200 LEGALI CODACONS CONTRO TERMOVALORIZZATORI

Sono pronti ad avviare la più grossa battaglia legale gli oltre 200 legali, sparsi nelle nove province siciliane, aderenti al Codacons e al Comitato regionale “No ai termovalorizzatori in Sicilia” contro la costruzione dei mega inceneritori. “Già il 26 marzo 2008 – dice il segretario nazionale Francesco Tanasi – abbiamo pubblicamente messo a confronto la tecnologia della termovalorizzazione con le tecnologie alternative, frutto dell’avanzamento tecnologico del momento. Abbiamo dimostrato che la tecnologia della termovalorizzazione, nonostante i doverosi aggiornamenti tecnici, rappresenta ormai il passato e che per tanti motivi di tipo economico e di impatto ambientale ha inevitabilmente concluso il suo ciclo”. Leggi il seguito di questo post »

Appello alle forze dell’ordine per un maggiore controllo per la “discarica” abusiva di Maregrosso

Stamani l’assessore alle politiche del mare, Pippo Isgrò, nel corso di un sopralluogo a Maregrosso, dove da oltre due mesi è stata avviata l’operazione di bonifica, interrotta esclusivamente per predisporre gli atti amministrativi per la rimozione del cemento amianto, ha constatato che ignoti stanno continuando nonostante i controlli a scaricare copertoni, sfabbricidi, suppellettili, inerti etc. Nel sottolineare “amarezza, rabbia e biasimo nei confronti di quanti inquinano la zona” Isgrò ha fatto appello a “tutte le forze dell’ordine ed in particolare alla polizia municipale di intensificare i controlli, con inasprimento delle pene nei confronti di quanti violano la legge, ed agli assessorati ed enti di competenza affinchè obblighino chi demolisce una casa o smaltisce materiali di qualsiasi tipo al pagamento dovuto per lo smaltimento in discarica”. Leggi il seguito di questo post »

Bene gli azzurri di Arcigli in Romania

di Antonio Spoto

Pioggia di medaglie sugli atleti azzurri impegnati a Cluj Napoca nel Torneo Internazionale di Romania e seguiti dal responsabile tecnico federale delle nazionali paralimpiche il messinese Alessandro Arcigli.
Oro per Raimondo Alecci della Genesi Catania, Argento per Federica Cudia dell’A.S.D. Federica Cudia di Mazara del Vallo e per Federico Crosara del S. Marco Verona, Bronzo per Michela Brunelli dell’A.S.D. T.T. Torino. Queste quattro medaglie si sommano al Bronzo già vinto dalla stessa Brunelli nella gara Open Femminile. Leggi il seguito di questo post »

Rientrato in Sicilia il ‘tesoro’ di Morgantina

E’ arrivato oggi, a Palermo, il ‘tesoro’ di Morgantina: 16 raffinati pezzi ellenistici in argento risalenti al III secolo avanti Cristo. Il tesoro, trafugato 30 anni fa da scavatori clandestini, si trovava al Metropolitan Museum di New York, che lo ha restituito, dopo un accordo con il governo italiano. Adesso, dopo la tappa romana al Museo nazionale di Palazzo Massimo, potranno essere ammirati, dal 4 giugno, al museo archeologico regionale Salinas di Palermo, prima di arrivare ad Aidone (Enna).

(Ansa, 25 maggio)

Rai: Santoro fa un passo indietro

Michele Santoro fa un passo indietro sulla possibilità di un accordo per lasciare la Rai e lamenta le ‘continue fughe di notizie’. E’ stato così violato, sostiene, ‘l’impegno di riservatezza indispensabile per un possibile accordo con la Rai’. ‘In questa situazione – dice – non ha alcun senso continuare ad immaginare cambiamenti’. La Commissione di Vigilanza ha convocato, per la prossima settimana, il direttore generale Masi sui casi Santoro e Busi. Per Garimberti Santoro deve restare.

(Ansa, 25 maggio)

Rai: il prezzo del silenzio ai tempi di Berlusconi

di Fabrizio Vinci

Come si è giunti al berlusconismo in Italia? Attraverso il controllo dell’informazione televisiva. Su Internet la situazione è molto diversa, tuttavia non sono in molti ad utilizzare la Rete come strumento informativo immediato. La maggior parte della popolazione preferisce un Tg per aggiornarsi sulle notizie. L’avvento di Minzolini in Rai ha segnato l’inizio dell’epurazione, iniziando da Santoro, che incasserebbe circa 10 milioni di euro per un paio d’anni di silenzio televisivo. Ogni uomo ha il suo prezzo? Silvio insegna: ‘niente di personale’, è solo una questione di audience e Michele stavolta sembrava avesse inteso, per poi fare dietrofront davanti alla fuga di notizie riguardo i termini economici dell’accordo.

Messina, Provincia regionale: Ultimo incontro domani con “Testimoni digitali: sm cns cn Xt? (siamo connessi con Cristo?)”

Mercoledì 26 maggio, alle ore 16, si svolgerà l’ultimo incontro di “Testimoni digitali: sm cns cn Xt? (siamo connessi con Cristo?)”. L’evento, aperto a tutti, si realizzerà presso il Salone degli Specchi della Provincia di Messina.

Gli incontri proposti nascono in continuità con il  Convegno Nazionale promosso dalla Conferenza Episcopale Italiana “Testimoni digitali: volti e linguaggi nell’era crossmediale” celebratosi a Roma dal 22 al 24 aprile scorso, e vogliono essere un’ulteriore sviluppo di questa riflessione nell’ambito della nostra chiesa locale. Leggi il seguito di questo post »

Messina: Il Rotary premia stasera 4 ‘giovani emergenti’ dell’ass. messinese “Le voci dentro”

Saranno premiati, questa sera, alle ore 20 e 30, dal Rotary Club Messina, quattro giovani giornalisti pubblicisti.

Davide Billa, Marina Cristaldi, Luigi Fedele e Clara Sturiale sono laureati e laureandi in giornalismo ed editoria nelle facoltà di Scienze Politiche e Lettere e Filosofia dell’Università di Messina. Riceveranno dal presidente rotariano, dott. Arcangelo Cordopatri, le prestigiose targhe “Giovane emergente”. Leggi il seguito di questo post »

Minori: oltre mille scomparsi in 2009

Sono 1033 i minori italiani e stranieri scomparsi in Italia nel 2009. Dal primo gennaio al 4 marzo 2010 le segnalazioni sono state 222. Il dato, della Direzione centrale anticrimine della Polizia di Stato e’ stato reso noto al convegno di Telefono Azzurro a Roma. Dal 2007 al 2009 si è verificato un costante incremento dei casi. La maggior parte delle scomparse riguarda minori stranieri tra i 15 e i 18 anni: ragazzi che si allontanano volontariamente da casa o da comunità. (Ansa, 25 maggio)

Crisi, Isae: A maggio cala fiducia consumatori, pesa crollo Borse

La bufera sui mercati finanziari spinge verso il basso la fiducia dei consumatori italiani. Lo rileva l’Isae nell’indagine mensile sul clima di fiducia, secondo cui a maggio l’indice è sceso a 105,4, da quota 107,9 di aprile, avvicinandosi ai valori del maggio 2009 “verosimilmente a causa delle tensioni finanziarie internazionali”.
Il pessimismo, in particolare, “è più marcato nelle valutazioni sul quadro economico generale (l’indicatore passa da 81,3 a 76,6)”, ma “un deciso peggioramento caratterizza anche la fiducia sulle prospettive a breve termine (da 95,5 a 91,9)”. Leggi il seguito di questo post »

‘ndrangheta: sequestro beni per 6 milioni

La polizia ha sequestrato beni per un valore di 6 milioni riconducibili a un presunto affiliato alla ‘ndrangheta, Luciano Lo Giudice. L’uomo è ritenuto esponente dell’omonima cosca di Reggio Calabria. Il sequestro è stato disposto dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria in accoglimento della proposta del questore sulla base delle indagini svolte dalla Divisione anticrimine. Lo Giudice è detenuto. (Ansa, 25 maggio)

Terremoti: scossa 5° grado in Cina

Un terremoto di magnitudo 5 sulla scala Richter ha scosso il sud ovest della Cina intorno alle 14.10 (locali) di oggi. Lo riferisce l’agenzia Nuova Cina. Secondo i sismologi cinesi, l’epicentro è stato calcolato ad una decina di chilometri di profondità, tra le città di Dujiangyan e Pengzhou, nella provincia del Sichuan. Al momento non si hanno notizie di danni a persone o a cose. (Ansa, 25 maggio)

Marsala (TP), Denise: Tribunale ammette come parte civile il padre naturale della bimba

Il tribunale di Marsala (TP) ha ammesso come parte civile il padre naturale di Denise, Piero Pulizzi, al processo per il rapimento della bimba. L’uomo è padre dell‘imputata, Jessica Pulizzi, e parte civile nel processo in quanto padre naturale della bambina. Il tribunale si è poi riunito in camera di consiglio per decidere sulla richieste di prove dell’accusa e degli avvocati di parte civile. Leggi il seguito di questo post »

Mafia: 4 fermi a Palermo per pizzo

I carabinieri di Palermo hanno fermato quattro presunti esponenti del clan mafioso di Resuttana, per associazione mafiosa ed estorsione. Il blitz è stato possibile grazie anche alla collaborazione di numerose vittime del pizzo che, rompendo il tradizionale muro di omertà, hanno ammesso di avere ricevuto richieste di denaro dai mafiosi. Importante anche il contributo del collaboratore di giustizia Manuel Pasta. Nell’ambito della stessa inchiesta erano già state arrestate altre 33 persone. (Ansa, 25 maggio)

Bullismo, 15enne deriso e picchiato a Messina

La polizia ha denunciato tre minorenni tra i 15 e 17 anni per lesioni personali che insieme ad almeno altri cinque giovani hanno avvicinato un 15enne su un autobus e dopo averlo deriso hanno iniziato a minacciarlo. Il ragazzo impaurito è sceso dall’autobus nei pressi di Villa Dante, ma gli aggressori lo hanno bloccato colpendolo con calci e pugni e procurandogli ferite guaribili in sette giorni. Uno dei bulli ha anche tentato di mettergli in bocca una scarpa. Sul posto sono arrivate le “Volanti” e i poliziotti sono riusciti a bloccare tre aggressori.