Marcia della Pace Perugia Assisi

Mercoledì 12 maggio, alle ore 9.30, nella saletta Commissioni della Provincia Regionale di Messina, il Presidente dell’Associazione Anymore Onlus, Antonio Spignolo, i Capogruppo del Gruppo Scout AGESCI Messina 12, Domenico Siracusano e Rosanna Siracusano, la responsabile Centro “Senza Frontiere”, Giorgia Celi e l’Assessore alla Solidarietà Sociale, Pio Amadeo nell’ambito della campagna nazionale “T’illumino di +” presenteranno le finalità e il programma di attività della delegazione di cittadini messinesi che saranno presenti nel fine settimana alla Marcia della Pace Perugia Assisi.

“I martedì dell’acqua di tutti”. Il contributo dei partiti della sinistra ai referendum.

Un momento della raccolta di firme a Piazza Antonello

di Tonino Cafeo

Messina. Avviata questa mattina a Piazza Antonello una nuova iniziativa nell’ambito della campagna per i tre referendum contro la privatizzazione dell’acqua. Dalle 10,30 alle 12,30- i partiti del comitato di sostegno ( Sinistra Ecologia e Libertà, Federazione della Sinistra e PCL) hanno allestito  un tavolino per la raccolta delle firme nei pressi del palazzo della Provincia Regionale. Il sostegno dei cittadini, com’è ormai consueto quando si parla di acqua pubblica, non è mancato neanche stavolta. Leggi il seguito di questo post »

Bandiere blu per solo quattro spiagge siciliane

Mare pulito in 117 località balneari in Italia, solo il 10% della costa: nell’isola, come nel 2009, sono state premiate Fiumefreddo, Menfi, Pozzallo e Marina di Ragusa. Svetta la Liguria con 17 riconoscimenti, solo 2 per la Sardegna.

Cementopoli

Giovedì 13 maggio alle 19 al csoa Cartella si terrà l’iniziativa “Cementopoli Calabra SpA”.
L’iniziativa fa parte di un mini-tour di presentazione del volume “Consumo di suolo zero”, curato da Antonello Sotgia e edito da Carta-Intramoenia.

Ciclo di assemblee su Cementopoli Calabra vs Consumo di Suolo Zero a Cosenza e Reggio mercoledì 12 e giovedì 13 maggio. Leggi il seguito di questo post »

Calcio: Casms, Milan-Juventus e Lazio-Udinese anticipate a sabato

Il Casms – Comitato analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive – , ha deciso che gli incontri dell’ultima giornata di serie A Milan-Juventus e Lazio-Udinese saranno anticipati a sabato 15 maggio. La decisione è stata presa sulla base delle analisi dell’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive, per consentire “una migliore gestione dell’ordine e della sicurezza pubblica e permettere i festeggiamenti che la tifoseria della squadra che si aggiudicherà il titolo di campione d’Italia effettuerà a Milano o Roma”.

Alla luce delle criticità emerse nella scorsa giornata di campionato di cui si sono rese protagoniste le tifoserie della Juventus e del Napoli, il Casms suggerisce, per la gara di San Siro, il divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Piemonte, la vendita di un solo tagliando per il settore ospiti e l’annullamento di tutti i tagliandi eventualmente già venduti ai residenti nella Regione Piemonte. Leggi il seguito di questo post »

Napolitano a Marsala: Rinnoviamo il nostro patto fondativo della nazione a 150 anni dalla sua creazione

‘Non c’e’ nulla di retorico nel celebrare l’Unità d’Italia: è un modo di rinnovare il patto fondativo della nazione’, ha detto Napolitano. Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, dal molo del porto di Marsala, salutando le due imbarcazioni salpate da Quarto e che simboleggiano lo sbarco della spedizione garibaldina di 149 anni fa, ha affermato: ‘per capire che l’unità è uno straordinario patrimonio collettivo del popolo italiano, basta vedere la partecipazione calorosa di questa mattina a Marsala’. (Ansa, 11 maggio)

Uccise giovane che lo derideva in piazza, 20 anni in Appello

MESSINA – I giudici della Corte d’appello di Messina hanno condannato a vent’anni di reclusione, Rosario Floramo, 50 anni, accusato di omicidio. L’uomo due anni e mezzo fa, a Falcone, uccise Stefano Salmeri, un giovane calciatore che, a detta dell’omicida, lo derideva in piazza davanti ai compaesani. Floramo si consegnò poi ai poliziotti la sera del 6 ottobre 2007. L’uomo aveva comprato l’arma la sera prima; dopo l’ennesima lite col giovane, esplose un colpo, davanti agli amici e la fidanzata della vittima. L’omicida in primo grado fu condannato  a 17 anni di carcere, con il rito abbreviato, dal gup di Patti.