Corte conti: creste su udienze, condannato giudice onorario

A Messina, dovra’ risarcire 41 mila euro a ministero Giustizia

Messina, panorama dai Peloritani ©NuovoSoldo.it

Faceva la cresta sulle udienze in Tribunale, ma ora un magistrato onorario dovra’ risarcire le indennita’ ricevute piu’ gli interessi. Lo ha stabilito la sezione giurisdizionale di appello della Corte dei conti che, confermando la sentenza di primo grado, ha condannato il giudice onorario del Tribunale di Messina, Teresa Cortese, a versare al ministero della Giustizia oltre 41 mila euro di danno. La Cortese era stata accusata di essere riuscita a farsi liquidare indennita’ per almeno 456 udienze alle quali non aveva partecipato. (ANSA)

TORNA A VOLARE NEL COSENTINO CICOGNA RITROVATA FERITA E DENUTRITA

Foto repertorio: cicogna ferita (www.wwf.it)
Foto repertorio: cicogna ferita (www.wwf.it)

Un bellissimo esemplare di cicogna e’ stato liberato questa mattina a Sibari, nel Cosentino, nello stesso luogo del ritrovamento, nei pressi dei Laghi, e mentre ancora sono presenti gli esemplari della sua specie, non ancora migrati. La scoperta della giovane cicogna, ferita e denutrita, era stata effettuata dai volontari della Lipu l’undici luglio scorso. Poi l’esemplare e’ stato curato nel Centro Recupero Animali Selvatici di Rende. “Era molto debilitata e siamo dovuti ricorrere ad alimentazione forzata, con delle sonde. Ma adesso sta bene e ha raggiunto un situazione di pieno recupero del tono muscolare”, ha detto Mauro Tripepi, direttore del Centro Recupero Animali Selvatici. Leggi il seguito di questo post »

Mafia: agenti ‘catturandi’ spiati a Palermo, aperta inchiesta

Quattro poliziotti della sezione catturandi della squadra mobile della Questura di Palermo sarebbero stati fotografati e spiati. Sulla vicenda la Procura ha aperto un’inchiesta. La moglie di un poliziotto e’ stata fermata per strada da tre uomini in auto che, con la scusa di chiederle un’informazione, le hanno mostrato alcune foto che ritraevano il marito e altre persone, commentando le immagini con frasi del tipo: ”Che bei mariti avete, che belle famiglie”. L’ispettore e i suoi familiari sono stati gia’ trasferiti. (ANSA)

Cadavere nell’Agrigentino è di ricercato tedesco

E’ un tedesco ricercato in tutta Europa per spaccio di sostanze stupefacenti l’uomo trovato morto sabato scorso a Licata. Alfred Arndt, 40 anni, aveva in tasca due diversi documenti. La polizia e’ riuscita a risalire alla sua identita’ grazie all’esame delle impronte digitali. L’uomo sarebbe morto per un malore, dovuto probabilmente all’assunzione di droghe, mentre si trovava in casa di un amico che lo aveva ospitato. Sulla vicenda ha aperto un’inchiesta la Procura di Agrigento che ha disposto accertamenti tossicologici. (ANSA)

Lettera minacce e bossoli a sen. Lumia e a sindacalista Cgil

Messaggi morte e foto di Falcone e Borsellino: ‘finirete peggio’

Beppe Lumia ©NuovoSoldo.it

Una lettera di minacce al senatore del Pd Beppe Lumia e al sindacalista Vincenzo Liarda e’ stata recapitata alla Cgil Petralia Sottana. La busta non era timbrata. Nella missiva sono attaccati ritagli di giornali sulla vicenda del feudo Verbumcaudo e due bossoli P38. Nella lettera compaiono anche tre scritte. In una si legge: ”Non siete cosi’ importanti ma solo mezze cannucce, ma vi finira’ peggio di loro”, con a fianco le foto di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. I nomi del senatore e del sindacalista sono coperti con delle croci. (ANSA)

Terremoti: un lieve sisma di magnitudo 2,2 tra le Eolie e la costa settentrionale messinese e uno di 2,5 nell’Adriatico centro-settentrionale a 34 km da Ravenna

di S.C.

Un lieve sisma di 2,2 gradi della scala Richter si è verificato alle ore 15 e 21 minuti di oggi in mare a 15 km di distanza da Milazzo. L’ipocentro è stato localizzato alla profondità di 10,7 km. Il sisma è stato registrato dagli strumenti della Rete Sismica Nazionale dell’INGV, ma non è stato avvertito dalla popolazione e non ha provocato danni a cose o persone. Il distretto sismico interessato è denominato Golfi di Patti e di Milazzo. I comuni ricadenti entro i 20 km di raggio dal sisma sono: Barcellona Pozzo di Gotto (ME), Basicò (ME), Falcone (ME), Furnari (ME), Gioiosa Marea (ME), Librizzi (ME), Mazzarà Sant’Andrea (ME), Milazzo (ME), Montagnareale (ME), Oliveri (ME), Patti (ME), Rodì Milici (ME) e Terme Vigliatore (ME).

L’altro sisma si è verificato alle ore 15 e 25 minuti nell’Adriatico centro-settentrionale, in mare a 34 km a est di Ravenna e 28 km a nord-est di Cervia , con ipocentro ad una profondità di 27,9 km. Anche questo sisma non ha provocato danni a cose o persone.

Flc-Cgil Messina: “Pesanti i tagli al personale ATA”

A Messina i tagli sul personale ATA (Ausiliari, Tecnici e Amministrativi) hanno determinato per il 2010/11 una riduzione di 239 posti così ripartiti: -44 assistenti amministrativi; – 20 assistenti tecnici; – 175 collaboratori scolastici; che uniti ai 201 posti tagliati dal ministro Gelmini nel 2009, portano ad una riduzione in due anni di 440 posti di solo personale ATA. Questi tagli ed i successivi previsti nel prossimo anno scolastico sono e saranno duri colpi per il funzionamento delle scuole statali, le quali, dopo il taglio agli organici del personale docente, vedono messo in discussione il prezioso supporto all’attività didattica costituito dal lavoro del personale ATA. Leggi il seguito di questo post »