Riorganizzazione sanitaria provinciale: il “no” del Comitato ‘Salvare il Piemonte’


Dopo l’ampio risalto dato dalla stampa all’Atto, – scrivono, in una nota, i componenti del comitato – di fatto tra le righe si trova un’applicazione pedissequa del D.A. 748/10, il decreto assessoriale che porta i posti dell’Ospedale Piemonte a 78. Nonostante le pressioni della società civile, del Prefetto e del Sindaco di Messina, la Direzione generale si è limitata a colpire il nosocomio di viale Europa che dovrebbe sì ospitare alcune specialistiche non trasferite ma mantenendole in posti indistinti in una non meglio identificata area medica. Salvo il polo materno-infantile per necessità, però con notevole riduzione di posti letto”.Niente emodinamica. Niente centro sangue. Solo un centro prelievi – spiegano – da cui il sangue verrà portato sempre al Papardo e quindi l’utenza del Piemonte, in caso di necessità, dovrà attendere almeno tre ore. Le strutture complesse dell’intera Azienda Papardo-Piemonte sono previste in 60 con una riduzione del 6% e quelle semplici, altre 60 con una riduzione del 26%. Le strutture semplici all’Ospedale Piemonte non sono mai esistite, sono solo stati convertiti gli arcaici centri di Costo, peraltro della durata di un anno e mai rimodulati“. Nella relazione esitata dalla Direzione Generale si fa riferimento alla volontà di individuare l’ospedale Piemonte come punto per l’emergenza- urgenza con il rifacimento e la messa a norma di alcuni padiglioni. Ma tutto questo – continuano i rappresentanti del comitato – avverrà solo a condizione che si possa accedere a finanziamenti per circa 12 milioni di euro, con tempi imprevedibili. Da qui l’esigenza di mantenere, a parere del Comitato, l’Ospedale Piemonte in vita con le specialistiche esistenti, così come è stato fatto fino ad ora, con una deroga ai decreti assessoriali“. “Ci si augura – conclude la nota- che quanto promesso si concretizzi per il bene dell’utenza e per rasserenare i cittadini che il loro Ospedale non morirà e soprattutto sarà un luogo di cura sicuro“.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: