Capaci e tutto ciò che è avvenuto prima e dopo

Il miglior modo per ricordare la figura del giudice Falcone e di chi insieme a lui ha perso la vita nella strage di Capaci, sarebbe quello di favorire le indagini sul fallito attentato all’Addaura e sulla stessa strage del 23 maggio 1992“. Lo dice Sonia Alfano (IdV), presidente dell’Associazione Nazionale Familiari Vittime di Mafia. “Purtroppo sulla strage di Capaci e su tutto ciò che è avvenuto prima e dopo -dice Sonia Alfano- ci sono stati troppi depistaggi e troppe coperture. Leggi il seguito di questo post »

ACLI DI MESSINA

di Antonio Tavilla

Con l’elezione di Antonio Gallo a nuovo Presidente delle ACLI della Provincia di Messina e di Nino Scimone, vicepresidente vicario con delega allo sviluppo associativo ed alle risorse, Santino Ardiri, vicepresidente con delega al coordinamento dei servizi e dai segretari provinciali, Rino Scafidi e Daria Rotolo, si è completato il rinnovamento degli Organi Provinciali delle ACLI di Messina, ponendo fine al periodo di commissariamento.

L’avvio dei lavori congressuali era avvenuto sabato mattina 15 maggio scorso, con l’intervento  tra gli altri di S. E. mons. Calogero La Piana, dell’Assessore regionale al Lavoro e alla Famiglia, on. Lino Leanza. Leggi il seguito di questo post »

Calcio, Champions League: l’Inter vince a Madrid, dopo 45 anni, la sua terza ‘Coppa dei Campioni’

di S.I.

Complimenti all’Inter, davvero tanti complimenti: é riuscita a riportare ai vertici europei una squadra italiana ed ha vinto davvero di tutto, riuscendo in un’impresa mai realizzata prima da altri in Italia, ovvero la conquista di tutti i trofei disponibili nella stagione, Coppa Italia, Scudetto e, appunto, Coppa dei Campioni. La conquista della Coppa più ambita, trofeo di quella che oggi si chiama ‘Champions League’, giunge, per i nerazzurri, ben 45 anni dopo la conquista dell’ultima delle due precedenti. Artefici di questo trionfo sono sicuramente, oltre a tutti i giocatori, il presidente Moratti – che é riuscito a costruire, dopo vari tentativi e fallimenti parziali, una società lungimirante, che ha aperto un ciclo favoloso che ancora potrebbe continuare – e l’allenatore Mourinho, sicuramente un grande personaggio, capace di creare l’amalgama di squadra dove nessuno era mai riuscito in questi eccellenti termini. Leggi il seguito di questo post »

Trovato pacco con 30 chili di hashish sulla spiaggia

BARCELLONA POZZO DI GOTTO (MESSINA) – I carabinieri hanno recuperato sulla spiaggia a Barcellona Pozzo di Gotto (Messina) un voluminoso pacco impermeabilizzato al cui interno hanno trovato sessanta panetti di hashish per un peso complessivo di 30 chili. Sono in corso indagini dei militari, coordinate dal sostituto procuratore di Barcellona Pozzo di Gotto Francesco Massara. La droga presentava segni di una prolungata permanenza in mare ed è stata presumibilmente trasportata dalle onde fino alla spiaggia.

23 Maggio: sarà la giornata del ‘Profumo di Libertà’

di Katia

In occasione dell’anniversario della morte di Giovanni Falcone, il 23 maggio
l’associazione Energia Messinese ha pensato di organizzare una giornata
di sensibilizzazione antimafia proprio nella nostra città. L’idea è
nata dalla volontà di un gruppo di ragazzi all’interno
dell’associazione di far sì che anche questa città possa ‘svegliarsi’
ed essere sede essa stessa di un evento in memoria di coloro che sono
rimaste vittime del sistema mafioso, ma soprattutto di sostegno per
coloro che sono VIVI ed ancora lottano. Leggi il seguito di questo post »

Decreto Intercettazioni: si sgancia anche l’Mpa

L’Mpa non voterà le norme sulle intercettazioni se saranno quelle che la maggioranza del Senato tenta di approvare.

‘Nonostante Alfano tenti di dimostrare il contrario, tali norme aprirebbero un varco amplissimo a terroristi e mafiosi‘ dice il portavoce del partito, Misiti, riferendosi alla possibilità di intercettare solo con gravi indizi di reato e per controlli indispensabili alle indagini.

‘Basterebbe solo questo per giudicare oltremodo negativa la nuova legge’.

(Ansa, 22 maggio)

Falcone e Borsellino: 2500 ragazzi in navi a Palermo

La nave della legalità ribattezzata ‘Giovanni Falcone’, con a bordo 1.500 studenti di tutta Italia, è salpata da Civitavecchia verso Palermo.

Altri 1.000 giovanissimi salperanno da Napoli su un’altra nave, la ‘Paolo Borsellino’: anche loro in missione di legalità saranno domattina a Palermo per ricordare il giudice Falcone, la moglie e i 3 agenti della scorta che 18 anni fa morirono nell’attentato di Capaci e per urlare: “no alla criminalità organizzata, sì alla legalità”.

(Ansa, 22 maggio)