Scuola, Maturità: da oggi le prove orali in tutti gli istituti


Gli esami di maturità sono al rush finale. Dopo aver archiviato le prove scritte – in alcuni istituti, come gli artistici, terminate solo ieri – questa settimana sono in programma i temuti orali: nelle commissioni più solerti i colloqui con gli studenti hanno preso il via già da lunedì, ma nella maggior parte dei casi sono stati avviati solo ieri mattina.

Non a Roma, dove la festività dei santi patroni, Pietro e Paolo, ha posticipato di ulteriori ventiquattro ore la prova orale cui sono interessati i 25mila candidati della capitale. Come previsto dalla normativa, saranno non più di cinque gli studenti per classe che ogni giorno vengono esaminati dalle 14mila commissioni di esame: il colloquio dura non meno di mezz’ora e non più di un’ora.
Le commissioni verificheranno le competenze acquisite sia per quanto riguarda gli obiettivi generali, sia quelli specifici dell’indirizzo di studi. La maggior parte dei candidati iniziano il colloquio con un argomento a piacere od esponendo la tesina, scelta dagli studenti e preparata nella parte finale dell’anno scolastico; poi si passa ad affrontare gli argomenti delle discipline svolte durante l’ultimo anno.
L’ultima parte del colloquio prevede una discussione critica degli scritti, i cui esiti (con tanto di punteggio analitico, il massimo è rappresentato da 15 punti a verifica) sono stati pubblicati prima dell’avvio degli orali.
Per tutti gli studenti candidati alla maturità il confronto diretto con i commissari (tre interni, tre esterni più il presidente, anch’egli esterno) rappresenta la prova-verità: mentre le prove scritte prevedono l’assegnazione di non oltre 15 punti ciascuna, attraverso la verifica orale i candidati più preparati hanno la possibilità di aggiudicarsi la cospicua ‘dote’ di 30 punti (la sufficienza è a quota 20). Cui spesso si aggiunge, sempre che negli ultimi tre anni si siano accumulati 15 punti di credito, un’ulteriore bonus di 5 punti.
In base ai calendari pubblicati nei giorni scorsi (la successione degli studenti è stata decisa attraverso l’estrazione di una lettera, operazione in genere eseguita in corrispondenza della prima prova scritta), gran parte dei 500mila candidati termineranno la quarta ed ultima prova entro la prima decade di luglio. Solo per le classi più numerose serviranno ulteriori giorni. (Apcom, 30 giugno – Foto: Rovigo oggi.it)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: