AD UN ANNO DALL’ALLUVIONE UN PONTE SOLO TRA LE LOTTE

Molti cittadini delle zone alluvionate di Scaletta Zanclea e comuni limitrofi pensavano che, dopo i traumi materiali e psicologici subiti per la calamità naturale del 1 ottobre 2009, sarebbero stati tutelati dalle autorità preposte alla sicurezza e alla salute dei cittadini. Non è stato così! Dalle polveri sottili dei camion che trasportavano inerti probabilmente di demolizioni di manufatti limitrofi i torrenti, agli scarichi sulla spiaggia di materiale non compatibile con l’ambiente (anche amianto), il calvario è continuato.

Leggi il seguito di questo post »

Le proposte di riforma della R29A

I Ricercatori Universitari della Rete29Aprile chiedono una riforma organica dell’Università, adeguata agli standard dei Paesi più evoluti. Vogliono che l’Università Italiana sia in grado di competere ai più alti livelli qualitativi e quantitativi, dando piena realizzazione a quelle potenzialità che sono presenti nei ruoli e nelle figure che ruotano intorno all’Università e agli enti di ricerca. Per ottenere questo obiettivo, la Rete29Aprile ritiene indispensabile che si

definisca in modo chiaro quale sia il modello di Università cui si aspira e su quali parametri lo si vuole costruire, prima di intraprendere qualsiasi percorso di riforma. Leggi il seguito di questo post »

La terribile minaccia

di Giuseppe Licandro (www.excursus.org, anno II, n. 15, ottobre 2010)

Negli ultimi anni si è registrato, in varie regioni dell’Italia Meridionale, un allarmante aumento di malattie gravi (cirrosi, epatiti, leucemie, tumori, ecc.), che qualcuno mette in relazione con il traffico illecito di sostanze altamente tossiche.

Il volume Ecomafia 2010 (Edizioni Ambiente), curato da Legambiente, rivela che nel 2009 il fatturato delle ecomafie si è aggirato intorno ai 20,5 miliardi di euro e sono aumentati i reati ambientali, che hanno raggiunto la ragguardevole cifra di 28.586 (circa tre ogni ora!).

Antonio Nicaso e Nicola Gratteri, ne La malapianta (Mondadori), denunciano che lo smaltimento illegale di rifiuti tossici è gestito soprattutto dalla ‘ndrangheta e ci informano che «da un’indagine condotta in Calabria, si è scoperto che almeno 350 mila tonnellate di arsenico, zinco, piombo, indio, germanio e mercurio, provenienti dagli scarti di una ex aerea industriale, sono state utilizzate per costruire parcheggi, strade e persino una scuola a Crotone». Leggi il seguito di questo post »

Sottoscrizione a premi in solidarietà con i bambini di Gaza

di Farid Adly

L’Associazione Culturale Mediterraneo comunica che il 3 ottobre 2010, in occasione della msotra “100 illustrazioni per i bambini di Gaza”, partirà la raccolta fondi per la sottoscrizione a premi, che durerà due mesi fino al 5 Dicembre 2010. Il Maestro d’arte Salvatore Morello ha messo a disposzione dell’Associazione un suo quadro raffigurante “un cavallo sanfratellano nei monti Nebrodi”, da mettere in palio. Ogni biglietto è di 5 €. Leggi il seguito di questo post »

INDEBITAMENTE PERCEPITI

Movimento Consumatori e Federconsumatori affermano che “altrettanto impegno e rigore dovrebbero essere assunti ad esempio da tutti gli orgasmi di controllo centrali e territoriali preposti alla tutela dell’ambiente”

L’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas ha reso noto che sono stati individuati 166 milioni di euro di incentivi indebitamente percepiti da impianti a fonti assimilate o rinnovabili a seguito dei controlli Aeeg-CCSE (Cassa conguaglio per il settore elettrico)  e che verranno utilizzati a favore delle bollette dei consumatori.
Movimento Consumatori e Federconsumatori plaudono all’azione di controllo dell’Autorità, finalizzata a scoprire sacche di finanziamenti indebiti, a favore di attività e di imprese che nulla hanno a che vedere con le rinnovabili. Leggi il seguito di questo post »

movimenti che si battono

La prima settimana di ottobre 2010 vede una serie di iniziative che interessano, non solo simbolicamente, tutta Italia: il 2 ottobre cominciano i NOPONTE tra Sicilia e Calabria per dire ‘no al ponte’ più assurdo che sia mai stato immaginato; continueranno il 9 ottobre a Firenze i NOTUNNEL, i comitati che si oppongono ad un pericolosissimo tunnel TAV di 7 chilometri sotto una delle più importanti città d’arte; sempre il 9 i NoTav della Val di Susa parteciperanno ad una manifestazione indetta dalla Comunità Montana e dai sindaci della loro valle per dire no al corridoio ferroviario che esiste solo nella mente di chi vuol lucrare dalla costruzione di opere inutili. Tre luoghi simbolici che riuniscono, dall’estremo Nord al profondo Sud, passando dal centro, una Italia impoverita dalla speculazione, rassegnata al degrado, narcotizzata da una informazione distorta, devastata da una enorme colata di cemento. Leggi il seguito di questo post »

Letture: L’insostenibile leggerezza del Ponte

Venerdì 1 ottobre ore 16.30 presso la Sala della biblioteca, Palazzo della Provincia, a Reggio Calabria

L’insostenibile leggerezza del Ponte

presentazione del volume L’insostenibile leggerezza del Ponte
ne discutono Domenico MARINO, autore del libro, e Giovanni ALVARO, associazione Ponte Subito
moderano Giusva BRANCA e Raffaele MORTELLITI di strill.it