Rubano 50mila euro a due anziane, arrestate tre donne

Tre donne, residenti in provincia di Catania,  spacciandosi per impiegate delle poste e in un caso addirittura come nipoti della vittima sono riuscite a rubare a due anziane di Saponara (Messina) quasi 50mila euro. I carabinieri in esecuzione dell’ordinanza cautelare ai domiciliari, emessa dal Gip Maria Angela Nastasi, su richiesta del sostituto Fabrizio Monaco, hanno arrestato a Belpasso per furto Giuseppa Crescimone, 61 anni, Caterina Di Giovanni, 41 anni e Francesca Rasizzi Scalora, 24 anni. Le indagate, e in particolare Caterina Di Giovanni in coppia una volta con Giuseppa Crescimone e l’altra con Francesca Rasizzi Scalora, si sarebbero introdotte con un pretesto all’interno delle abitazioni delle vittime in pieno centro a Saponara, una delle quali ottuagenaria e l’altra addirittura ultranovantenne, spacciandosi in un caso per incaricate delle poste che dovevano verificare delle banconote e nell’altro per nipoti dell’anziana, per poi impossessarsi dei relativi risparmi, che le anziane donne  custodivano in casa in contanti.

Fronte cittadino di solidarietà

Martedì 18 maggio, alle 9.45, nella Saletta Commissioni della Provincia Regionale di Messina, si svolgerà la Conferenza stampa  del Fronte cittadino di solidarietà alla popolazione rom residente a Messina.

Emergenza sgombero del Villaggio Fatima, una rete di associazioni ribadisce la solidarietà ai rom di Messina e “chiede con forza all’amministrazione comunale una soluzione rispettosa dei  diritti umani”.

Il documento delle associazioni Leggi il seguito di questo post »

Colpi di pistola a Terme Vigliatore contro la saracinesca di un autolavaggio

Sette colpi di pistola sono stati sparati la sera del 15 maggio contro la saracinesca di un autolavaggio in via Nazionale, a Terme Vigliatore (Messina). La notizia è stata data solo oggi dai carabinieri, che stanno effettuando le indagini.

Assemblea a Lettere mercoledì 19 maggio

Ci incontreremo mercoledì 19 maggio, alle ore 12,00, nell’aula 4 della facoltà di Lettere, per discutere di vari punti connessi con la nostra protesta:
– stato di avanzamento del decreto Gelmini
– linee d’azione scaturite dall’assemblea generale di Milano
– esito dell’assemblea di ateneo del 18 maggio, ore 10,00, aula Cannizzaro, alla quale siamo tutti invitati a partecipare
– linee di condotta da seguire (da parte di tutti: RU, PA, PO) in prossimità dell’assegnazione dei carichi didattici
– e altro ancora.
Data l’importanza del momento storico che la nostra università sta attraversando, pare superfluo sottolineare quanto sia importante la partecipazione più ampia possibile a questa discussione. Che è, oltretutto, anche una magnifica occasione per confrontarci e conoscerci meglio. Per questo, noi ricercatori di Lettere speriamo davvero di incontrarci, mercoledì 19, non soltanto tra noi, ma anche con i colleghi docenti, professori ordinari e associati.
I ricercatori di Lettere

Atm: domani alle 9,30 conferenza stampa di Filt, Fit e Uilt sulla situazione aziendale

La grave crisi dell’Atm di Messina sarà oggetto della conferenza stampa di Filt Cgil, Fit Cisl e Uilt Uil convocata per domani mattina, 18 maggio, alle ore 9.30 presso la sede della Fit Cisl di Messina in via Alessio Valore, pressi Stazione Marittima. Nel corso dell’appuntamento verrà approfondita la grave crisi dell’Azienda Trasporti alla luce anche del recente incontro tra il sindaco Buzzanca e l’assessore regionale ai Trasporti Gentile. Saranno forniti i numeri che testimoniano la situazione di ingestibilità che rischia di crearsi nei prossimi mesi.

Rifiuti abbandonati e scarichi fognari nel torrente Bordonaro

Messina – “Si credeva fosse, in origine,  una perdita dovuta a qualche intervento di manutenzione in corso, invece, dopo due mesi, continua a scorrere lungo il torrente in oggetto un fiumiciattolo di liquami fognari. Come più volte denunciato dal sottoscritto, lo stato del torrente Bordonaro è ai limiti delle condizioni igienico sanitarie sopportabili e, quest’ultima problematica, adesso ne inficia palesemente la vivibilità dei cittadini che risiedono nelle abitazioni limitrofe all’area interessata, posta nelle immediate vicinanze della Caserma dei Carabinieri. Lungo il corso del Torrente, a partire dalla parte alta denominata “terre nere” fino a valle all’imbocco della parte coperta lungo il viale Bertuccio, si possono contare numerose discariche di inerti e materiale pericoloso come “eternit”, rifiuti e suppellettili, carcasse di elettrodomestici, bidoni e contenitori vari .

Leggi il seguito di questo post »

Tele web Italia, la tv in streaming dell’Associazione Contro Tutte le Mafie

Tutti i giorni, alle ore 18, in diretta streaming su Tele Web Italia, www.telewebitalia.eu  e sui siti associativi, il dr. Antonio Giangrande, Presidente nazionale  dell’Associazione Contro Tutte le Mafie, risponde alle e-mail dei cittadini disperati ed inascoltati. Uno spazio senza censura e senza appannaggio, sì, ma anche senza dileggio o diffamazione. Un talk dove tutti hanno la possibilità di dare testimonianza o fare segnalazioni. Un modo nuovo di dare solidarietà ai più deboli e visibilità al malessere sociale, senza vincoli di casta.

Per ulteriori informazioni: Presidente Dr Antonio Giangrande – ASSOCIAZIONE CONTRO TUTTE LE MAFIE, Tel. n. 099.9708396 – Cell. n. 328.9163996  

Siti internet: www.controtuttelemafie.it e www.telewebitalia.eu 

Paese calabrese in vendita: case vuote vanno su web

Per ripopolare un paese, non c’è niente di meglio che creare un sito internet e mettere le case vuote in vendita sul web. L’idea è venuta al Comune di San Basile, centro del Cosentino alle falde del complesso montuoso del Pollino, che ha realizzato www.unacasaasanbasile.com  per mettere in contatto i possibili acquirenti con i proprietari degli stabili. San Basile, centro di origine greco-albanese con un migliaio di abitanti, intende così combattere lo spopolamento. (Ansa, 17 maggio)

Cosenza: rimasta cieca dopo un incidente stradale torna alla guida di un’auto e di una moto

Rimasta cieca dopo un incidente stradale, torna alla guida di un’auto e di una moto. E’ l’incredibile e affascinante storia di Laura Raffaeli, presidente dell’associazione Blindsight, per l’abbattimento delle barriere sensoriali, raccontata al Motor Show Città di Rende, in corso nella cittadina del Cosentino. E’ proprio sulla pista allestita nell’area mercato di Villaggio Europa che la donna ha riprovato, dopo otto anni dall’incidente stradale che le è costato la vista e metà udito, a mettersi alla guida, in condizioni di assoluta sicurezza, di un veicolo. 

Laura ha parlato con i giovani studenti che hanno fatto le prove pratiche alla guida di un motociclo con gli esperti della Federazione Motociclistica Italiana, insistendo perchè usino sempre il casco sulle due ruote e tengano un comportamento corretto alla guida. Poi l’idea, coltivata da tempo ma mai messa in pratica finora, di riprovare a mettersi in sella a una moto. Sotto lo sguardo incuriosito dei giovani delle scuole, Laura ha dapprima accarezzato la Yamaha che aveva davanti, poi ci si è seduta sopra. Infine, sotto lo sguardo attento di Nuccio Iantorno (presidente del Moto Club di Praia a Mare) ha acceso il motore, inserito la marcia e ha percorso diversi metri.

Il suo ‘assistente-navigatore’ le ha dato indicazioni urlandole nell’orecchio (con notevoli difficoltà, dovute sia al casco integrale che alla perdita di metà dell’udito di Laura) e toccandole con segni convenzionali le spalle. ”E’ stata un’emozione bellissima, che trovo fatica a descrivere. Perchè ho provato gioia ma anche rabbia, nella consapevolezza che sono cieca e non potrò più guidare un veicolo da vedente” ha commentato Laura Raffaeli al termine della prova. Ed è già pronta la seconda sfida: guidare una moto in piena autonomia, con il solo aiuto dell’interfono. Nel pomeriggio Laura si è cimentata anche nella guida di un’automobile. Ha percorso la pista del Motor Show Città di Rende, districandosi tra birilli e curve sotto lo sguardo di ammirazione del pubblico. (AdnKronos – Foto con Laura Raffaeli: AdnKronos)

Nube Vulcano islandese: Eurocontrol, 1000 voli cancellati

La nube di cenere prodotta dal vulcano islandese causerà oggi la cancellazione di almeno 1.000 voli sui 28.000 previsti. Gli aeroporti di Gatwick e Heathrow, a Londra, hanno riaperto parzialmente, dopo una chiusura notturna dovuta alla nuvola vulcanica. In Irlanda, Scozia e Galles diversi aeroporti restano chiusi fino a fine mattinata. A Fiumicino cancellati i voli per Londra e Amsterdam. A Ciampino, invece, la compagnia irlandese Ryanair ha cancellato un volo per Edimburgo.
(Ansa, 17 maggio – Foto Tiscali)

Incendia l’auto della rivale in amore insieme ad un’amica: 2 denunce nel Cosentino

Incendia l’auto della rivale in amore e si fa aiutare da un’amica: i carabinieri scoprono le responsabili e le denunciano. L’episodio è avvenuto nei giorni scorsi a Scalea, nel Cosentino, dove il 6 aprile scorso una giovane aveva denunciato l’incendio dell’autovettura. 

Le indagini degli investigatori dell’Arma hanno stretto il cerchio attorno ad una 20enne ed una 19enne, entrambe residenti a Scalea. Il movente del gesto sarebbe da individuare nel tradimento del fidanzato di una delle due giovani con la vittima.

La vendetta è stata compiuta cospargendo di benzina l’auto della vittima e dandovi fuoco. Le due ragazze hanno ammesso le loro responsabilità. Inizialmente si era pensato a un movente politico, per l’attivismo della sorella della vittima. Invece è stato poi scoperto che la motivazione del gesto è di natura personale. (AdnKronos)

Attentato in Afghanistan: tra i feriti un giovane di Casteldaccia (PA)

I due militari italiani feriti questa mattina in un attacco nel nordest dell’Afghanistan sono in condizioni serie, ma non in pericolo di vita. Si tratta di un uomo e una donna che hanno riportato lesioni soprattutto alle gambe. Entrambi sono ricoverati nell’ospedale di Herat. L’uomo, Gianfranco Scirè, di 28 anni, è di Casteldaccia, un piccolo comune vicino Palermo. Sono tutti alpini della brigata Taurinense i quattro soldati italiani, sia le due vittime che i due feriti. (Ansa, 17 maggio)

Benzina: raffica di rialzi nel fine settimana, la verde a 1,434 euro

Fine settimana di rialzi sulla rete carburanti. Dal monitoraggio di ‘quotidianoenergia.it’ risulta che, dopo la mossa di venerdì di Agip, tutte le compagnie hanno rivisto al rialzo i listini di benzina e diesel. Nel dettaglio, Api-IP hanno aumentato di 1 centesimo la verde, a 1,429 euro/litro, e di 1,3 centesimi il diesel a 1,289 euro/litro. Erg ha corretto al rialzo la benzina di 0,5 centesimi a 1,423 euro/litro e il diesel di 1 centesimo a 1,284 euro/litro. Esso è salita di 0,9 centesimi sulla verde a 1,424 euro/litro e di 1,4 centesimi il diesel a 1,281 euro/litro. Q8 ha aumentato la verde di 0,8 centesimi a 1,432 euro/litro e il diesel di 1,8 centesimi a 1,293 euro/litro.
Ancora, Shell ha rialzato di 1 centesimo la benzina a 1,434 euro/litro e di 1,5 centesimi il diesel a 1,294 euro/litro. Tamoil è intervenuta con +0,7 centesimi sulla verde, a 1,426 euro/litro, e +0,9 centesimi sul diesel a 1,285 euro/litro. Infine Total è salita di 0,5 centesimi sulla benzina a 1,429 euro/litro e di 1 centesimo sul diesel a 1,289 euro/litro. (Apcom, 17 maggio)

Messina: Si è conclusa la 4^ Prova di Coppa Sicilia e Amatoriale, Al ‘PalaRescifina’ mille ballerini e duemila spettatori

di S.I.

Si è conclusa, a Messina, la giornata della Danza Sportiva FIDS, organizzata dal Comitato Regione Sicilia presieduto da Giovanni Costantino. Sul parquet dell’imponente “Palarescifina”, sito nell’area sportiva della vallata del S. Filippo, nell’intera giornata di domenica 16 maggio si sono svolte le seguenti gare: 4^ Prova di Coppa Sicilia, gara regionale di circuito “Danze Artistiche” e 4^ Prova Coppa Amatoriale, gara regionale di circuito “Danze di Coppia”. Entrambe le gare hanno avuto un montepremi di € 8.300,00 nelle Danze Artistiche e di € 3.600,00 nelle Danze di Coppia.

Nella mattinata si sono svolte, come da programma, le gare dei seguenti balli: Liscio Unificato, Ballo da Sala, Standard e Latino Americano. Nel pomeriggio si sono svolte le gare dei seguenti balli: Danze Freestyle, Urban Dance e Danze E.PO.CA.

La Danza Sportiva di Sicilia ha avuto in concessione, dal Comune di Messina, per la giornata di domenica 16 maggio, l’importante struttura sportiva del “Palarescifina”. Degna di lode la sensibilità dimostrata dalle Autorità Comunali, un gesto apprezzato dal “Movimento” della Danza Sportiva siciliana del Presidente Costantino, che può contare su grandi numeri: oltre 9.000 tesserati e 250 Società Sportive operanti su tutto il territorio isolano, Isole minori comprese.

Sul parquet Peloritano si sono esibiti oltre mille ballerini, che sono stati seguiti sulle tribune del PalaRescifina da duemila spettatori.

Barcellona P.G. (ME): Forum su “L’educazione alla legalità democratica e la lotta alle mafie”

A Barcellona Pozzo di Gotto (ME), venerdì 21 maggio il Cesv promuove un Forum su “L’educazione alla legalità democratica e la lotta alle mafie”, nell’ambito delle attività dell’area Promozione del Centro Servizi per il Volontariato di Messina e del Coordinamento Locale di Comunità del Distretto 28 ed in collaborazione con Oratorio Salesiano e Movimento Città Aperta

L’appuntamento é per venerdì 21 maggio – dalle 9.30 alle 13 – al Teatro dell’Oratorio Salesiano e – dalle 18 alle 20 – nell’Auditorium e nell’Anfiteatro dell’Oasi di Barcellona

Venerdì 21 maggio, a Barcellona Pozzo di Gotto, il CesvCentro servizi per il volontariatodi Messina promuove un Forum sul tema “L’educazione alla legalità democratica e la lotta alle mafie”. L’iniziativa si svolge nell’ambito delle attività dell’area Promozione del Centro Servizi per il Volontariato (Cesv) di Messina e del Coordinamento Locale di Comunità del Distretto 28 di Barcellona, in collaborazione con l’Oratorio Salesiano e il Movimento Città Aperta. Si comincia – dalle 9.30 alle 13 – al Teatro dell’Oratorio Salesiano (in via S. Giovanni Bosco n. 6), con la rappresentazione teatrale “Presa di coscienza”, scritta da Maria Teresa Collica e Raffaella Campo, a cura dell’associazione Movimento Città Aperta. Seguirà un dibattito con gli studenti delle scuole superiori e gli studenti universitari, che hanno lavorato, nel corso dell’anno, sui temi del Forum. Parteciperanno al dibattito le autrici del testo teatrale e Michele Gagliardo, responsabile Piano Giovani del Gruppo Abele di Torino e referente della Formazione per l’Associazione Libera. Coordina Salvatore Rizzo, consulente dell’area Promozione del Cesv di Messina.

Dalle 18 alle 20, contemporaneamente nell’Auditorium e nell’Anfiteatro dell’Oasi di Barcellona, sono in programma invece due confronti. All’Auditorium, un incontro di approfondimento con i giovani su “Le infiltrazioni criminali nell’economia locale”, con interventi di Sofia Capizzi, responsabile dell’associazione antiracket “Liberi Tutti”; Antonio Mazzeo, autore di significative inchieste giornalistiche e del libro “I padrini del ponte”; e Antonio Dario Mamì, coordinatore del Movimento Città Aperta di Barcellona. Coordina l’incontro Antonino Mantineo, presidente del Cesv di Messina e docente universitario. I lavori saranno introdotti dal docufilm “Storie di resistenza quotidiana” di Paolo Maselli e Daniela Gambino. Nell’Anfiteatro dell’Oasi, sempre dalle 18 alle 20, è previsto un seminario di approfondimento con gli insegnanti, gli educatori, gli animatori e i catechisti, sul tema “Per una pedagogia della legalità democratica e della cittadinanza responsabile”. Interverranno Salvatore Rizzo (area Promozione del Centro Servizi per il Volontariato), Antonio Livoti (Circolo Arci “Città Futura” di Barcellona) e il formatore Mario Schermi (autore del libro “Crescere alle mafie”), con il coordinamento di Michele Gagliardo (responsabile dell’area Formazione di Libera).

Nell’arco della giornata interverrà anche Biagio Parmaliana, fratello del professore Adolfo Parmaliana, autore negli anni di forti denunce nel territorio messinese sul fronte della legalità.

Per informazioni: CESV Messina, Via G. La Farina n. 7, tel. n. 090/6409598, fax n. 090/6011825, numero verde 840/702999, e-mail promozione@cesvmessina.it , sito Internet www.cesvmessina.it . Sede territoriale di Barcellona P. G.: via Umberto I n. 10, tel. e fax n. 090/9764419, e-mail barcellona@cesvmessina.it .