Messina: Appello Avis per la donazione del sangue e per superare la grave emergenza estiva

L’AvisAssociazione Volontari Italiani SangueComunale di Messina – in sinergia con il Comune, il Centro Trasfusionale del Policlinico Universitario, gli Ospedali Riuniti Papardo-Piemonte e la Brigata “Aosta” di Messina – lancia un grande appello alla cittadinanza per la donazione del sangue. Un appello che avviene in un periodo particolarmente delicato come quello estivo, quando, a livello cittadino, regionale e nazionale, l’emergenza esplode puntalmente e le carenze risultano più evidenti.

Per affrontare il problema, l’Avis di Messina – come hanno sottolineato in Conferenza stampa il presidente dell’associazione comunale, Francesco Squadrito, e il vicepresidente dell’Avis Sicilia, Franco Previte – rimarrà aperta nel mese di agosto, ogni mattina dalle 7 alle 11, dal lunedì al sabato, con apertura la prima domenica di ogni mese (prossimo appuntamento domenica 1 agosto) e, per la prima volta, anche ogni venerdì pomeriggio, dalle 17 alle 20.

Sono intervenuti alla Conferenza stampa, venerdì 30 luglio, nel Salone delle Bandiere del Comune di Messina, il docente universitario Francesco Squadrito, presidente dell’Avis di Messina, il vicepresidente dell’Avis Sicilia Franco Previte, il sindaco di Messina Giuseppe Buzzanca, il professore Carmelo Micali (Centro Trasfusionale del Policlinico Universitario di Messina) e la professoressa Francesca Tringali (Ospedali Riuniti Papardo-Piemonte).

Particolarmente significativa la scelta di una Conferenza stampa al Comune, con il sindaco che ha deciso di sostenere e condividere l’appello dell’Avis, nel segno di una responsabilità amministrativa nell’ambito sanitario. “Occorre compiere un salto di qualità – hanno affermato il prof. Squadrito e il vicepresidente Previte – a partire dal periodo estivo, creando le premesse per un passaggio, necessario per la città di Messina, da circa duemila donatori al raggiungimento della quota di diecimila donatori, con sette-ottomila donatori in più. Nella donazione del sangue, Messina e la Sicilia sono agli ultimi posti nella classifica nazionale. Non dobbiamo più importare sangue da altre regioni, bensì impegnarci per raggiungere, un giorno, l’autonomia trasfusionale”.

Sul rinnovato sito Internet www.avismessina.org, è possibile anche iscriversi, come donatore, e prenotare il giorno del controllo preliminare e della donazione.

Per informazioni: Avis Comunale di Messina, via Ghibellina, 150, I, 98123, tel. n. 090/674521, fax n. 090/6411569, e-mail info@avismessina.org , sito Internet www.avismessina.org.

Inflazione, Istat: in aumento in Sicilia

L’indice dei prezzi al consumo, a luglio, a Palermo fa registrare una variazione mensile pari a +0.3 % e una variazione annuale pari a + 1.4%. Rispetto al mese precedente, gli aumenti più elevati si sono registrati nei capitoli di spesa dei trasporti (+1.3%), altri beni e servizi (+1.0%), servizi ricettivi e di ristorazione (+0.4%); si è registrata una diminuzione nei capitoli di spesa: Prodotti alimentari e bevande analcoliche (-0,1%). (Ansa, 30 luglio)

Salvatore Badalamenti: “Montelepre, il dopoguerra e i misteri di Giuliano”

In libreria esce il volume dal titolo: Salvatore Badalamenti, “Montelepre, il dopoguerra e i misteri di Giuliano” (Edizioni ‘La Zisa’)

Dal 1943 al 1950, anno della sua morte, Salvatore Giuliano è stato un protagonista di assoluto rilievo del banditismo siciliano. Tra le decine di delitti che gli sono stati attribuiti, spicca la strage di Portella della Ginestra del I maggio 1947, di cui ancora oggi non si conoscono i mandanti e i favoreggiatori. Ma, vittima inconsapevole della sua trista fama, è anche Montelepre, il piccolo e povero comune in provincia di Palermo che gli ha dato i natali. A questo paese, che ancora oggi non è riuscito a scrollarsi pienamente la sgradevole fama che lo circonda, è soprattutto dedicato il lavoro di Salvatore Badalamenti.

Salvatore Badalamenti è nato e cresciuto a Montelepre. Attualmente vive a Palermo e lavora nella segreteria di una scuola statale. Dal 1980 al 1985 è stato Consigliere comunale, per il Pci, del comune di Montelepre.

Le Edizioni ‘La Zisa’ aderiscono ad “Addiopizzo” e a “Libera” di don Ciotti e tutti i volumi pubblicati sono certificati “pizzo free”.

La Procura di Palermo, intanto, come sarà noto, ha aperto un fascicolo di ‘atti relativi’ sulla morte del bandito Salvatore Giuliano, ucciso in circostanze mai chiarite a Castelvetrano (Trapani) il 5 luglio del 1950. A dare l’input ai Magistrati è stato un esposto, presentato dallo storico Giuseppe Casarrubea, che già in passato si è più volte occupato del caso Giuliano. Leggi il seguito di questo post »

Catania: usavano anziani inconsapevoli per effettuare assunzioni fittizie, 5 denunciati

La Polizia Postale di Catania ha scoperto un’organizzazione che regolarizzava extracomunitari con assunzioni fittizie firmate da anziani raggirati. Cinque persone sono state denunciate. L’inchiesta è partita dopo una denuncia presentata da un’anziana signora, avvicinata da una conoscente che le aveva proposto la possibilità di un bonus di 500 euro emesso dallo Stato a favore dei meno abbienti. Dopo avere scoperto che, in realtà, i moduli riguardavano la richiesta per la regolarizzazione di cittadini extracomunitari, la donna era andata alla Polizia. (Ansa, 30 luglio)

Bagheria (PA): rubano cane a bimbo disabile, fermate 2 sorelle

Due sorelle sono state fermate dai carabinieri per aver rubato un cucciolo di cane a Bagheria (PA) a un disabile minorenne, figlio di una vicina di casa. Il cane è stato strappato per vendetta dalle mani del ragazzino, che lo conduceva al guinzaglio per la strada, dalle due sorelle, Loredana e Maria Corona, di 28 e 31 anni, che avevano litigato per futili motivi con la mamma del disabile. Le sorelle sono state denunciate anche per minaccia a pubblico ufficiale. (Ansa, 30 luglio)

Catania: Rinvenuto un cadavere carbonizzato in un’auto data alle fiamme

Il cadavere carbonizzato di un uomo è stato trovato stamane a Catania all’interno di un’auto dalla alle fiamme. La macabra scoperta è stata fatta in via Nervesa della Battaglia, nel popoloso quartiere di San Leone. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Squadra Mobile che stanno tentando di identificare la vittima. (Ansa, 30 luglio).

Messina: Da domani visibili le antiche e preziose cripte della Chiesa di Gesù e Maria del Buon Viaggio al Ringo

Domani, Sabato 31 luglio, dalle ore 9 e 30 alle ore 12 e 30, riapriranno le Cripte della Chiesa di Gesù e Maria del Buon viaggio al Ringo.

L’attività sarà curata dalla Confraternita del Buon Viaggio ed è stata delegata dal Parroco Don Pippo Principato.

Le antiche e preziose cripte saranno visitabili con una guida esperta, messa a disposizione da Nino Dini, Governatore della  Confraternita.