Incidente stradale a Barcellona, muore un centauro

Barcellona Pozzo di Gotto (Messina) – A perdere la vita, oggi pomeriggio, nel violento scontro avvenuto tra un’auto ed una moto, Giuseppe Lo Cascio, che si trovava alla guida di Yamaha T Max. Per cause ancora da accertare lo scooter si è scontrato, in via Kennedy, con una Opel Astra, guidata da una donna che viaggiava insieme ai due figli. Ai primi soccorritori le condizioni del motociclista sono apparse subito disperate. Lo Cascio è stato trasportato in ambulanza al Cutroni Zodda ma è morto poco dopo il suo ricovero in ospedale. La donna che si trovava alla guida dell’Opel ed uno dei suoi figli sono stati ricoverati per un forte stato di choc. Indagini, per stabilire la dinamica dell’incidente, sono state avviate dalla Polizia Municipale di Barcellona.

Riusciti i “Giochi da Mare”

 di Giovanni De Maggio

foto di Elisa Contarino

Giorno  25 Maggio alla Lega Navale di Messina si è svolto il progetto “Giochi da Mare”. Alle ore 8,30 tutti i ragazzi ed i professori si sono riuniti in uno spiazzo di media grandezza e per tutta l’ora seguente, fino alle 9,30 circa, si sono assemblate le varie zattere con lattine e bottiglie d’acqua e ci si è preparati ai “Giochi” veri e propri.

Dopo le 9,30 le varie zattere sono state portate in spiaggia e le squadre si sono riunite nel campo di beach volley per la 1a Prova; la prima partita è stata fra la squadra della scuola Leonardo da Vinci e quella della scuola Giovanni XXIII, e ha visto la prima squadra vincere; la seconda partita si è disputata tra la squadra della Salvo d’Acquisto e quella della Gravitelli, conclusasi con la vittoria della prima squadra.

Alle ore 10,30 le partite sono state interrotte per la regata ecologica, divisa fra squadre maschili e femminili; poco prima dell’inizio della regata è arrivato anche il preside della scuola “Manzoni – Dina e Clarenza”, in quanto coordinatrice dei giochi. Dopo la regata, i giochi si sono interrotti per una “pausa pranzo” fino al primo pomeriggio, quando sono riprese le attività con la conclusione delle partite di beach volley e con il “Cattura la Bandiera” per le squadre elementari.

Alle ore 17,30 avviene la premiazione: il Presidente della Lega Navale fa un breve discorso, seguito dalla Preside che afferma :” Il sole ha consentito di svolgere i giochi in serenità”. Le squadre partecipanti sono state 19, con la conpartecipazione dell’assessorato alle politiche giovanili di Messina e della Provincia, rappresentato da dott.ssa Daniela Bruno. L’assessore afferma che :” Il progetto ha un valore educativo a 360° “; anche la Guardia Costiera Volontaria ha dato un grande sostegno.

Per la prima volta, anche le scuole elementari hanno potuto partecipare ai giochi. Una coppa è stata assegnata ad ogni squadra che ha partecipato ai giochi. Per la regata maschile, che, come quella femminile, non si è potuta concludere a causa del vento, sono andate coppe a 3 scuole: Emevero, Gravitelli e n.2 di Lipari alle squadre maschili, altre tre coppe (tra cui quella per la Manzoni – Dina e Clarenza) alle squadre femminili. La coppa per il tiro alla fune è andata alla scuola Gravitelli, quella per la corsa nei sacchi alle scuola Giovanni XXIII e quella per il beach volley per la scuola Leonardo da Vinci. La coppa maggiore, regalata ogni anno dalla lega navale alla squadra più forte, è andata alla scuola Cesario.

Una targa ricordo è andata all’assessore Daniela Bruno, alle dott.ssa Donato, al Presidente della Lega Navale, all’assessorato per la regione, territorio e ambiente e all’ATO 3 di Messina. Una targa anche agli sponsor che hanno sostenuto i giochi. Si consegna anche un dolce tipico messinese alla dirigente della Scuola Montalbano.

Economia: il lavoro nero sottrae 52,5 miliardi di imponibile

‘I quasi tre milioni di unità di lavoro irregolari presenti in Italia sottraggono al fisco 52,5 miliardi di imponibile’.Così la Cgia. Il Mezzogiorno presenta il maggior numero di lavoratori sconosciuti al fisco (1.257.500 circa), la più elevata incidenza percentuale dell’imponibile Irpef evaso sull’imponibile medio dichiarato nella denuncia dei redditi relativa all’anno di imposta 2008 (10,2%) e il gettito Irpef e quello relativo alle addizionali locali più alti, pari a 3,2 mld.

(Ansa, 26 maggio)

Allarme Lipu: a rischio estinzione 190 specie uccelli, il 12%

Una ‘lista rossa’ che potrebbe sancire l’estinzione per 190 specie di uccelli, pari al 12% delle specie mondiali. E’ l’allarme lanciato dalla Lipu BirdLife in base ai risultati della nuova Lista Rossa mondiale degli uccelli, redatta da BirdLife International per l’Iucn (International Union Conservation Nature) e resa nota oggi a livello internazionale. Secondo la lista 190 specie nel mondo vivono con rischio di estinzione estremamente alto, 372 vivono un rischio molto elevato. 678 sono invece quelle “vulnerabili” (rischio elevato). Leggi il seguito di questo post »

Omicidio Rizzo, assolto uno dei mandanti

MESSINALa Corte di Assise di Messina ha assolto per non aver commesso il fatto Francesco Cuscinà, accusato di essere uno dei mandanti dell’omicidio di Letterio Rizzo. Cuscinà era stato accusato da due pentiti. Il boss Letterio Rizzo fu ucciso a colpi di pistola nel febbraio 1991 sul viale Giostra mentre era a bordo del suo fuoristrada. Per questo omicidio era stato condannato il collaboratore di giusitizia Giovanni Salvo a dieci anni e dieci mesi di reclusione ed erano stati condannati all’ergastolo, come mandanti, i boss Luigi Galli, Giuseppe Mulè e Mario Marchese.

Terremoti: Giappone, scossa 6.4 a Okinawa

Una scossa di terremoto di magnitudo 6.4 della scala Richter è stata registrata oggi al largo di Okinawa, all’estremo sud del Giappone. Lo riferisce la Japan metereological agency (Jma), che non ha però lanciato alcun allarme tsunami. La scossa, d’intensità 4 su 7 della scala nipponica, è stata segnalata alle ore 17.53 locali (le 10.53 in Italia), con epicentro nel Pacifico, a 240 chilometri a est di Naha, il capoluogo di Okinawa, e a 10 chilometri di profondità. (Ansa, 26 maggio)

Essere “occidentale” in Italia è solo un’utopia?

di Raffaele Scirocco

In provincia di Mantova sono stati arrestati un uomo di 40 anni e suo figlio, di 26 anni, con l’accusa di lesioni e maltrattamenti in famiglia.                                                                                                                  

I due congiunti, di origine turca e di religione islamica, non accattavano che una loro familiare, avesse un ragazzo e degli amici italiani e conducesse una vita troppo  “occidentale”.   Leggi il seguito di questo post »

Altro che meno tasse sotto Berlusconi: la pressione fiscale, nel 2009, secondo l’Istat é salita al 43,2%

E questo ben prima dei nuovi sacrifici richiesti dal governo

La pressione fiscale in Italia è salita al 43,2% nel 2009, aumentando di tre decimi di punto rispetto al 2008 (42,9%). Cosi’ l’Istat. Una pressione fiscale che amplia lo stacco di oltre tre punti percentuali con la media Ue che l’anno scorso si è attestata al 39,5% (dal 40,3% del 2008). Oltre il 15% delle famiglie vive in condizioni di disagio economico, con una percentuale che supera il 25% nel Mezzogiorno. Nel 2009 il potere d’acquisto pro capite è scivolato sotto il livello del 2000.

(Ansa, 26 maggio – Vignetta: larepubblicadellebanane.eu)

ASSEMBLEA DI ATENEO DI MESSINA: No Gelmini

L’Assemblea dei ricercatori, degli studenti, dei dottorandi, dei precari della
conoscenza e dei docenti e del personale tecnico amministrativo dell’Università di
Messina, pur ritenendo necessario e ormai non più rinviabile un riordino organico
dell’impianto normativo del sistema universitario nazionale, riafferma con forza
le ragioni della mobilitazione nata contro la legge 133/2008 e manifesta
ulteriore forte e radicato dissenso nei confronti del DDL Gelmini ― Disegno
di Legge del Governo “in materia di organizzazione e qualità del sistema
universitario, di personale accademico e di diritto allo studio”, ad oggi al Senato
della Repubblica, Atto n◦ 1905. Leggi il seguito di questo post »

retribuzioni dei giovani ricercatori tagliate più di quelle dei parlamentari

Il taglio retributivo per i ricercatori universitari è maggiore del tanto declamato
taglio alle retribuzioni dei parlamentari, dei ministri e dei sottosegretari di stato
e dei manager pubblici. È quanto risulta dalla bozza della manovra finanziaria
correttiva pubblicata dal Corriere della Sera online, con misure che vanno a
colpire tutto il sistema universitario nel suo complesso ma soprattutto i giovani
ricercatori:
a) viene confermato il prolungamento del blocco del turn over nelle assunzioni
nella pubblica amministrazione fino a tutto il 2014. Leggi il seguito di questo post »

Spazio: ultima missione Shuttle

Il futuro delle navicelle spaziali Atlantis – il cui rientro sulla Terra è previsto per oggi– potrebbe essere in museo. La Nasa ha deciso infatti di non metterle in vendita, ma di collocarle in un museo. “Non posso immaginare un istituto che non voglia gli shuttle” ha detto alla Cnn il portavoce dell’agenzia spaziale Usa, precisando che già una ventina di musei si sono fatti avanti. Occorrono molti soldi, ma si stima che attirerebbero 1,5 milioni di visitatori l’anno.
(Ansa, 26 maggio)

Istat: Crisi colpisce di più i giovani, ‘bamboccioni’ triplicati

La crisi degli anni 2008 e 2009 è stata “la più profonda della storia economica recente”. E il prezzo maggiore, in un’Italia vecchia e poco istruita, lo pagano i giovani, sempre più “bamboccioni” e sempre più precari. E’ quanto emerge dal Rapporto annuale 2009 dell’Istat presentato in Parlamento, che fotografa un’Italia in affanno dove la crisi ha colpito i figli ma anche i padri hanno pagato un prezzo: hanno perso il lavoro o sono andati in cassa integrazione. Leggi il seguito di questo post »

Carabinieri arrestano un 69enne messinese per resistenza a pubblico ufficiale

Nella mattinata di ieri nel villaggio San Filippo Superiore, i Carabinieri della Stazione di Messina Bordonaro hanno tratto in arresto in flagranza di reato di resistenza a P.U. il 69enne FRAZZICA Santi, noto alle Forze di Polizia. Il predetto, recatosi presso un cantiere che effettuava lavori per la messa in opera di una condotta fognaria, tentava di fermare le attività perché asseritamente le stesse si stavano realizzando su un’area di sua proprietà, senza tuttavia esibire alcuna documentazione. All’intervento di una pattuglia della Stazione di Messina Bordonaro il FRAZZICA si scagliava contro i militari tentando di colpirli con calci e pugni. Prontamente bloccato dai carabinieri,  è stato dichiarato in stato di arresto e come disposto dall’A.G. trattenuto in camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo previsto per la giornata odierna.

Vertenza Cea (Servizio manutenzione stradale del comune): in mattinata presidio dei lavoratori da mesi in attesa di risposte

Presidio dei lavoratori ex CEA, l’impresa che si occupava del servizio di manutenzione stradale a Messina, questa mattina, davanti al Comune nell’ambito di una iniziativa di protesta organizzata dalla Fillea Cgil, la categoria che segue il settore dell’edilizia.  Una vertenza quella dei 20 lavoratori che per anni si sono occupati del servizio di manutenzione stradale  superando il passaggio tra le diverse ditte che di volta in volta vincevano le gare indette dal Comune ma che, alla scadenza dell’ultimo appalto, lo scorso 31 dicembre, sono rimasti disoccupati. La Fillea, allo scadere dell’appalto e in considerazione del mancato avvio in tempi utili da parte del Comune delle procedure per un nuovo bando, in ragione dell’importanza del servizio e anche a tutela dei livelli occupazionali, aveva sollecitato una proroga che, dopo una serie di incontri, l’assessore Capone aveva promesso.

Leggi il seguito di questo post »

Apple Italia: l’iPad arriva dopodomani, prenotabile anche on-line

L’iPad, il tablet di Apple che ha venduto il milionesimo esemplare in aprile, arriva finalmente in Italia. Dalle ore 8 di venerdì 28 maggio gli italiani potranno comprare l’attesissimo gadget, nei negozi oppure sull’Apple Store online. Il modello base, connessione wi-fi e 16 gigabyte di memoria, sarà venduto a 499 euro. Quello più costoso sarà in vendità a 799 euro, con 64 gigabyte di memoria, connessione wi-fi e con abbonamento 3G. Per la connessione 3G in Italia, a differenza degli Stati Uniti, l’offerta è suddivisa tra diversi gestori. Per accedere ai servizi 3G, gli utenti dovranno acquistare una carta Micro Sim separatamente dall’iPad e inserirla nel tablet. I gestori offrono piani tariffari molto più flessibili rispetto a quelli per telefoni cellulari, consentendo anche di pagare un solo mese di utilizzo, senza ulteriori impegni. E’ già possibile preordinare l’iPad sul sito di Apple, ma la consegna non avverrà prima di giugno. Da venerdì l’iPad farà il suo debutto anche in Australia, Canada, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Spagna e Svizzera. In pochi altri Paesi d’Europa, come Belgio e Francia, le vendite partiranno in luglio. (Apcom)