elio D’Antrasi, Giosuè Marino, ex prefetto di Palermo e commissario nazionale antiracket, e gli uscenti e riconfermati Marco Venturi, Massimo Russo, Pier Carmelo Russo, Caterina Chinnici, Gaetano Armao e Mario Centorrino. Lombardo è stato più volte contestato da alcuni parlamentari e l’aula è stata sospesa due volte.

(Ansa, 21 settembre)

In memoria di Rosario Livatino

Ci sarà anche il Rosario Livatino del film ”Il Giudice ragazzino”, oggi, ai lavori del convegno ”Etica, Carità e Giustizia nell’azione giudiziaria”, in programma alle 16.30 presso il Teatro Sociale di via Capitano Ippolito, a Canicattì (CT), in coincidenza del 20esimo anniversario del barbaro omicidio del magistrato del Tribunale di Agrigento.

Giulio Scarpati, il noto attore romano rimasto molto legato alla figura del personaggio che ha interpretato assieme a Sabrina Ferilli nel film per il cinema e poi dato in tv nel 1994, parteciperà alla manifestazione in memoria del giudice. Leggi il seguito di questo post »

Da lettore riceviamo e di seguito pubblichiamo: “L’immondizia nelle strade di Messina”

Spett.le Redazione del ‘Nuovo Soldo’,  scrivo a voi, dopo averlo fatto ad altre testate che non mi hanno preso neppure in considerazione, per segnalarvi quanto segue.

Di fronte al mio studio medico, convenzionato col SSN, tra i numeri civici 61 A e B di viale Principe Umberto, si è da anni realizzata con tacito assenso di tutti, una vera e propria discarica di suppellettili, tra cui frigoriferi ed altri elettrodomestici dismessi, arredi di vario tipo, vetri rotti, inerti di opere murarie e quant’altro cittadini, anche provenienti da altre zone urbane, depositano impunemente senza che i preposti alla bonifica ambientale li rimuovano e nonostante le continue telefonate al numero verde di ‘Messina Ambiente’ da me effettuate. Leggi il seguito di questo post »