Lo scandaloso caso della lista di proscrizione al Comune di Messina

“Al Comune di Messina è accaduto un episodio incredibile: dopo l’installazione di alcuni tornelli per regolamentare l’accesso al Palazzo Comunale, alcuni addetti hanno impedito l’ingresso a due dirigenti della Cgil perchè risultavano inseriti, a loro insaputa, in una lista di persone ‘indesiderate’ alle quali era precluso l’accesso agli uffici”. Lo denuncia il deputato regionale del Pd Filippo Panarello, che in un’interrogazione chiede di avviare un’ispezione presso il Comune di Messina per accertare eventuali violazioni di legge nella gestione degli accessi. “Limitare la libertà d’ingresso dei cittadini in luoghi pubblici in assenza di provvedimenti motivati dalle autorità preposte – dice Panarello – configura, oltre a possibili violazioni di legge, una inaccettabile violazione di diritti individuali tutelati dalla Costituzione”. Leggi il seguito di questo post »

Inchiesta della procura sui servizi sociali del comune di Catania, 52 indagati

Palazzo Municipio Catania ©Sostine Cannata
Palazzo Municipale Catania, detto anche
Palazzo degli Elefanti ©Sostine Cannata

Cinquantadue persone indagate, tra ex amministratori e dirigenti dell’assessorato ai Servizi sociali di Catania. Oltre che componenti di commissioni di gare d’appalto e appartenenti a cooperative per servizi a anziani e per l’infanzia. I reati ipotizzati sono turbativa d’asta, abuso d’ufficio e peculato. Leggi il seguito di questo post »

TERREMOTI: DUE SCOSSE IN PROVINCIA DI FORLÌ CESENA

Due scosse di terremoto, una di 3,1 e una di 2,0 gradi Richter si sono verificati stamattina nel forlivese. La prima alle alle 7,53 e la seconda, la più leggera, alle 10,37. L’epicentro tra i comuni di Forlimpopoli (FC) e Bertinoro (FC) per quest’ultima scossa con ipocentro alla profondità a 25,1 km e tra Forlimpopoli, Cesena (FC) e Bertinoro quella di 3,1 gradi con ipocentro alla profondità a 7,8 km. La scossa più forte è stata avvertita dalla popolazione. Per entrambe le scosse non ci sono danni a cose o persone.

In ospedale per togliere punti sutura, in coma irreversibile

Via Crociferi - CATANIA ©NuovoSoldo
Via Crociferi – CATANIA ©NuovoSoldo

Gli hanno tolto, in anestesia totale, i punti di sutura in metallo dopo l’asportazione di una radice di un dente ma e’ entrato in coma. E’ accaduto 40 giorni fa nel nuovo ospedale Garibaldi di Nesima a Catania: il paziente, Giuseppe Marletta, un architetto di 42 anni, non si e’ ancora risvegliato. Sulla vicenda sono state aperte due inchieste: una dalla Procura della Repubblica per lesioni gravissime e una interna dell’azienda ospedaliera, disposta dal direttore generale Angelo Pellicano’. (ANSA)

Dopo avvistamenti Forestale fotografa pantera a Palermo

Foto pantera Borgo Nuovo scattata dal Corpo Forestale
Foto pantera Borgo Nuovo scattata dal Corpo Forestale

La pantera che da alcune settimane viene avvistata a Palermo, e’ stata fotografata ieri sera in via Bronte, dove era stata segnalata per la prima volta. Ad immortalarla in alcuni scatti sono state le guardie del Corpo Forestale, impegnate nella cattura del felino tra Borgo Nuovo, Torretta e San Martino delle scale. L’esemplare non sarebbe un cucciolo, come era stato ipotizzato in un primo momento. (ANSA)

Esplosione in un ristorante a Spadafora, proprietario indagato

SPADAFORA (MESSINA) – Il sostituto procuratore di  Messina, Giuseppe Verzera, ha iscritto nel registro degli indagati Nunzio Maiorana, titolare del ristorante “Il Glicine” danneggiato lunedì scorso da una violenta esplosione  per una fuga di gas in cui sono rimaste ferite quattro persone, due in maniera grave. Secondo gli inquirenti, il locale non sarebbe stato a norma e questo avrebbe provocato la fuga di gas. Maiorana è accusato di lesioni colpose.

Prende a testate un agente, arrestata

Campinile Duomo Messina ©NuovoSoldo
Campanile Duomo Messina ©NuovoSoldo

Messina – La Polizia di Stato ha arrestato ieri sera  D.G., 31 anni, messinese, per i reati di oltraggio, resistenza, violenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. Ne avrà per sei giorni il poliziotto che ieri sera è stato preso a testate da una trentunenne poi finita in manette. Ieri sera mentre erano in servizio in via primo Settembre, all’altezza di piazza Quattro Fontane, uno dei poliziotti di pattuglia è stato il bersaglio della donna D.G.. Leggi il seguito di questo post »