Campagna referendaria


Registrata lusinghiera adesione in sostegno alla campagna referendaria contro la privatizzazione dell’acqua. In poco più di quattro ore, sono state raccolte 230 firme. La campagna nazionale:”l’acqua non si vende” tende a restituire questo bene essenziale alla gestione collettiva tramite una battaglia di civiltà, esercitando il diritto referendario per l’abrogazione di una legge ingiusta e scellerata. L’acqua è un bene comune e primario; un diritto umano universale, un bene essenziale che appartiene a tutti. Non può essere privatizzata ne diventare mezzo di profitto delle multinazionali cosi come vorrebbe l’attuale governo nazionale. La campagna continua e – nel ringraziare i consiglieri comunali Lo Cascio e Megna ed il consigliere provinciale Andaloro che, con la loro presenza hanno garantito il regolare svolgimento della raccolta firme- i locali promotori organizzeranno a breve una nuova raccolta firme a Lipari e Canneto, dandone tempestivo avviso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: