Calcio, Mondiali Sudafrica: Sono la Spagna e il Cile le ultime qualificate agli ottavi, Definiti tutti gl’incontri

di S.I.

Spagna-Cile finisce 2 a 1 con reti spagnole di Villa ed Iniesta; ad accorciare le distanze ci pensa Millar. Il Cile, pur perdendo, dimostra comunque la consueta brillantezza ed organizzazione di gioco espressa in tutto il Mondiale disputato al momento, ma il risultato va bene comunque ad entrambe le squadre e l’ardore agonistico si affievolisce, poiché dall’altra partita disputata giunge notizia del pari a reti bianche tra Svizzera ed Honduras. Così gli elvetici, che pur avevano sconfitto i campioni d’Europa iberici nel primo match, escono fuori dal torneo, soprattutto a causa delle loro difficoltà realizzative: con i simpatici ma modesti honduregni sarebbe bastato infatti realizzare solo 2 reti per riuscire ad andare avanti.

Definito quindi il quadro con tutte le prossime partite degli ottavi; mancano, come saprete, sia l’Italia, campione del mondo tutt’ora in carica ed eliminata nel modo ignobile che tutti abbiamo avuto modo di osservare, sia i vicecampioni della Francia, fuori dal torneo in un modo ancora peggiore, tra insulti ed infinite polemiche.

Ecco i prossimi incontri, a partire dai primi due, che verranno disputati domani, alle ore 16 (italiane) e alle 20 e 30:

26 giugno

Uruguay – Corea del Sud (ore 16)

Usa – Ghana (ore 20 e 30)

27 giugno

Germania – Inghilterra (16)

Argentina – Messico (20 e 30)

28 giugno

Olanda – Slovacchia (16)

Brasile – Cile (20 e 30)

29 giugno

Paraguay – Giappone (16)

Spagna – Portogallo (20 e 30).

Calcio, Mondiali Sudafrica: Brasile e Portogallo avanti tra gli sbadigli

Ci si aspettava una gara spettacolare, è stata invece una partita tesa e nervosa, in linea con molti match visti nel Mondiale sudafricano. Il “derby” tra Portogallo e Brasile, terminato 0-0, è stato una delusione, ma il risultato va bene ad entrambe le selezioni, che si qualificano spedite agli ottavi di finale di Coppa del Mondo. Inutile il successo della Costa d’Avorio per 3-0 sulla Corea del Nord.

Portogallo-Brasile 0-0

Dunga ne cambia tre dell’undici titolare: Baptista per lo squalificato Kakà, Dani Alves per Elano, Nilmar per Robinho. Nel primo tempo il Brasile tiene le redini del gioco e crea le occasioni migliori con Daniel Alves e Nilmar. Il lungo possesso palla verdeoro non dà però i frutti sperati, anche se la Seleçao dietro non soffre nulla. Più che le occasioni da gol fioccano i cartellini gialli: il messicano Archundia ne rifila ben sette, quattro ai lusitani e tre ai brasiliani (Dunga toglie prima del 45′ un nervosissimo Felipe Melo, in campo Josué). All’intervallo è 0-0: il “derby” è finora deludente, ma il risultato va bene ad entrambe le formazioni.  Meglio il Portogallo nella ripresa, mentre il Brasile scende di tono. Il possesso palla dei cinque volte campioni del mondo è prolungato e stantio, e le uniche vere emozioni arrivano dalle improvvise ripartenze di Cristiano Ronaldo: al 60′ una sgroppata della stella del Real propizia una conclusione ravvicinata di Raul Meireles, Julio Cesar respinge come può. Nel finale, un tiro deviato di Ramires mette i brividi ad Eduardo.

Reti bianche al triplice fischio: entrambe le formazioni fanno un passo indietro rispetto alle precedenti prestazioni, ma l’obiettivo ottavi è raggiunto.

Corea del Nord-Costa d’Avorio 0-3

Drogba e compagni per passare il turno possono solo sperare nella goleada, e subito nei primi minuti l’undici di Eriksson si riversa nella metà campo asiatica, aggredendo i coreani, ancora feriti dal 7-0 subito dal Portogallo. Keita sfiora al 2’ il vantaggio, Drogba si vede annullare un gol per fuorigioco. L’1-0 giunge comunque al 14’ grazie ad un bel destro angolato di Touré. Cinque minuti dopo il raddoppio con Romaric, lesto a ribadire in rete di testa un tiro dell’inarrestabile Drogba, finito sulla traversa. Poi la formazione di Hun si riorganizza e soffre meno. Nel finale quasi dimezza lo svantaggio con Yong Jo. La ripresa è meno vivace, la pressione degli ‘Elefanti’ si attenua come la loro convinzione e solo negli ultimi minuti la partita si rianima: all’81’ Kalou con un destro al volo su cross di Boka trova il tris.

(Sportal)

Catturato in Francia Falsone, è il capo della mafia di Agrigento

Catturato a Marsiglia Giuseppe Falsone, ritenuto il capo della mafia della provincia di Agrigento e inserito nell’elenco dei trenta latitanti più pericolosi della provincia. È stato arrestato dalla Squadra mobile di Agrigento, insieme con quella di Palermo e con lo Sco. La notizia è stata confermata dal capo della Mobile di Agrigento Alfonso Iadevaia.  Falsone, 40 anni il prossimo 28 agosto, nato a Campobello di Licata (Agrigento), era ricercato dal 1999 per associazione di stampo mafioso, omicidi e traffico internazionale di droga. Il 17 marzo del 2004 sono state avviate le ricerche in campo internazionale. Appena tre mesi fa, nell’ambito dell’operazione antimafia ‘Apocalisse’, i carabinieri di Agrigento e di Palermo hanno sequestrato beni e società riconducibili al Falsone per circa 30 milioni di euro. Il  capo mafia è figlio dello storico capo mafia Vincenzo Falsone, assassinato nel 1991 insieme all’altro figlio Angelo. Giuseppe Falsone risultava ai vertici della criminalità organizzata insieme all’altro latitante Gerlandino Messina. Nella sua carriera all’interno di Cosa Nostra godeva dell’appoggio di Bernardo Provenzano che nei suoi “pizzini” lo indicava con il numero 28.

Pubblicato su Cronache. 1 Comment »

Pescato calamaro gigante, è lungo 110 cm e pesa 20 kg

Piovra (http://www.rougecode.com)

Un calamaro gigante di 110 cm di lunghezza e del peso di 20 chili e’ stato ritrovato morto in mare. Lo hanno preso i militari della Capitaneria nel mare di fronte Porto Portopalo di Capo Passero, in provincia di Siracusa. Leggi il seguito di questo post »

Sciopero Cgil contro manovra, 25 mila in piazza a Palermo

Repertorio ©NuovoSoldo
In 25 mila partecipano a Palermo alla manifestazione nell’ambito dello sciopero della Cgil contro la manovra economica del governo. Un lungo corteo si e’ mosso da piazza Croci bloccando il traffico per raggiungere piazza Verdi dov’ e’ allestito il palco per i comizi. In apertura lo striscione ”Tutto sulle nostre spalle? No”, seguito da un gruppo di suonatori di tamburo di Agrigento. (ANSA)

Stupro guardia medica, analisi confermano dna indagato

Le analisi confermano che il dna trovato sulla dottoressa violentata e’ compatibile com quello dell’indagato. Anis Khalifa, il tunisino di 22 anni fermato il 24 marzo scorso in Francia e’ accusato di aver violentato una settimana prima una dottoressa di 53 anni di turno nella Guardia Medica di Scicli, nel ragusano. Leggi il seguito di questo post »

Messina: “La lingua del mare” e “Cura ut valeas” al Forte San Salvatore

Il Forte San Salvatore ospita stasera, alle 17, nell’ambito della manifestazione GEMINE MUSE 2010. L’ARTE DEI GIOVANI INVADE LE CITTÀ ITALIANE – eventi di arte contemporanea in un percorso che svela l’armonia tra tradizione e innovazione, un’installazione umana a firma del fotografo Lorenzo Cassarà, il sito visto dall’alto, vedrà protagonisti i visitatori al Forte.

L’evento/progetto CURA UT VALEAS «racconta la società moderna nel rapportarsi in un momento di socializzazione, mette alla prova la propria identità sociale nell’aggregarsi attorno al simbolo della città, o presunto tale, unisce tutte le anime della comunità, come punto di partenza per una migliore prospettiva dei rapporti sociali».

Successivamente si esibiranno i Les Spritz (www.myspace.com/lesspritz), vincitori di Italia Wave Band Sicilia 2010, lo scorso aprile, al Teatro Nuovo Montevergini di Palermo. Il trio strumentale, formato da Gaetano Sciacca alla batteria, Francesco Giordano al basso e Giuseppe Candiano alla chitarra, suona musica post punk e sperimentale. Il gruppo rappresenterà la Sicilia alla finale di Italia Wave Love Festival, in programma dal 21 al 25 luglio a Livorno, considerato uno dei palchi musicali più prestigiosi a livello italiano.

LA LINGUA DEL MARE, curato da Enrica Carnazza, è il percorso artistico proposto a Messina, che vede protagonisti otto giovani artisti emergenti: ART’IL con Onda Asciutta, installazione, stampe digitali su supporti mobili, dimensioni variabili – GIORGIA DI GIOVANNI e Marvandanza con Oblò onirico, performance, audio-loop – CINZIA FERRARA con Evaporata, installazione letteraria, sale, stoffa, inchiostro, dimensioni variabili – N2O con Lithophyllum: microspazi tra terra e mare, legno, dimensioni variabili – MARIAFAUSTA RIZZO insieme a Tarkus project con Impressioni armoniche, concerto, musiche per pianoforte, voci e orchestra da camera– NINO RIZZO con Nos et ipsam civitatem servemus, installazione materiali vari, contenitori/cabine, poster, – ARTURO RUSSO con MaMer_e, fotografia b/n, stampa digitale su gatoform, dimensioni variabili DEMETRIO SAVASTA con Alla deriva, installazione, sfere in plexiglass, dimensioni variabili.

Gemine Muse – La lingua del mare / Forte San Salvatore

Via San Raineri, Zona Falcata – Messina

 

INFO: Assessorato Politiche della Famiglia, rapporti con le Chiese, Politiche per la sicurezza tel. n. 090/6010199www.comune.messina.it

Comune di Messina, Dipartimento Cultura, Ufficio Promozione Giovani Artisti, tel. n. 090/7723944

La lingua del mare

Associazione Culturale Impronte (giovani idee per la cultura) – lalinguadelmare@gmail.com