Calcio, anticipo di serie A: imprevedibile crollo della Roma a Cagliari

La Roma crolla 5-1 a Cagliari tra gli anticipi della seconda giornata della Serie A di calcio.

Rossoblù subito avanti all’8′ con Conti. De Rossi pareggia al 18′. Al 22′ Nicolas Burdisso mette giù in area Conti: espulso l’argentino della Roma e Matri realizza il rigore; per il figlio del dirigente giallorosso 30 punti di sutura. Al 38′ l‘allungo del Cagliari con Acquafresca.

Nella ripresa subito la doppietta di Matri e allo scadere 5-1 di Lazzari.

(Ansa, 11 settembre)

Tunisino arrestato a Lipari per tentato omicidio

LIPARI (MESSINA) – I carabinieri hanno arrestato il tunisino Hichem Hnaiem, 29 anni, con l’accusa di tentativo di omicidio, lesioni gravi e porto abusivo di armi. L’uomo, nel corso di una lite scoppiata nella frazione di Canneto di Lipari, avrebbe ferito tre connazionali, uno dei quali in modo grave. Il ferito è stato ricoverato all’ospedale di Lipari con varie lesioni e profondi segni sul viso.

CONTRO LA PRECARIETA’ DELLE ESISTENZE, CONTRO LA PRECARIETA’ DEL TERRITORIO

Anche quest’anno la scuola inizia all’insegna del precariato e delle classi sempre più affollate. I sacrifici e le sofferenze di migliaia di lavoratori e lavoratrici, licenziati dopo tanti anni di servizio non interessano, nè commuovono i tagliatori di teste della borghesia dominante e dei loro partiti di riferimento. Il ministro Gelmini e il governo di centrodestra promettono, non si sa quando ne come, l’assunzione di 220 mila tra docenti ed Ata. Leggi il seguito di questo post »

Animali, Il Cirneco dell’Etna: vanto della Sicilia e tra le razze di cani più pure e più antiche

Il Cirneco dell’Etna è una delle quattordici razze italiane, non sappiamo se, tra queste, sia la più antica, ma esistono testimonianze che da quasi tremila anni rivelano la sua presenza in Sicilia.
Il Cirneco dell’Etna è un cane primitivo, cioè un animale che non è stato frutto di un progetto e di una successiva selezione programmata da parte dell’uomo come invece è avvenuto per la maggior parte delle razze presenti nel panorama internazionale; la selezione del Cirneco dell’Etna è stata fatta prevalentemente dalla natura, dall’ambiente e dall’uso che ne è stato fatto. 
E’ dunque un cane di origine selvatica, fa parte di un insieme di razze da caccia molto simili tra di loro e provenienti tutte dal bacino del mediterraneo, dove si sono evolute a partire dall’età Faraonica.
Ma quali sono le ipotesi più credibili delle origini del Cirneco dell’Etna?

Fra gli studi e le teorie più accreditate, che scaturiscono dalle ricerche dei più illustri naturalisti fra cui il Bellin, il Keller, il Saint Hilaire di Jettelers, spicca con insistenza l’ipotesi che i levrieri discendessero tutti dal lupo abissino
Il bacino del Mediterraneo,  dall’ Egitto al Marocco, deve essere considersto uno dei teatri più significativi dove, la storia del cane ha scritto tra le pagine più belle e affascinanti. Leggi il seguito di questo post »

Automobilismo, F1: al GP di Monza la ‘pole’ é di Alonso

La Ferrari di Fernando Alonso conquista la prima ‘pole’ della stagione proprio nel Gran Premio d’Italia a Monza, davanti alla McLaren di Jenson Button.

Terzo tempo per l’altro ferrarista Felipe Massa.

Quarta posizione in griglia per la Red Bull di Mark Webber, che partirà davanti alla McLaren di Lewis Hamilton e all’altra Red Bull di Sebastian Vettel.

Michael Schumacher non è andato oltre il dodicesimo tempo nella Q2 delle qualifiche e partirà dalla dodicesima posizione.

(Ansa, 11 settembre)

Archeologia: recuperato un rostro della guerra punica a largo delle Isole Egadi

Operazioni coordinate dalla soprintendenza del mare e da Fondazione Usa

Un rostro in bronzo, che risale alle guerre puniche, e’ stato ritrovato e recuperato nel mare antistante le isole Egadi. L’importante reperto è riconducibile alla battaglia che sancì la fine alla Prima guerra punica. Il rostro, che si presentava in perfette condizioni, era semisepolto su un fondale sabbioso, a circa 80 metri di profondita’. Le operazioni di ritrovamento sono state coordinate dalla soprintendenza del Mare della Regione siciliana, diretta da Sebastiano Tusa, che ha agito in collaborazione con la Fondazione statunitense Rpm nautical, diretta da George Robb. (ANSA)

Alimentare: nasce il ‘Cannolo siciliano espresso’

Due amici di Canicatti’ brevettano il sistema per confezionamento

Arriva il cannolo siciliano espresso, un sistema per il confezionamento di uno dei dolci piu’ classici della gastronomia siciliana. L’idea e’ di due amici di Canicatti’. Grazie all’utilizzo degli elementi base che compongono il dolce, fusto, crema di ricotta, guarnizioni (tutti prodotti di filiera corta e di provenienza certificata dell’agro agrigentino), con l’intervento di un sistema tecnologico brevettato, hanno reso possibile il confezionamento di un ‘vero cannolo siciliano espresso’, realizzabile in qualsiasi parte del mondo ci si trovi. (ANSA)