Incompatibilità del sindaco Buzzanca: c’è un ricorso che chiede la decadenza

L’avvocato Antonio Catalioto ha presentato un ricorso al Tribunale civile chiedendo la decadenza del sindaco di Messina, Giuseppe Buzzanca (Pdl). Il legale, a cui si è rivolto un elettore, rileva che Buzzanca nonostante l’incompatibilità tra la carica di sindaco e di deputato regionale non ha ancora preso una decisione. Per questo motivo gli vengono intimati dieci giorni di tempo.

Un “appalto capestro” per i lavoratori del servizio di pulizia delle strutture dell’Università di Messina

I lavoratori del servizio di  pulizia delle strutture dell’Università di Messina sono stati, ancora una volta, penalizzati dell’ultimo appalto. Devono, in pratica, lavorare solo due ore al giorno ed effettuare, in questo breve periodo di tempo, lo stesso lavoro, che prima richiedeva quattro ore.  Lo stipendio pero’ adesso sarà solo di 240 euro mensili, per ogni dipendente. Alla fine, come si evince dai fatti, ad essere sempre penalizzati sono i lavoratori. Per far quadrare i bilanci , more solito, si penalizzano i lavoratori, riducendo le già misere buste paga.

MAFIA: LETTERA A GIORNALE, “NOSTRO PADRE MAFIOSO, LO RINNEGHIAMO”

“In questi giorni si celebra il diciottesimo anniversario della morte di Paolo Borsellino e decidiamo di onorare la sua memoria, quali figli di un imputato per mafia, testimoniando la nostra indignazione per lo scempio che del nostro nome ha fatto nostro padre e chiedendo scusa a quanti sono stati direttamente o indirettamente colpiti dalla sua azione criminosa”. Lo scrivono in una lettera al quotidiano ‘La Sicilia’ Alessandro e Dario Sucameli, figli dell’architetto Pino Sucameli, 62 anni, dirigente dell’ufficio tecnico comunale di Mazara del Vallo (Trapani) fino al 2007 quando venne coinvolto in indagini di mafia e accusato, tra l’altro, di aver favorito la latitanza di alcuni boss e di aver partecipato a summit con Toto’ Riina sulla strategia stragista di Cosa Nostra. Pino Sucameli, attualmente detenuto, e’ stato anche condannato per traffico internazionale di stupefacenti ed e’ coinvolto in un inchiesta sull’eolico. I suoi figli spiegano di aver scritto la pubblica lettera di scuse “per dimostrare che la verita’ rende liberi; che l’amore e la testimonianza di uomini giusti sono in grado persino di rompere le barriere dell’omerta’ e il muro di quel marcio e malinteso senso dell’onore e della famiglia che tanto e tutto giustifica”. (AGI) Rap

MAFIA: CONDANNATO EX ASSESSORE COMUNALE A CATANIA

Anfiteatro romano CATANIA ©Sostine Cannata

Anfiteatro romano CATANIA ©Sostine Cannata

L’ex assesore ai Servizi sociali del Comune di Paterno’ (Catania) Carmelo Frisenna, 40 anni, e’ stato condannato a 5 anni di carcere per associazione mafiosa dal Gup di Catania Dora Catena che lo ha giudicato col rito abbreviato. Il Pm della Dda di Catania Agata Santonocito aveva chiesto 8 anni. Frisenna fu arrestato il 27 novembre del 2008 nell’ambito dell’operazione “Padrini” contro 24 esponenti del clan Santapaola-Ercolano. Il Gup ha ritenuto Frisenna, come sostenuto dalla Procura, “strutturalemnte e organicamente inserito nel clan della famiglia catanese di Cosa nostra e “un avamposto dell’organizzazione all’interno dell’amministrazione comunale” del paese etneo. Secondo l’accusa, le persone coinvolte nell’operazione “Padrini” avrebbero gestito un intreccio tra mafia, affari e politica nel Comune di Paterno’.
  L’indagine, dei carabinieri, aveva ricostruito gli organici di Cosa nostra nei Comuni di Bronte e Paterno’ e in due quartieri di Catania. (AGI) Cli/Pa/Rap/Mzu

TERREMOTO: LA SICILIA ‘SCOSSA’ DA NORD A SUD

Diverse scosse di terremoto registrate in vari punti della Sicilia. L’ultima in ordine di tempo nel primo pomeriggio, alle 14.54, nel distretto sismico del Tirreno meridionale. Gli strumenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia hanno localizzato il sisma, di magnitudo 2.4, al largo della provincia di Palermo, a una profondita’ di 34 chilometri. Alle 14.30 e’ stata la volta del distretto sismico del Golfo di Augusta: la scossa di magnitudo 2.2 e’ stata segnalata a una profondita’ di 10 chilometri, interessando anche i Comuni di Augusta, Melilli e Priolo.

  Questa mattina, alle 10.24, infine, terremoto di magnitudo 3 nell’arcipelago eoliano, a una profondita’ di 210 chilometri, con particolare riferimento a Lipari. (AGI) Mrg

Per partenze, bollino nero su autostrade il 31 luglio ed il 7 agosto

“Bollino nero” per le partenze estive degli italiani per i fine settimana del 31 luglio e del 7 agosto, mentre il bollino diventa ‘semplicemente’ rosso nei weekend dal 23 luglio al 7 agosto. Per quanto riguarda l’ondata di rientri, il bollino rosso è nei weekend dal 15 agosto fino al 1 settembre. E’ quanto emerge dalle stime fatte da Autostrade per l’Italia, che oggi ha presentato le iniziative per l’esodo estivo 2010.

Tra le novità di quest’anno, il fatto che nei giorni “più caldi” sarà attiva la sala gestione emergenze per coordinare i presidi dei nodi e dei tratti più trafficati. Per quanto riguarda i cantieri, per agevolare la circolazione fino al 31 agosto resteranno aperti solo 14 cantieri rispetto ai 140 medi giornalieri, garantendo sempre il numero di corsie preesistenti. Giovanni Castellucci, amministratore delegato di Autostrade per l’Italia, ha spiegato che il percorso seguito in questi anni dalla società è quello giusto: “I risultati ci danno ragione – ha detto – sulla nostra rete negli ultimi 4 anni, tra luglio e agosto, abbiamo registrato una diminuzione della mortalità di oltre il 50% e una riduzione del 34% del tempo di percorrenza”.
La società suggerisce anche agli automobilisti 10 semplici regole per garantirsi un viaggio sicuro:
– pianificare le partenze tenendo conto delle previsioni di traffico;
– controllare adeguatamente il mezzo prima del viaggio;
– allacciare le cinture di sicurezza anteriori, posteriori e i seggiolini per bambini;
– rispettare i limiti di velocità e le distanze di sicurezza;
– viaggiare riposati e fermarsi al primo accenno di stanchezza;
– zero alcool” prima e durante il viaggio;
– in caso di incidente chiamare subito i soccorsi;
– viaggiare informati: RTL FM102.5, Isoradio FM 103.3, Call Center 840042121;
– fermarsi in corsia di emergenza o piazzola di sosta solo in caso di guasto o malore;
– occupare sempre la corsia libera più a destra.
(Apcom, 22 luglio)

Partinico (PA): Affitta vigneto e pianta cinquecento alberi di marijuana

Un contadino di Partinico (PA), G.V., di 65 anni, ha affittato un vigneto, in mezzo al quale ha piantato 494 alberi di marijuana. La Guardia di Finanza l’ha scoperto e arrestato. Le piante, alte un metro e sessanta e irrigate a goccia, venivano legate in modo che oltre una certa altezza crescessero in orizzontale, non superando così la misura dei vitigni.

I finanzieri hanno stimato che la vendita della droga avrebbe procurato incassi superiori a 400 mila euro.

(Ansa, 22 luglio)