Il jazz di Francesco Cafiso a piazza Antonello

Grande jazz in programma domani sera, alle ore 21.30 a piazza Antonello: di scena il gruppo “The Hurricane Quintet” con l’artista di fama mondiale, Francesco Cafiso, nell’ambito della seconda edizione di “Messina Jazz Festival”. Al fianco del giovane sassofonista vittoriese si esibiranno: Dino Rubino (tromba e flicorno); Giovanni Mazzarino (pianoforte); Rosario Bonaccorso (contrabbasso) e Adam Nussbaum (batteria). Francesco Cafiso è considerato uno dei talenti più precoci ed importanti della storia del jazz. Leggi il seguito di questo post »

Una Turandot

Iniziate al Teatro Antico le prove della Turandot in 3D. Si sta preparando nella cavea taorminese il momento della grande lirica. Dopo il successo del Royal Ballet di Londra, il secondo evento offerto dalla sezione Musica & Danza di Taormina Arte, sarà l’immancabile ed ormai  tradizionale appuntamento con l’opera, che vede in programma il 6 e l’8  agosto un nuovo allestimento della fiaba pucciniana. Una Turandot questa che saprà coniugare tradizione con innovazione anche mediante gli oltre duecentocinquanta artisti che si muoveranno sulla scena indossando i nuovi  costumi creati da Sonia Cammarata e sulle coreografie di Rita Colosi. Leggi il seguito di questo post »

FINE DEL TRAGHETTAMENTO? SICURO!

di Mariano Massaro

Carissimi Colleghi, al punto in cui siamo giunti è inutile continuare a girare intorno al problema e illudersi che prima o poi arriverà un super sindacato a sistemare le cose, il lieto fine è previsto solo nelle favole, la verità è tanto semplice  quanto drammatica; nel 2012 per il gruppo F.S. scade l’obbligo di garantire la continuità territoriale fra la Sicilia e il continente e l’A.D. Mauro Moretti ha già annunciato, in tutte lingue, che “le ferrovie non hanno la vocazione armatoriale”, l’impianto navigazione di Civitavecchia è già stato sbaraccato e nel 2012 toccherà a Messina. Si tratta solo di mancanza di vocazione? Certamente c’è dell’altro e dall’analisi dei numeri si può facilmente risalire al nefasto progetto che porterà alla dismissione del traghettamento ferroviario molto prima dell’improbabile ponte. Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato su Lavoro. Leave a Comment »

MISURE URGENTI IN MATERIA DI ENERGIA

“Oggi la Camera dei Deputati ha approvato l’art. 1 quater del disegno di legge C.3660-A, relativo del decreto-legge 8 luglio 2010, n.105, prevedendo la salvezza degli effetti delle DIA relativi ad impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, che risultino avviate in conformità a disposizioni regionali recanti soglie superiori di quelle statali e innalzando il termine entro cui si può realizzare la condizione ivi prevista da 90 a 150 giorni”. Così l’on. Scilipoti (IDV), in riferimento ai lavori della camera dei Deputati sulla conversione in legge del D.L. recante misure urgenti in materia di energia. Leggi il seguito di questo post »

CineCartella anche ad agosto!

Mercoledì 4 agosto ore 21.00 @l Cartella
Paz!
di Renato De Maria

Il film si ispira ai fumetti di Andrea Pazienza: Zanardi detto Zanna, liceale pluriripetente, Pentothal, fumettista fuorisede e fuoricorso, e Fiabeschi, studente in fragile equilibrio tra amore, esami e un servizio militare incombente. Leggi il seguito di questo post »

UN PONTE PER L’INFERNO?

Eurolink (General Contractor), amministrazioni locali, governo nazionale e cosche mafiose fremono all’avvio dei lavori del Ponte sullo Stretto: un progetto già morto ancora prima di nascere, incompatibile con le esigenze di questo territorio, inutile per la mobilità delle persone e delle merci, devastante sul piano ambientale e semplicemente folle per i costi economici.
Pensare di spendere più di 6 miliardi… di euro per il Ponte è più di una provocazione: è l’umiliazione di un territorio strangolato dalla crisi economica, duramente segnato dal collasso delle proprie attività produttive e sempre più invivibile. La demagogia pontista fa finta di non vedere la realtà: i 30.000 disoccupati, i 1.500 sfollati di San Fratello e Giampilieri, i 5.000 lavoratori licenziati solo negli ultimi 12 mesi senza ammortizzatori sociali, gli oltre 3.000 baraccati, i 25.000 emigrati in dieci anni. Leggi il seguito di questo post »

Licata (AG): accoltellato un ragazzo di 22 anni, è in prognosi riservata

Un ragazzo di 22 anni, Matteo Truisi, è stato accoltellato al volto e al torace da due persone in corso Argentina, a Licata (AG). La vittima, condotta nell’ospedale San Giacomo D’Altopasso, è stata operata d’urgenza e la prognosi è riservata. La polizia avrebbe individuato i due aggressori. (Ansa, 3 agosto)