NATASCHA RACCONTA, “BOTTE 200 VOLTE A SETTIMANA”


Natascha Kampush oggi

Esce il libro di Natascha Kampusch, la ragazzina austriaca oggi ventiduenne tenuta segregata in una cantina per otto anni da un uomo che la sottoponeva ad abusi di ogni genere. In “3.096 giorni”, questo il titolo del volume che si riferisce alla durata del suo inferno, Natascha racconta l’orrore della sua prigionia. Dalle anticipazioni esclusive del “Daily Mail” (nelle librerie arriva mercoledi’), emerge che veniva picchiata 200 volte la settimana fino a farle scrocchiare la spina dorsale, doveva dormire ammanettatata al suo aguzzino, si doveva depilare e sbrigare seminuda le pulizie domestiche. Un orrore a cui penso’ piu’ volte di mettere togliendosi la vita e da cui finalmente riusci’ a fuggire nell’agosto del 2006, quando aveva 18 anni. L’aguzzino che l’aveva rapita nel 1998, Wolfgang Priklopil, si suicido’ poco dopo la sua fuga.

Natascha Kampush all'epoca del rapimento
Wolfgang la chiamava “la mia schiava” e la costrinse a cambiarsi il nome in Bibiana mentre da lei si faceva chiamare “mio signore” o “maestro”, ogni tanto urlandole da un citofono interno “Obbedisci! Obbedisci! Obbedisci!”. Natascha, ancora traumatizzata, non ha voluto raccontare quale fosse il suo rapporto con Wolfgang. Ma ha ripercorso la sua vicenda fin dal sequestro, all’eta’ di dieci anni, in una delle prime volte che andava a scuola da sola. All’inizio Wolfgang le disse che i suoi genitori non avevano voluto pagare il riscatto ed erano “contenti di liberarsi” di lei. E poi ha spiegato la difficolta’ di sentirsi davvero “libera”, ma di essere riuscita col tempo a costruirsi delle solide amicizie, tornando a riporre fiducia nelle persone. (AGI)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: