La Quebrada di Humahuaca, la Madre Terra e il Che

di Giovanni Freni

La regione nord-occidentale dell’Argentina, la provincia di San Salvador de Jujuy, è una delle più belle per i paesaggi che la caratterizzano. E’ un’area della cordigliera delle Ande speciale per i suoi colori, dovuto alle formazioni geologiche ed alla resa cromatica dei minerali tipici di quest’area. Molti turisti vengono qui per vedere i colori della cordigliera, che sono comparati a quelli della paletta di un pittore. Leggi il seguito di questo post »

In morte di Francesco Cossiga

da Indipendenza del 17 agosto 2010

Francesco Cossiga è stato dell’atlantismo un fedele servitore. Con sagacia e con ogni mezzo necessario. Significasse infiltrare, nei cortei, poliziotti in borghese con licenza di sparare e di uccidere, o inviare cingolati a Bologna (1977), o varare leggi (1980) di ulteriore stretta repressiva, o difendere ruolo e valore della committenza politica di Gladio-Stay behind (1990). Non lo piangeremo. Anche per questo. Ognuno piange i suoi morti.
Il che non toglie una compostezza emotiva, di rispetto, dovuta a chiunque di fronte alla sua morte, senza che questo significhi dimenticare né assolvere. Leggi il seguito di questo post »

MARCELO BARROS A MESSINA

LUNEDI 30 AGOSTO ALLE ORE 19,00 alla Libreria Circolo Pickwick, Via Ghibellina 32 Messina, MARCELO BARROS (Benedettino Brasiliano, Teologo della Liberazione e Biblista) e FELICE SCALIA (Gesuita) discuteranno del tema “ECOLOGIA E SPIRITUALITA’ ” Il Significato concreto della Teologia della Liberazione oggi

Padre Marcelo Barros (www.terninrete.it)

Il tema prende lo spunto dall’ultimo libro di Marcelo Barros dal titolo “Ecologia e Spiritualità” nel quale tratta l’aspetto della Teologia nella Bibbia, i comportamenti della chiesa con l’ambiente e ci offre delle riflessioni pratiche e concrete sull’oggi. Leggi il seguito di questo post »

L’OrSA INVITIA I LAVORATORI PROPRI ISCRITTI DI TUTTI I SETTORI A SOSTENERE I MARITTIMI PARTECIPANDO AL CORTEO NO PONTE

28 Agosto Corteo NO Ponte, marittimi in prima fila nella lotta

Pensare di spendere più di 6 Miliardi di euro per il Ponte è più di una provocazione: è l’umiliazione di una città strangolata dalla crisi economica, duramente segnata dal collasso del proprio territorio e sempre più invivibile. La demagogia pontista fa finta di non vedere la realtà: i 30.000 disoccupati, i 1.500 sfollati di San Fratello e Giampilieri, i 5.000 lavoratori licenziati solo negli ultimi 12 mesi senza ammortizzatori sociali, gli oltre 3.000 baraccati, i 25.000 emigranti in dieci anni e, dulcis in fundo, la fine della continuità territoriale e del traghettamento pubblico che creerà l’isolamento della Sicilia e l’ulteriore crisi occupazionale nel settore marittimo/ferroviario e nel relativo indotto. Si perderanno oltre 1000 posti di lavoro a tempo indeterminato in cambio di evanescenti promesse … Leggi il seguito di questo post »

Minacce via fax a sindaco Catanzaro, ‘Sei un uomo morto’

Fogli trasmessi ad otto uffici Municipio, polizia avvia indagini

Municipio Catanzaro ©Sostine Cannata

Minacce di morte via fax al sindaco di Catanzaro, Rosario Olivo. I fax, otto in tutto, sono arrivati ad altrettanti uffici del Comune. ”Sei un uomo morto”, ”Sei un morto che cammina”: queste due delle frasi scritte da un anonimo a penna e in stampatello. Le minacce fanno riferimento, in particolare, all’assegnazione di case popolari ed a presunti privilegi di cui beneficerebbero, in questo senso, gli zingari. Le minacce rivolte ad Olivo sono state denunciate alla Polizia, che ha avviato le indagini. (ANSA)

Tartaruga ‘Caretta Caretta’ tratta in salvo nel reggino

Una tartaruga marina della specie ”caretta caretta” in difficolta’ e’ stata soccorsa a Cannitello, nel reggino. La tartaruga, che e’ stata chiamata Morgana, pesa 80 chili ed e’ lunga un metro. Dopo essere stata recuperata dal Centro tartarughe del Cts e’ stata portata nel Centro recupero di Brancaleone. Appare in condizioni non particolarmente preoccupanti. La tartaruga restera’ nel Centro per un periodo di riabilitazione, e non appena tornera’ in condizioni ottimali, verra’ reinserita nel suo ambiente naturale. (ANSA)

Turismo: Foderaro a Brambilla, pericoloso attracco a Lipari

L’attracco delle navi a Lipari e’ pericoloso. Lo sostiene il direttore generale del Gruppo Foderaro, Battista Foderaro. Foderaro, che effettua un collegamento giornaliero con le Isole Eolie con partenza da Vibo valentia, ha scritto al Ministro del Turismo, Maria Vittoria Brambilla. ”Il Comandante della Guardia Costiera di Lipari – afferma Foderaro – ha imposto lo spostamento dell’attracco dal porto di Sottomonastero a quello di Marinacorta. Sottomonastero, pero’, e’ l’unico vero porto dell’isola protetto e sicuro”. (ANSA)