Messina, di guardia solo medici obiettori


(Adnkronos Salute) – Il presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sugli errori e i disavanzi sanitari regionali, Leoluca Orlando, ha disposto una richiesta di relazione all’assessore regionale alla Sanità della Sicilia, Massimo Russo, per fare piena luce su un altro presunto caso di malasanità che riguarda il Reparto di ostetricia del Policlinico di Messina, al centro delle cronache in questi giorni per la lite tra due medici in sala parto. 

L’episodio, che risale al giugno scorso, riguarda una 37enne che aveva programmato un aborto terapeutico per gravi malformazioni del feto. Ma nella notte tra l’11 e il 12 giugno, in seguito ad improvvise complicazioni, la donna avrebbe partorito nel bagno della sua stanza, senza assistenza medica perché, a quanto risulta, i medici di guardia erano tutti obiettori.

Sull’accaduto la procura ha aperto un’inchiesta e sette persone risultano indagate. E da Roma il ministro della Salute Ferruccio Fazio, come aveva già fatto per il caso della rissa in sala parto, invia gli ispettori al Policlinico. Il ministro, si legge nel comunicato, “in relazione ai fatti riportati da organi di informazione relativi ad un aborto avvenuto nel bagno del reparto di Ostetricia e Ginecologia del Policlinico di Messina, ha disposto, di concerto con l’assessore Massimo Russo, l’invio degli ispettori al fine di verificare l’appropriatezza delle procedure

effettuate e la corretta gestione dell’emergenza”.

“Si tratta – ha detto il presidente Orlando – del terzo caso di sospetta malasanità verificatosi in pochi mesi nel Policlinico messinese. Un segnale allarmante che non può non farci riflettere su quanto, ai cittadini italiani, venga ripetutamente negato quel diritto alla salute sancito dalla nostra Costituzione. Una situazione intollerabile – ha aggiunto – tanto più perché spesso causata da sottovalutazioni di ordine professionale, organizzativo e funzionale”.

“Nel chiedere all’assessore Russo una relazione dettagliata su quest’ultimo episodio denunciato – ha continuato il presidente Orlando – lo sollecitiamo anche a far pervenire alla Commissione anche le sue valutazione in merito agli altri due episodi verificatisi nel Policlinico di Messina: un’incivile rissa tra medici durante un travaglio e il decesso sospetto di una sessantenne che era stata ricoverata per dolori addominali”. “Il materiale così acquisito – ha concluso Orlando – servirà per gli approfondimenti di nostra competenza e per far parte del resoconto che la Commissione presenterà entro pochi mesi al Parlamento sulla situazione sanitaria siciliana”.

Pubblicato su Sanità. Leave a Comment »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: