Cesv Messina: Ripartono le consulenze e i consueti giorni di ricevimento

Dopo il periodo estivo, da lunedì 6 settembre, il Centro Servizi per il Volontariato di Messina riprende le consulenze per le organizzazioni di volontariato e i consueti orari e giorni di ricevimento al pubblico, nella sede di via La Farina n. 7: ogni lunedì dalle 15.30 alle 18.30; dal martedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 18.30; ogni sabato dalle 10 alle 13.

Logo CESV Messina

Per informazioni: Cesv – Centro Servizi per il Volontariato di Messina, Via G. La Farina n. 7, tel. 090/6409598, fax 090/6011825, numero verde 840702999, sito Internet www.cesvmessina.it.

Lite in sala parto a Messina, due ischemie per il bimbo

Policlinico Messina ©NuovoSoldo
Policlinico di Messina ©NuovoSoldo

MESSINA – Notizie positive e negative si alternano e il velo di tristezza non scompare dai volti di Matteo Molonia, 37 anni, e Laura Salpietro, 30 anni, che hanno visto trasformare la gioia del parto e del primo figlio in una tragedia quando a fine agosto in sala parto i due ginecologi hanno cominciato a litigare: la donna ha subito l’asportazione dell’utero e il bimbo dei blocchi cardiaci. Oggi la madre è stata dimessa e ora potrà stare accanto al figlio ma la risonanza magnetica sul bambino ha confermato due ischemie cerebrali. Il neonato dovrebbe essere dimesso comunque entro dieci giorni come dice con tono ottimista il prof. Ignazio Barberi, primario della clinica di Terapia intensiva neonatale del Policlinico di Messina.
Leggi il seguito di questo post »

Servizio Civile, consulenza e informazione da parte del Cesv Messina

Cesv

Si comunica che presso la sede del Cesv – Centro Servizi per il Volontariato di Messina, in Via G. La Farina n. 7, è attivo uno Sportello di Informazione e Consulenza sul Servizio Civile, ogni martedì e giovedì, dalle 15.30 alle 18.30, fino al prossimo 30 settembre. Leggi il seguito di questo post »

In Sicilia tre giorni sciopero benzinai

Dal 14 al 16 settembre chiusi distributori

Sciopero benzinai (www.valdelsa.net)

Benzinai chiusi dal 14 al 16 settembre in Sicilia, dove i distributori sciopereranno un giorno in piu’ rispetto al resto del Paese. Lo hanno stabilito i sindacati Faib, Fegica e Figisc che contestano al governo nazionale ”l’inosservanza degli impegni assunti in relazione a una vera riforma del settore in merito al protocollo d’intesa con il ministero dello sviluppo del 20 giugno 2008”. Le associazioni, inoltre, ”auspicano, in tempi brevissimi, che il governo regionale convochi le parti per dare le risposte a una crisi che mette in ginocchio i gestori”. (ANSA)

Denise: incendiata auto a imputato ed ex fidanzato Jessica

A Mazara del Vallo e’ implicato in vicenda scomparsa bambina

Denise Pipitone

E’ stata incendiata la Lancia Y di Gaspare Ghaleb, 24 anni, ex fidanzato di Jessica Pulizzi. La ragazza e’ imputata per il sequestro della piccola Denise Pipitone avvenuto l’1 settembre 2004 a Mazara. Ghaleb e’ anche imputato ma deve rispondere solo di false dichiarazioni al pm. La Polizia esclude al momento qualsiasi collegamento tra l’incendio della vettura e il caso Denise. E’ stato accertato che l’auto, che era in disuso, si trovava in sosta da circa tre mesi ed era priva della batteria. (ANSA)

SANITA’: “L’OSPEDALE DI CARIATI NON SI TOCCA”, SCIOPERO DELLA FAME DEL SINDACO

Il sindaco di Cariati, in provincia di Cosenza, avviera’ questa sera lo sciopero della fame contro l’ipotesi di riconversione dell’ospedale cittadino.

Foto archivio: Azienda Sanitaria n. 7 Regione Calabria ©NuovoSoldo

Lo ha annunciato il primo cittadino, Filippo Sero, evidenziando che “e’ mancato del tutto il confronto con l’intero territorio. Leggi il seguito di questo post »

SCUOLA: PROTESTE ANCHE IN CALABRIA, SCIOPERO DELLA FAME A COSENZA

Tra fascio e sfascio io la scuola non la lascio

Proteste anche in Calabria per i disagi che registrano gli insegnati precari che rischiano di vedere chiusa la porta delle scuole. A Cosenza, dove si e’ svolta una manifestazione davanti l’ufficio scolastico provinciale, un’insegnante ha avviato lo sciopero della fame ad oltranza e fino a quando non sara’ fatta chiarezza sul futuro lavorativo. Leggi il seguito di questo post »