Anziano muore al pronto soccorso dell’ospedale di Patti

Nel pomeriggio di ieri, un anziano di 71 anni è deceduto per arresto cardiocircolatorio presso il Pronto Soccorso del’Ospedale “Barone Romeo” di Patti. I parenti hanno presentato un esposto lamentando il ritardo con cui il loro congiunto, una volta giunto al Pronto Soccorso è stato sottoposto a visita, nonostante avesse manifestato i sintomi di un infarto in corso. La Procura di Patti ha aperto un fascicolo delegando per le indagini  i Carabinieri della Compagnia di Patti.

Grave incidente stradale nell’Agrigentino: muore un quindicenne

Un ragazzo di 15 anni è morto a Canicattì (in provincia di Agrigento), in un incidente stradale, con un motorino prestatogli da un amico. E’ accaduto ieri sera sulla statale Canicattì-Licata, dove Salvatore Asaro è stato investito – secondo i carabinieri dopo la caduta che aveva già provocato il decesso – da un’auto che sopraggiungeva, il cui conducente, un impiegato di Canicattì, ha dato l’allarme. Sul corpo del ragazzo sara’ eseguita l’autopsia.

Avvistato Ufo nel cielo di Capo d’Orlando

CAPO D’ORLANDO (MESSINA) – Decine di telefonini, macchine fotografiche e persino alcune telecamere hanno documentato ieri sera la presenza di uno strano oggetto luminoso nel cielo della costa tirrenica messinese. Intorno alle 22,30, nel corso di uno spettacolo teatrale che si stava svolgendo in piazza Matteotti, a Capo d’Orlando, l’attenzione di gran parte degli spettatori si è spostata dal palco al cielo dove una sfera, all’apparenza infuocata, si muoveva alle spalle delle promontorio che sovrasta la città. I molti testimoni hanno raccontato di aver pensato a un meteorite ma, ben presto, l’oggetto si è mosso in direzione orizzontale rimanendo sospeso in aria. Secondo i più, l’oggetto aveva forma triangolare con uno strano alone di luce emanato ai tre vertici. La suggestione ha portato la maggioranza dei testimoni a parlare di Ufo, ma il mistero è ancora tutto da chiarire. Nella zona compresa tra Santo Stefano di Camastra e Patti sono stati segnalati, varie volte,  strani avvistamenti e spesso la teoria di oggetti volanti non identificati è stata sostenuta a proposito dei misteriosi incendi avvenuti un paio d’anni fa a Canneto di Caronia, a una trentina di chilometri da Capo d’Orlando.

Licandro (Pdci), Pd con Lombardo? Ennesimo errore

Il Pd in soccorso di Lombardo rappresenta, purtroppo, l’ennesimo errore siciliano di un partito sempre piu’ preda dell’oscuro miraggio del potere, che ne sta profondamente minando la sua credibilità. Come si puo’ far credere ai siciliani che Lombardo sia un riformatore? Lombardo, che ha rinsaldato il legame di fedelta’ con Berlusconi, e’ soltanto una copia in sedicesimi del “signorotto” di Arcore”. Lo ha detto Orazio Licandro, della segreteria nazionale del Pdci-Fds.     Fonte:  Adnkronos

L’Uragano Karl investe la centrale nucleare di Veracruz, in Messico

L’uragano Karl ha investito con violenza l’unica centrale nucleare messicana, nei pressi di Veracruz, nel Golfo del Messico. L’uragano, avanzando verso l’interno, si è placato e, in serata, è stato declassato a tempesta tropicale.
Dopo aver oltrepassato, senza grossi danni, la penisola dello Yucatan, Karl si era rafforzato nel Golfo del Messico, toccando la categoria 4 su una scala fino al 5, rivelandosi come il più violento uragano nella zona degli ultimi trent’anni. Karl ha raggiunto la costa orientale del Messico, con raffiche oltre i 250 km/h, ad appena 7 chilometri di distanza dall’unica centrale nucleare del Paese, quella di Laguna Verde, preventivamente disattivata. Dal canto suo, la società petrolifera nazionale ‘Pemex’ aveva annunciato, fin da giovedì sera, l’evacuazione del personale da tutte le piattaforme petrolifere offshore nel Golfo del Messico.
Si prevede che Karl – che con il suo passaggio ha causato la morte di 25 persone in Messico e un milione di senzatetto – continui adesso ad indebolirsi per diventare una depressione tropicale già a partire da oggi. (Apcom, 18 settembre)

Curiosità Scuola: Cambia la classifica delle migliori Università al mondo, Harvard ora é prima

E’ battaglia tra l’americana Harvard e la britannica Cambridge per la palma di migliore Università del mondo.
La settimana scorsa, la società di consulenza britannica ‘Quacquarelli Symonds’ aveva assegnato la palma all’ateneo inglese? ‘Times Higher Education’, società editoriale leader in Gran Bretagna delle pubblicazioni sull’educazione, ribalta ancora la classifica: la migliore è Harvard, con 100 punti contro i 99,18 dell’eterna rivale.
C’è di più:  l’Università britannica non è neppure nelle prime tre posizioni della classifica. Secondo ‘Times Higher Education’ il prestigioso ateneo del Massachusetts è appunto primo, seguito da California Institute of Technology, Massachusetts Institute of Technology, Stanford e Princeton, tutte università americane. Le britanniche Cambridge e Oxford sono solo seste a pari merito. (Apcom, 18 settembre)

Scuola, Presidio ad Adro contro simboli Lega in istituto

(Apcom) – E’ cresciuto di ora in ora il tam tam su Facebook e via mail per pubblicizzare l’invito a partecipare al presidio previsto questa mattina in piazza Costantino Ruggeri ad Adro (Brescia), indetto “per aggregare tutti coloro che, a prescindere dal colore politico, dinnanzi alle immagini di un edificio scolastico statale decorato con oltre 700 simboli della Lega Nord provano almeno un po’ di sana indignazione e chiedono una rapida rimozione di detti simboli”. All’iniziativa, intitolata “Manifestazione contro l’occupazione della Lega nella scuola pubblica”, hanno aderito, tra gli altri, i sindacati, i partiti della sinistra radicale, il Pd, l’Idv e il Popolo viola. Ma anche la locale lista civica Linfa, (che unisce esponenti di centro-sinistra e centro-destra e che nelle elezioni amministrative del giugno 2009 ha ottenuto il 33,3 % dei voti contro il 61% della Lega) che annuncia che sarà in piazza con la bandiera tricolore.

Leggi il seguito di questo post »

Udc: D’Alia, Casini in Sicilia per ripartenza partito

La ripartenza dell’Udc in Sicilia, dopo le polemiche degli ultimi giorni su una possibile spaccatura all’interno del partito nell’isola, avverrà il prossimo 25 settembre a Messina. Lo conferma Giampiero D’Alia, presidente dei senatori centristi spiegando che a Messina si svolgerà una convention alla Fiera Internazionale alla quale parteciperanno anche il leader del’Udc, Pier Ferdinando Casini e il parlamentare Rocco Buttiglione.