Appalti: acquisiti nuovi atti negli uffici della Regione Calabria

CROTONE – Sono continuate per tutta la giornata le acquisizioni di atti negli uffici della Regione Calabria, nell’ambito dell’inchiesta su presunte irregolarita’ nella realizzazione di un parco eolico a Melissa e Strongoli, nel crotonese.

Scossa sismica al largo delle isole Eolie

Una scossa sismica di magnitudo 3.9 è stata registrata dai sismografi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, alle 8.34, nel Tirreno meridionale, al largo delle isole Eolie. Il terremoto è stato localizzato a una profondità di 600 chilometri.

Condanna al primo processo per la Mafia del Ponte

di Antonio Mazzeo

Giuseppe “Joseph” Zappia, l’anziano ingegnere italo-canadese accusato di aver fatto da “schermo” ad una delle più imponenti operazioni di riciclaggio della storia di Cosa Nostra, il tentativo d’investire 5 miliardi di euro nella progettazione e nei lavori di costruzione del Ponte sullo Stretto di Messina, è stato condannato dal Tribunale di Roma a tre anni e sei mesi di reclusione e a due anni di libertà vigilata. Nel riconoscere Zappia responsabile del reato di associazione per delinquere, la Corte lo ha però assolto dall’accusa di turbativa d’asta relativamente alla partecipazione alla gara di pre-qualifica per la scelta del general contractor dell’opera di collegamento stabile tra Sicilia e Calabria. Leggi il seguito di questo post »

Mobilitazione dei precari

L’impugnativa del Commissario dello Stato delle norme che avrebbero consentito processi di stabilizzazione, viste le norme inserite dal Governo Nazionale riguardo al patto di stabilità, determinerà, se non saranno predisposti correttivi, la crisi degli Enti Locali nel loro funzionamento producendo il concreto rischio dell’espulsione di migliaia di lavoratori che da vent’anni e in condizioni di precarietà concorrono a garantire i servizi essenziali ed il funzionamento della Pubblica Amministrazione. Questa situazione è frutto della sottovalutazione e dello storico ritardo dei Governi della Regione Siciliana rispetto al processo di stabilizzazione, ed in controtendenza alle cospicue risorse economiche che il Governo Nazionale ha stanziato nelle altre Regioni risolvendo il problema del precariato. E’ necessario, in questo quadro, e nel rispetto delle responsabilità politiche di ciascuno, che il governo Regionale ponga in essere al Governo Nazionale, una “specificità Siciliana”, consentendo la non computabilità ai fini del patto di stabilità delle risorse destinate ai processi di stabilizzazione dei lavoratori precari.

Leggi il seguito di questo post »

Minacce a Lari, Lo Bello e Montante rafforzata scorta

Buste con dei proiettili sono state recapitate al procuratore di Caltanissetta, Sergio Lari, al presidente di Confindustria Sicilia, Ivan Lo Bello e ad Antonello Montante, presidente della Camera di Commercio di Caltanissetta e delegato in Confindustria per i rapporti con le istituzioni preposte al controllo del territorio. Sulla vicenda, intanto, stanno indagando tre procure: quella di Caltanissetta, relativamente alle minacce a Montante, quella di Catania, competente per episodi che riguardano magistrati nisseni come Lari, e quella di Palermo, per la parte relativa al leader siciliano di Confindustria Lo Bello. Lari è stato sentito oggi dal Copasir nell’ambito dell’inchiesta che la procura sta conducendo sul ruolo di esponenti dei servizi segreti nel fallito attentato a Giovanni Falcone all’Addaura. Lo Bello e Montante sono stati negli anni scorsi, i promotori del provvedimento di espulsione da Confindustria degli imprenditori che non denunciavano le richieste di pizzo.

Leggi il seguito di questo post »

MAFIA: D’ALIA (UDC), SOLIDARIETA’ A LARI, LOBELLO, MONTANTE E PIGNATONE

“Esprimo a nome mio e del mio gruppo piena solidarieta’ al procuratore di Caltanissetta Sergio Lari, al presidente di Confindustria Sicilia Ivan Lo Bello, al presidente della Camera di Commercio di Caltanissetta Antonello Montante e al procuratore capo della Repubblica di Reggio Calabria Giuseppe Pignatone, per il vile atto intimidatorio subito questa mattina. Sono episodi inaccettabili che vanno condannati ma che sono certo, non fermeranno l’impegno di chi ogni giorno si spende per combattere la lotta alla mafia”. Lo dice in una nota il presidente dei senatori Udc e componente della commissione Antimafia, Gianpiero D’Alia.

Movimenti di Questori e dirigenti

Tra ieri ed oggi saranno decisi alcuni importanti movimenti di questori e dirigenti. Il giro disposto dal Dipartimento della pubblica sicurezza dovrebbe riguardare una quarantina di Questure sulle 103 presenti in Italia. A Messina è dato in partenza l’attuale questore Vincenzo Mauro. Sono già state decise le nomine a I° Dirigente dell’attuale capo della Squadra Mobile Marco Giambra (che sarà sostituito da settembre dall’attuale vice Giuseppe Anzalone) e la promozione del dr. Caggeggi a dirigente superiore.
Fonte: www. enricodigiacomo.it