Discarica abusiva di amianto in via Comunale Bisconte – Catarratti

Alla c.a Gent. Sindaco Buzzanca

Spett. Corpo Vigili Urbani

p.c Spett. Assessorato Ambiente

p.c  3 circoscrizione

Città di Messina

Messina 02/09/2010

La presente per comunicarVi, la presenza, ormai trimestrale, di una discarica abusiva di amianto sotto il viadotto autostradale Catarratti, in via Comunale Bisconte – Catarratti. Leggi il seguito di questo post »

Ascanio Celestini convince il Lido con il suo film d’esordio da ‘matti’

Logo 67° Mostra del Cinema di Venezia

“A teatro è tutto caricato nella tua testa: ogni sera lo tiri fuori con la bocca, e poi te lo riporti a casa. E’ una sorta di miracolo, una moltiplicazione dei pani e dei pesci. Viceversa, al cinema devi tirarlo fuori dalla testa e distribuirlo agli attori. Ma io ho seguito un strada diversa: ho portato il film nella testa, perché il protagonista sarà pure schizofrenico, ma è un essere umano. Non mi sono interessato a che tipo di cinema fare, ma alla storia, al manicomio”. Parola del cantastorie Ascanio Celestini, in concorso alla 67esima Mostra del Cinema di Venezia con ‘La pecora nera’, il suo primo lungometraggio di finzione girato al Padiglione 18 del Santa Maria della Pietà, l’ospedale psichiatrico di Roma. Leggi il seguito di questo post »

Indonesia, Ardi Rizal ce l’ha fatta: il baby-fumatore ha smesso grazie alla terapia

Ardi Rizal, il bimbo fumatore (Adnkronos)
Ardi Rizal, il bimbo fumatore (Adnkronos)

Ardi Rizal, il bimbo indonesiano di due anni protagonista di un video shock che lo ritraeva mentre fumava una sigaretta dopo l’altra, ha smesso grazie ad una breve terapia.

“Ha smesso di fumare e non chiede più sigarette. Ma ha bisogno di un ambiente diverso per non riprendere il vizio” ha dichiarato Arist Merdeka Sirait, presidente della Commissione nazionale per la protezione dell’infanzia, che ha spiegato come la dipendenza dal fumo in età prematura possa portare numerosi problemi alla salute.

In Indonesia più del 60% della popolazione fuma e i baby-fumatori sono in aumento, per questo motivo il governo indonesiano ha deciso di effettuare maggiori controlli e restrizioni sulla vendita delle sigarette. Le immagini di Ardi, che aveva fumato la sua prima sigaretta a 18 mesi, avevano invaso la rete pochi mesi fa impressionando l’opinione pubblica. (Adnkronos/Dpa)

Golfo del Messico, torna l’incubo: esplode un’altra piattaforma

Torna l’incubo nel Golfo del Messico dove è esplosa un’altra piattaforma petrolifera. L’incidente è avvenuto 145 chilometri circa a sud della baia di Vermilion, lungo la costa centrale della Lousiana. Elicotteri, aerei e mezzi navali si sono diretti verso la zona. L’esplosione – di cui non si conosce la causa – ha scaraventato in mare diversi operai ma tutti sono stati rintracciati. Anche se uno dei 13 operai che lavorava sulla piattaforma sarebbe rimasto ferito, ha reso noto la Cnn, citando un portavoce della Guardia Costiera. Non vi sono notizie di fughe di greggio al momento anche perché sembra che la piattaforma non fosse in questa fase impegnata in attività di estrazione. (Adnkronos/Ign)

Incidenti stradali: morti due bimbi

Un bambino di sette anni ed una bambina di 4 anni sono morti in due diversi incidenti stradali nel pomeriggio, nel grossetano e nel viterbese. Il bimbo e’ morto a Castiglione della Pescaia quando l’auto guidata dal compagno della madre si e’ ribaltata in una strada di campagna. Feriti il fratellino di 6 anni, il conducente e la sorella di 17 anni. La bimba e’ morta, con un uomo di 82 anni, a Fabrica di Roma (Viterbo). L’auto guidata dalla madre ha investito un motocarro guidato dall’anziano. (ANSA)

CON LA LIBIA PROFITTI E IPOCRISIA, LA DENUNCIA DEI MISSIONARI

da Misna

“Un trattato di ipocrisia firmato dal sangue dei migranti e dalla complicità degli interessi economici bilaterali”: la Conferenza degli istituti missionari italiani (Cimi) definisce in questi termini l’accordo “di amicizia” italo-libico celebrato nei giorni scorsi con una visita a Roma del colonnello Muammar Gheddafi. Leggi il seguito di questo post »

DOPO DIMISSIONI SEGRETARIO PONTIFICIO CONSIGLIO PER I MIGRANTI

di Misna

Un invito a ricordare “la bontà, la misericordia e la grandezza della Chiesa nell’affrontare le questioni della mobilità umana, questioni molto dure e importanti. La Chiesa cerca di rispondere, camminare insieme e difendere i diritti umani di queste persone, che vanno di pari passo con i doveri”: l’arcivescovo Agostino Marchetto, segretario del Pontificio Consiglio per i migranti e gli itineranti, lo ha detto al Servizio informazione religiosa (Sir) della Conferenza episcopale italiana, commentando la notizia delle sue dimissioni e aggiungendo di aver presentato più di un anno fa al Papa la richiesta di lasciare l’incarico al compimento del 70° anno di età. Leggi il seguito di questo post »

Raid vandalico in scuola a Palermo

Distrutti arredi e rubato computer alla ”Nino Bixio”

Vandali in azione all’istituto comprensivo Nino Bixio, nel quartiere Ciaculli a Palermo. Dopo avere forzato le porte esterne d’emergenza e i cancelli interni, qualcuno si e’ introdotto nei locali del plesso di via Cassaro Bonanno. Distrutti gli arredi, rubati un computer, una stampante e uno stereo, oltre a materiale di cancelleria. La scuola era stata recentemente ristrutturata. ”E’ il benvenuto per l’inizio dell’anno scolastico”, dice con rammarico il preside Vincenzo Di Mino che ha denunciato l’episodio ai carabinieri. (ANSA)

‘Ndrangheta: si è conclusa la festa a Polsi, i boss non c’erano

POLSI (REGGIO CALABRIA) – Non c’erano i boss della ‘ndrangheta alla festa della Madonna della Montagna, conclusasi stamattina nel santuario di Polsi. Secondo i rilevamenti fatti dagli investigatori, gli esponenti delle cosche che erano presenti erano inferiori come numero rispetto agli scorsi anni e, in piu’, si e’ trattato di esponenti di secondo piano dell’organizzazione criminale. La festa ha registrato la tradizionale massiccia partecipazione popolare, con tanto di musiche, balli e bivacchi. (ANSA)

Palermo: Incontro d’Arte e Cultura nei luoghi della Magna Graecia

Mostra itinerante di pittura dal 3 al 9 settembre nello splendido scenario di  Villa Niscemi.

Inaugurazione venerdì 3 settembre 2010 alle ore 18.

La prestigiosa location di Villa Niscemi di Palermo (la foto è stata tratta dal sito ufficiale del Comune di Palermo), ospiterà la seconda tappa dell’importante mostra di pittura itinerante denominata “Arte e Cultura nei luoghi della Magna Graecia”. Leggi il seguito di questo post »

Ruba un autobus dell’Atm per inseguire il suo aggressore

I Carabinieri lo hanno fermato mentre tentava di mettere in moto un autobus dell’Atm, con cui voleva inseguire il suo aggressore. E’ successo alle 6,20 a piazza Cavallotti. I militari del Nucleo radiomobile sono arrivati grazie ad una segnalzione al 112. Ad attirare l’attenzione dei Carabinieri l’autista dell’Atm, una donna, che sbracciandosi ha indicato ai militari dove dirigersi. Su un bus della municipalizzata c’era Giuseppe Scuderi, 46 anni, con ilvolto coperto di sangue che tentava in tutti modi di accendere il motore del mezzo pubblico. Quest’ultimo, poco prima dell’arrivo dei militari, aveva avuto una lite furibonda con un altro uomo, che si era dileguato salendo su un autobus. Scuderi, nel tentativo di inseguirlo,  aveva minacciato l’autista dell’Atm facendogli lasciare il posto di guida. Giuseppe Scuderi è finito in manette e adesso si trova ai domiciliari con l’accusa di tentato furto aggravato, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Nuovo record per la traversata dello Stretto

Nino Fazio ha stabilito il nuovo primato assoluto della doppia traversata dello Stretto di Messina, abbassando il riscontro cronometrico di una donna fino a ieri più brava di tutti gli uomini che l’avevano attraversato all’andata ed al ritorno. L’atleta della Nuoto Milazzo ha chiuso la doppia 1h22’23 “facendo dunque meglio di 1’18” della nuotatrice Elena Lionello che coprì i 7 km di mare in 1h23’41 “il 28 luglio 2009. All’atleta dell’Adria Rovigo resta comunque la soddisfazione del record femminile. In campo maschile il migliore finora era stato Marco Viola con il suo 1h24’02” del 2007. Nino Fazio ha centrato il record assoluto al secondo tentativo. Appassionato come pochi del fondo e dello Stretto in particolare, ci aveva già provato lo scorso 20 luglio, quando aveva sforato l’ora e 30, intuendo però che l’impresa si poteva raggiungere. Spronato dagli amici a ritentare ha trovato ieri la giornata giusta (le condizioni di marea e correnti perfette si ripetono poche volte in una stagione) ed ha riportato a Messina un altro record della traversata dello Stretto. A disturbare la prestazione di Fazio anche le meduse che si sono fatte sentire soprattutto nei pressi della costa siciliana.

Mutui prima casa, domani al via Fondo di solidarietà

Con l’accesso al Fondo è possibile sospendere le rate per 18 mesi. Il mutuo deve essere stato stipulato da almeno un anno, non superare i 250 mila euro e riguardare l’abitazione principale.

Entrerà in vigore domani il Fondo di solidarietà per i mutui prima casa. Leggi il seguito di questo post »

Messina: Rapina ai danni della filiale della Banca Unicredit di viale della Libertà

Due persone con il volto coperto da cappellini, disarmate, hanno rapinato. oggi alle 13,  la filiale della Banca Unicredit di viale della Libertà a Messina e hanno minacciato la cassiera per farsi dare il denaro. Sono poi fuggiti con 15 mila euro. Indaga la polizia.

Un giovane trentino annuncia il proprio suicidio sul blog, ma é salvato dalla Polizia di Catania

Agenti del compartimento Polizia postale e delle comunicazioni Sicilia Orientale di Catania hanno salvato un trentenne, residente in Trentino Alto Adige, che su un blog aveva annunciato l’intenzione di suicidarsi, per vicende personali. Gli investigatori, intervenuti su segnalazione del gestore del blog, un ragazzo catanese, tramite il server statunitense ‘Google’, sono riusciti a risalire all’identità della persona che aveva annunciato l’intenzione di togliersi la vita e l’hanno comunicata alle forze di polizia locali. Agli agenti che si sono recati nella sua abitazione il trentenne ha confermato il suo progetto, spiegando che stava “attraversando un periodo difficile”. Leggi il seguito di questo post »