DOPO DIMISSIONI SEGRETARIO PONTIFICIO CONSIGLIO PER I MIGRANTI


di Misna

Un invito a ricordare “la bontà, la misericordia e la grandezza della Chiesa nell’affrontare le questioni della mobilità umana, questioni molto dure e importanti. La Chiesa cerca di rispondere, camminare insieme e difendere i diritti umani di queste persone, che vanno di pari passo con i doveri”: l’arcivescovo Agostino Marchetto, segretario del Pontificio Consiglio per i migranti e gli itineranti, lo ha detto al Servizio informazione religiosa (Sir) della Conferenza episcopale italiana, commentando la notizia delle sue dimissioni e aggiungendo di aver presentato più di un anno fa al Papa la richiesta di lasciare l’incarico al compimento del 70° anno di età. “Bisogna tener presente – ha aggiunto monsignor Marchetto – che sono stato nove anni al Pontificio Consiglio; che i nunzi hanno la facoltà di poter andare in pensione a 70 anni; che sono stato vent’anni in Africa e ho avuto una malattia non indifferente e, anche se sono guarito, mi ha lasciato ancora qualche strascico. Credo sia stato ragionevole chiedere di andare in pensione e ringrazio perché mi è stato concesso”. Già nunzio apostolico in numerosi paesi africani e dell’America Latina, Marchetto è stato per circa tre anni Osservatore permanente della Santa Sede presso il Comitato della Fao per la sicurezza mondiale alimentare. Il 6 novembre 2001 Giovanni Paolo II lo ha nominato Segretario del Pontificio consiglio della pastorale per i migranti e gli itineranti.
[AdL]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: