Marcelo Barros incontra i lettori a Messina


di Sostine Cannata

Marcelo Barros dediche ai lettori ©SostineCannata
Marcelo Barros

Ieri, alla libreria Circolo Pickwick, il brasiliano Marcelo Barros, teologo della Liberazione, monaco benedettino, scrittore e uomo di fede, giustizia e pace, ha presentato il suo ultimo libro “Ecologia e Spiritualità” – undicesimo tra quelli tradotti in italiano – al vasto pubblico che riempiva la libreria caffè messinese. Marcelo Barros è stato introdotto da Padre Felice Scalia, suo amico di penna, come egli stesso si è definito, nonché gesuita noto per le sue battaglie politiche e sociali attraverso l’esercizio, ormai più che trentennale, della pratica della Teologia della Liberazione nei gruppi che anima in questa città.

Barros, Misitano, Scalia ©SostineCannata

“La discussione, non la conferenza”, come ha tenuto a puntualizzare lo stesso Barros, è stata guidata da Flora Misitano che, con grande semplicità e schiettezza, ha saputo interpretare l’esigenza di risposte del pubblico presente e convertirla in domande piene di significato a Padre Marcelo Barros.

Pubblico incontro Marcelo Barros Messina ©SostineCannata

Per Marcelo Barros la Teologia della Liberazione è un osso duro, di difficile comprensione in Italia e in Occidente. Per rendere più esplicito ciò Marcelo, che parla un comprensibilissimo italiano, racconta una storiella pervenutagli attraverso un suo amico, Leonardo, che si interessa di diritti umani. “Leonardo sta accompagnando in macchina, su per le strade contorte che portano ad un villaggio amazzonico – nel quale c’è una situazione ambientale critica, causata dall’impiego massiccio di mercurio nella ricerca dell’oro, che poi attraverso i corsi d’acqua entra nel ciclo alimentare e fa ammalare gravemente moltissimi bambini – un indio. A un certo punto del viaggio, tra una curva e l’altra, l’indio chiede di fermare la macchina. Scende e rimane immobile per molti minuti. Leonardo, piuttosto snervato dall’attesa, chiede cosa fosse successo e si sente rispondere che, poiché il viaggio è troppo veloce, occorre che egli, l’indio, si fermi per aspettare la propria anima, che non è in grado di mantenere la velocità di un mezzo come l’automobile. La cosa provoca in Leonardo una certa ironia, non così nell’indio, che si infastidisce per l’incapacità di Leonardo di comprendere quanto lui dica”. Più che una questione di stili di vita diversi, per Padre Marcelo, è questione di modi diversi di definire le cose, di denominarle.

Marcelo Barros conversa con un lettore ©SostineCannata

Padre Marcelo richiama uno slogan in voga al Meeting di Comunione e liberazione di Rimini: “Non ho nulla per cui protestare ho solo da ringraziare!”. Egli non è d’accordo con ciò. La sua idea della fede, così come quella della Teologia della Liberazione, è ben diversa: “Noi non solo protestiamo, ma siamo indignati per i poveri del mondo, per i desaparecidos, per i migranti che trovano la loro tomba nel Mar Mediterraneo e nel deserto del Sahara, per la distruzione dell’ambiente e così via.

Marcelo Barros, Flora Misitano, Felice Scalia ©SostineCannata

Barros pone l’accento sulla differenza tra contestazione e contraddizione, che sono due pratiche che ben si coniugano nella lotta per la liberazione. Contestare è importante, ma non porta a niente se non usa come strumento il far emergere la contraddizione e l’impegnarsi per risolverla. Egli sostiene che in America Latina ha provocato più cambiamento l’azione delle comunità di base che le rivoluzioni, che nella loro radicalità hanno prodotto cambiamenti più formali che sostanziali o cambiamenti rapidi ma di breve durata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: