Inaugurazione della Mostra “Un altro ponte. Situazione di interscambio mediterraneo” oggi, sabato 15 maggio, alle 18, nelle sale espositive del Parco ecologico S. Jachiddu di Messina


A Messina l’operazione di interscambio culturale, dopo la mostra dedicata agli artisti di Albissola Marina, è già arrivata al secondo appuntamento: sabato 15 maggio sarà la volta del gruppo di Quiliano (Bertorelli, Canepa, Crescini, Fogli, Fremin, Galleano, Traverso Lacchini, Occorsio, Plaka, Spazzarini e Vigna) che esporrà fino al 4 giugno nelle sale del Forte San Jachiddu, l’antica fortezza dello Stretto di Messina, ora restaurata e restituita alla città come fucina di cultura e di educazione ambientale

Questa è solo la prima fase di un progetto più ampio che mira alla costituzione di un ParcoArteNatura (PAN), un museo all’aperto con opere immerse e dislocate nel verde del parco, dove anche l’arte è al servizio dell’ambiente e dei cittadini.

L’organizzazione è affidata alla Cooperativa Sociale “Scirin” in Sicilia e al Sodalizio Siculo Savonese in Liguria. Il progetto “Un altro ponte” si deve agli artisti Francesca Borgia (per la Sicilia) e Nat Russo (per la Liguria).

Il progetto “Un altro ponte”:

“Un altro ponte”, è un format culturale nato dalla buona volontà e tenacia di 2 soggetti creativi operanti in realtà geografiche diverse: per la Liguria, Nat Russo ideatore del progetto, esperto in scienze della comunicazione ma anche regista e autore teatrale e, per la Sicilia, l’artista Francesca Borgia, attrattore e motore dell’operazione di interscambio. Questo work in progress è infatti un’alleanza di soggetti diversi per contaminazioni, sensibilità e competenze che possono arricchire l’esperienza personale e collettiva di ogni individuo.

Fino ad oggi le presenze artistiche coinvolte sono 50, di cui 44 appartenenti all’area Liguria-Piemonte e 6 sono i siciliani delle città di Messina e Milazzo.

Gli spazi fisici interessati al progetto sono, per la Liguria, oltre alle sedi espositive dei circoli artistici e gallerie, il Complesso monumentale del Priamar, dove 6 artisti siciliani hanno inaugurato una mostra, il 3 Aprile, salutata con grande interesse e partecipazione dai savonesi e che si è chiusa il 30.

A Messina l’operazione di interscambio culturale, dopo la mostra dedicata agli artisti di Albissola Marina, è già arrivata al secondo appuntamento e oggi sarà la volta del gruppo di Quiliano (Bertorelli, Canepa, Crescini, Fogli, Fremin, Galleano, Traverso Lacchini, Occorsio, Plaka, Spazzarini e Vigna) che esporrà fino al 4 giugno nelle sale del Forte San Jachiddu, l’antica fortezza dello Stretto di Messina ora restaurata e restituita alla città come fucina di cultura e di educazione ambientale.

Questa è solo la prima fase di un progetto ben più ampio che mira alla costituzione di un ParcoArteNatura (PAN), un museo all’aperto con opere immerse e dislocate nel verde del parco dove anche l’arte è al servizio dell’ambiente e dei cittadini.

L’organizzazione è affidata alla Cooperativa Sociale SCIRIN in Sicilia e al Sodalizio Siculo Savonese in Liguria.

Per informazioni: cell. n. 347 3711546 e 349 3285076, e-mail  info@fortesanjachiddu.it , sito Internet www.fortesanjachiddu.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: