A20, un’autostrada nel degrado

Oggi pomeriggio, sul viadotto Fiorentino dell’autostrada Messina-Palermo, a poche centinaia di metri dalla barriera di Villafranca Tirrena, dalla strada, all’improvviso si è sollevato un giunto in ferro. Almeno sette macchine, che sono sopraggiunte subito dopo, hanno colpito in pieno l’ostacolo. Alcune auto sono rimaste seriamente danneggiate ma quanto meno automobilisti e passeggeri, per fortuna, sono rimasti incolumi. Sarebbe andata sicuramente peggio se dal viadotto fosse transitata una motocicletta. Si sarebbe potuto ripetere quanto accaduto domenica scorsa nella galleria San Giovanni della tangenziale. In quel caso la rottura di un tubo ha creato delle pozzanghera in una delle quali è scivolata una moto. Il centauro è stato ricoverato al Policlinico in gravi condizioni. Non rimane da constatare come in soli quattro giorni sulle autostrade messinesi si siano verificati due incidenti provocati da problemi di manutenzione delle arterie e degli impianti e non certamente da imprudenza o errori di guida da parte degli utenti. La conferma di una gestione che lascia molto a desiderare. La mancata manutenzione del manto stradale è la principale causa di questi incidenti. E purtroppo le inefficienze, in questi casi, rischiano di trasformarsi in vere e proprie tragedie per quanti quotidianamente viaggiano in autostrada.

Maltempo: pioggia spazza il nord

A ridosso del secondo week end di agosto pioggia e vento hanno flagellato le regioni del Nord Italia, portando in alcuni casi, basse temperature. Pioggia, basse temperature e neve sulle cime piu’ elevate in Trentino. Imbiancate le cime del Brenta. Forte vento in Liguria.

Flagellata dalla pioggia la Toscana, dove si sono abbattuti ben 5.200 fulmini. Violento temporale a Viareggio, con grandine che ha imbiancato le strade. Maltempo anche in Lombardia: a Milano e’ caduto un albero danneggiando 8 auto. (ANSA)

Terremoti: scossa di 2,1 gradi Richter nella Piana di Catania

Mappa sisma Piana Catania del 5 agosto 2010 delle ore 18:26:39

Un lieve sisma di magnitudo 2,1 si è verificato oggi pomeriggio alle ore 18:26:39 nell’area compresa tra i comuni di Catania, Misterbianco e Motta Sant’Anastasia.

L’evento sismico, rilevato dagli strumenti della Rete Sismica Nazionale dell’INGV, e non percepito dalla popolazione ha avuto il proprio ipocentro alla profondità di 0,8 km.

Scuola: Graduatorie prioritarie 2010/11. Pubblicato il Decreto. Le domande dal 15 al 30 settembre 2010

di FLC CGIL

E’ stato pubblicato il Decreto ministeriale 68 del 28 luglio 2010 con il quale vengono costituite le graduatorie prioritarie anche per il 2010/11.

Come si ricorderà il comma 4 ter dell’art. 7 della Legge 25/10 ha previsto la proroga delle norme su tali graduatorie anche per il 2010/2011.

Il Miur, accogliendo le richieste sindacali, ha previsto che le graduatorie siano rielaborate attraverso l’inserimento anche di coloro che perderanno il lavoro il prossimo anno. Leggi il seguito di questo post »

La Fiera di Messina, un grande “mercatino” per gli autonomisti filo Ricevuto

Lettera aperta

“Ill.mo onorevole Nanni Ricevuto, la presente, a testimonianza di grande stima e sostegno per la politica che Lei ha deciso di portare avanti nei confronti della società compartecipata Ente Autonomo Fiera di Messina. Sono indiscutibili le osservazioni fatte da Lei durante l’inaugurazione della Fiera, ricordando il grande fasto degli anni passati, rispetto all’indecoroso palcoscenico di brutture rappresentate dalle ultime stagioni. Ad aggravare il quadro di una fiera indebitata per diversi milioni di euro, e costretta a presentarsi alla città come un grande mercato italo-orientale, la discutibile gestione clientelare fatta negli anni passati, e sciaguratamente riproposta dal commissario Fabio D’Amore, che evidentemente ha un suo arbitrario modo di intendere l’Autonomia e la gestione della cosa pubblica. Di fatto lo scempio del più grande mercato messinese, da spazio quasi in esclusiva, nei vari ranghi presenti in fiera, hostess, maschere ed operatori di ogni sorta e genere, ad indicazioni politiche e parentele alto locate, tra cui figurano addirittura parenti di politici locali.

Leggi il seguito di questo post »

Commercio: in Sicilia crisi colpisce anche i saldi, calo 30%

Il bilancio sull’andandamento dei saldi estivi in sicilia e’ negativo: complessivamente si registra un calo del 30% rispetto al 2009. Il crollo di vendite si e’ avuto nei comparti moda ed elettronica, mentre nei consumatori crescono incertezza e sfiducia. A renderlo noto e’ Confcommercio Sicilia, che nell’isola registra una flessione maggiore rispetto alla media nazionale. (ANSA)

Le sinistre di fronte alla crisi del berlusconismo. Riformisti e comunisti

La crisi verticale del berlusconismo fa da cartina di tornasole della miseria del riformismo italiano. E chiarisce una volta di più la differenza di fondo tra riformisti e comunisti. La posizione assunta da Sel e Fed, a poche ore dalla crisi interna del PDL, è molto chiara. “No a governi tecnici” perché “riproporrebbero la soluzione Dini del 95” e affronterebbero la crisi “più dal punto di vista di Marchionne che della Fiom” ( Ferrero); o perché incarnerebbero “il trionfo della tecnocrazia liberista contro la domanda di cambiamento” ( Vendola).