senza uno straccio di progetto

di Gino Sturniolo

Nell’ultima frase delle considerazioni di Alberto c’è il nostro giudizio sul
ponte: 420 milioni di euro (in altre occasioni abbiamo anche detto di più, ma non
importa) senza uno straccio di progetto definitivo e senza avere alzato un solo
mattone.
Il ponte è esattamente questo: spartizione di risorse della collettività. Ciò
che importa non è, o non è solo, portarne a compimento la costruzione. Leggi il seguito di questo post »

Tremonti non ha potuto

di Alberto Ziparo

I lavori del binario di Cannitello si sono interrotti. In realtà non erano mai partiti, a parte prendere il terreno in “affitto bonario” direttamente dal proprietario e tagliare un po’ di erba (che adesso sta ricrescendo) soprattutto ad uso di telecamere e fotografi. Il progetto del Ponte manca di passaggi procedurali fondamentali. Leggi il seguito di questo post »

Viaggio nelle baraccopoli di Messina

di Roberto Pruiti

Se è vero che è sempre difficile proiettare al di fuori il nostro mondo interiore, lo è ancora di più quando si tratta di comunicare ad altri una esperienza emotivamente toccante e fuori dall’ordinario. Il viaggio nelle baraccopoli di Messina nasce dalla consapevolezza che esistono mondi appena fuori dal nostro che sono tanto lontani dalle nostre esperienze quotidiane da farci ancora provare quella sensazione di stupore che alimenta le riflessioni davanti a certe immagini. Il linguaggio fotografico, a differenza di quello verbale, si presta a descrivere quelle esperienze e quelle emozioni difficilmente raggiungibili dal linguaggio verbale. Leggi il seguito di questo post »

POTENZIALE RISCHIO DI MALATTIE NEOPLASTICHE

“Anche gli scienziati americani lanciano l’allarme sull’istallazione di body scanner”. Così l’on. Domenico Scilipoti (IDV), con riferimento alle apparecchiature che individuano materiali e sostanze pericolose per la sicurezza dei viaggiatori. “Già in passato ho sollevato perplessità e forti dubbi sulla concentrazione di radiazioni sulla pelle dei passeggeri soggetti all’esame dei body scanner – continua il deputato di Italia dei Valori – in modo particolare su donne in attesa, su bambini e su passeggeri abituali e portatori di patologie preesistenti che potrebbero aggravarsi”. Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato su Sanità. Leave a Comment »

NECESSARIA UN’AUTHORITY

Anche la commissione UE stigmatizza l’assenza di sufficiente indipendenza dell’organismo di gestione della rete ferroviaria (RFI) e la mancanza di un organismo regolatore indipendente. Da tempo, il Movimento Consumatori sollecita la creazione di un’Authority indipendente per il settore, visto il fallimento della regolazione ad opera del Ministero dei Trasporti

“Il trasporto ferroviario in Italia  – spiega Monica Multari, responsabile del settore Trasporti MC – è gestito in completa anarchia dall’operatore monopolista, Ferrovie dello Stato S.p.A., a causa del conflitto di interessi esistente per la concentrazione, a livello governativo, delle funzioni di finanziatore, azionista (Ministero dell’Economia e delle Finanze), cliente e regolatore (Ministero dei Trasporti). Leggi il seguito di questo post »

Tredicenne ucciso: padre, era un ragazzo tranquilissimo

”Mi hanno svegliato sono andato in ospedale e ho trovato questa ‘sorpresa’. Mio figlio era un tipo tranquillissimo, un ragazzo educato con tutti”. Lo ha detto Rosario Galati, il padre di Matteo, il tredicenne accoltellato a morte la notte scorsa a Bronte da un ragazzo di 16 anni. ”Matteo – ha continuato il padre – era stato promosso in terza media. Era un ragazzo che studiava e alla fine dell’anno scolastico mi aveva chiesto in regalo le cose che chiedono i ragazzini della sua eta’, una Playstation e cose del genere”. (ANSA)

La Keller chiude fabbrica Carini e licenzia 204 dipendenti

La Keller, fabbrica di materiale rotabile con impianti in Sicilia e Sardegna, ha avviato la procedura di mobilita’ per 204 lavoratori di Carini (Pa). I delegati sindacali ne sono stati informati oggi con un documento inviato dall’azienda. La Keller e’ controllata dalla Hig di Brescia e dal gruppo Busi di Bologna, appena entrato nella Mediterranea holding, societa’, di cui e’ maggiore azionista la Regione siciliana, che si e’ aggiudicata la gara per rilevare la societa’ di navigazione Tirrenia. La Keller giustifica la chiusura con la mancanza di carichi di lavoro. (ANSA)