Tristi elezioni per un paese triste

di Nuvole

È un paese proprio triste l’Italia. Triste e tristo. È un paese in cui un partito razzista riesce a vincere perché il suo più prossimo alleato non gode più, per mille ragioni, della fiducia dei suoi elettori. Leggi il seguito di questo post »

Gemellaggio socio culturale fra la Scuola Secondaria di Primo Grado “Caio Domenico Gallo” di Messina e la scuola Secondaria di Primo Grado “San Francesco D’Assisi” di Francavilla Fontana(Br).

Lunedì 10 maggio 2010,

 nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, a Messina, avviene il gemellaggio socio culturale fra la Scuola Secondaria di Primo Grado “Caio Domenico Gallo” di Messina e la scuola Secondaria di Primo Grado “San Francesco D’Assisi” di Francavilla Fontana(Br).

Gemellaggio di scambio sociale e culturale denominato “Due Ali sull’Oceano: dalla tolleranza alla convivialità con Padre Annibale Maria Di Francia” “Sulle orme di Sant’Annibale Maria Di Francia”. Leggi il seguito di questo post »

Calcio, serie B: Lecce ad Ascoli suona la marcia trionfale, Crotone passa a Gallipoli

di S.I.

Il Lecce prosegue la sua marcia ininterrotta alla testa del campionato di serie B anche ad Ascoli: vince 1 a 2 e raggiunge i 73 punti; rispettivamente a 7 ed a 8 punti di distacco restano le immediate inseguitrici, Brescia e Cesena: rondinelle a valanga sull’Ancona (3-0), romagnoli d’autorità sul Padova; il Torino s’impone a Sassuolo (2-3) e si affaccia in zona play-off; il Cittadella – ora al quinto posto  é sorpreso dal Frosinone (0-1), che ottiene un importante successo in chiave salvezza. Tra le squadre calabresi, benissimo il Crotone, che passa a Gallipoli in una partita scoppiettante: alla fine é 2-3, mentre non va altrettanto bene alla Reggina, ieri, sconfitta dalla Triestina per 2 a 1.

Sfiorata la guerra con… San Marino?

Tensione a San Marino a causa di un convoglio militare italiano sconfinato per errore. Fermato, é stato scortato al confine.

Visti i rapporti con l’Italia, qualcuno ha ipotizzato addirittura un’occupazione militare ma era solo un drappello di 5 mezzi dell’esercito diretto nelle Marche che, per abbreviare il percorso, stava attraversando la Repubblica di San Marino.

La Gendarmeria del Titano, riconosciuta la buona fede, ha accompagnato i militari al confine di Stato.

(Ansa, 8 maggio)

Coniugi trovati morti in casa dal figlio quindicenne nel Siracusano

Due coniugi quarantenni sono stati trovati privi di vita in un’abitazione di Avola, nel Siracusano.

I corpi sono stati scoperti dal figlio. Sui cadaveri sono state trovate ferite da arma da taglio. Si ipotizza che durante una lite uno dei due possa aver ferito mortalmente l’altro e, in preda allo sconforto, si sia tolto la vita. Tuttavia non viene escluso che ci sia stata una colluttazione ed entrambi abbiano usato il coltello (ne sono stati trovati due sporchi di sangue) ferendosi a morte. A scoprire i corpi é stato il figlio maggiore della coppia, un ragazzo di 15 anni, appena rientrato da scuola. Gli investigatori hanno accertato che già da qualche tempo il rapporto tra i due coniugi si era incrinato: i litigi non sarebbero stati originati da motivi passionali ma da motivi familiari. Il pm di Siracusa ha già disposto l’autopsia, che sarà eseguita lunedì. (Ansa, 8 maggio)

Tennis donne, Open Bnl d’Italia: E’ sorpresa fino alla fine, Vince la 28enne spagnola Martinez Sanchez

di S.I.

Maria José Martinez Sanchez, si é aggiudicata a sorpresa il torneo Wta di Roma, dotato di un montepremi di 2 milioni di dollari.
La tennista spagnola ha sconfitto, in finale, l’altra splendida sorpresa del torneo – ma ben nota agli spettatori italiani, dato che aveva vinto il torneo in altre due precedenti occasioni – la tennista serba Jelena Jankovic, con il punteggio di 7-6 (5), 7-5, in 2 ore e 21 minuti di partita. La Jankovic era precedentemente riuscita nell’impresa di eliminare, nel giro di sole 24 ore, entrambe le quotatissime sorelle Williams, teste di serie del torneo.

Per la giocatrice spagnola, soprannominata la ‘mancina di Yecla’ (località di cui é originaria, vicinissima alla città di Murcia) è, invece, il terzo successo in carriera nel circuito WTA, ma certamente, all’età di 28 anni,  quello più importante tra tutti i conseguiti finora.

Messina: Da domani, il Parco Ecologico San Jachiddu si riempirà di bambini

Il Parco Ecologico S. Jachiddu di Messina da domani si riempirà di bambini! Infatti, nelle domeniche 9, 16 e 30 maggio, alle ore 16 e 30, verranno rappresentate, nei suggestivi spazi del Forte, le fiabe “Il soldato e il diavolo“, “Upi pian pianino” e “Pinocchio“, a cura dell’associazione “Il Castello di Sancho Panza” e sotto la direzione artistica di Roberto Bonaventura. Il 22 e il 12 giugno, sempre alle ore 16 e 30, sarà la volta di due letture animate delle fiabe “Gisella Pipistrella” e “Il mostro peloso“, a cura dell’associazione “Junior”, rivolte a bambini di età compresa tra 3 e 7 anni a cui seguirà un divertente laboratorio con i genitori (prenotazione obbligatoria solo per le letture animate al n. 349 3285076). In tutte le occasioni verrà offerta una gustosa merenda e ci sarà spazio per correre e giocare!
 
 
Per ulteriori informazioni rivolgersi a Sandro Gorgone – Pres. Coop. Scirin Parco Ecologico S. Jachiddu – Messina

ABOLIAMO LA CACCIA

“Noi siamo per il rispetto totale di tutte le forme di vita animale. Siamo per l’abolizione della caccia, attività che, direttamente o indirettamente, coinvolge tutti. Abbiamo il dovere di rispettare la fauna aviaria selvatica, i loro nidi, le loro rotte di migrazione, il loro diritto alla vita”. Leggi il seguito di questo post »

9 MAGGIO 1978 – 9 MAGGIO 2010

Domenica 9 maggio alle ore 21.00 a Messina presso “La Piazzetta” (Via Lepanto) si terrà
l’incontro “9 MAGGIO 1978 – 9 MAGGIO 2010: IN MEMORIA DI ALDO MORO E
PEPPINO IMPASTATO”.
In occasione del trentaduesimo anniversario dalla scomparsa di Aldo Moro e Peppino Impastato
i Giovani Democratici della Provincia di Messina organizzano un momento di incontro per
ricordare due politici, due personaggi, due uomini che, in modi apparentemente diversi, hanno
lottato per il nostro Paese e ci hanno insegnato come la politica e la vita dovrebbero essere:
prive di compromessi. Durante l’incontro verrà proiettato un filmato realizzato dai GD Messina ,
contenente alcuni contributi di Agnese Moro e Giovanni Impastato, e saranno letti dei brani tratti
dalle lettere dalla prigionia di Moro ed alcune poesie dedicate a Peppino.

Taglio dipendenti mensa Policlinico

MESSINA – La Sr-ristorazione, vincitrice dell’appalto per la fornitura dei pasti ai degenti del Policlinico Gaetano Martino di Messina, ha attivato le procedure di mobilità per circa 35 dei 70 dipendenti attualmente occupati. Sul caso è intervenuto il sindacato Orsa che ha chiesto l’immediato intervento del direttore generale del Policlinico Universitario, Giuseppe Pecoraro, “affinché richiami la ditta al rispetto del capitolato d’appalto che prevede l’autorizzazione della stazione appaltante in caso di tagli al costo del lavoro”.
Leggi il seguito di questo post »

Tre giovani litigano per una ragazza e se le danno di santa ragione

MESSINA – I carabinieri hanno arrestato a Messina Gianfranco Bonanno, Cristian Marotta, entrambi di 19 anni e Andrea Marrara, di 21: i tre, rivali in amore, se le sono date di santa ragione per una ragazza. Bonanni e Marrara, che hanno riportato contusioni, sono stati accompagnati al pronto soccorso.

Prof e buoi dei paesi tuoi

di Fiorella Farinelli – Sbilanciamoci

Insegnanti regionali doc, e test di dialetto per prendere la cattedra. La Lega si scatena sulla scuola, anche Gelmini annuncia graduatorie regionali. Eppure sono le scuole del Nord, piene di insegnanti che vengono dal Sud, le migliori nei test internazionali. Leggi il seguito di questo post »

Approvato il regolamento sui beni confiscati alla mafia

La giunta municipale ha, infatti, approvato il regolamento per l’uso e l’affidamento in concessione dei beni confiscati alla mafia. La delibera, predisposta dall’assessore al patrimonio comunale e decentramento, Franco Mondello, è un traguardo storico per la nostra città. Lo schema di regolamento, composto da 15 articoli, disciplina le modalità, le condizioni ed i criteri in base ai quali saranno devoluti a terzi i beni immobili confiscati alla mafia, ai sensi della legge 109/96, così come modificata dalla legge n. 296 del 27 dicembre 2006, art. 1, commi 201 e 202, e trasferiti al patrimonio del Comune. Il Comune può decidere di amministrare direttamente il bene oppure autorizzare  l’utilizzo in concessione a titolo gratuito in favore di comunità, enti, associazioni, organizzazioni di volontariato, cooperative sociali, comunità terapeutiche, associazioni ambientalistiche etc.. La concessione del bene sarà finalizzata alla realizzazione di attività sociali al servizio del territorio, per rafforzare e accrescere la cultura della legalità e offrire un’opportunità di sviluppo e di lavoro, con l’obiettivo di creare centri e luoghi di aggregazione per contrastare il disagio sociale, l’emarginazione, l’isolamento e la disoccupazione.

Leggi il seguito di questo post »

Al buio da due mesi la Madonnina del Porto di Messina

Il sindaco  di Messina, Giuseppe Buzzanca, ha incontrato questa mattina i rappresentanti della Capitaneria di porto, della Soprintendenza, e dell’Autorità portuale per affrontare  il tema della manutenzione dell’impianto d’illuminazione della stele della Madonnina del Porto. Al termine del vertice è stato concordato che, in sinergia, la prossima settimana si avvieranno gli interventi necessari.

Chiede pizzo a imprenditore, arrestato un affiliato alla cosca Santapaola-Ercolano

GIARDINI NAXOS (MESSINA) – La squadra mobile di Messina ha arrestato a Giardini Naxos il catanese  Calogero Paolo Polisano, 41 anni, per tentativo di estorsione con l’aggravante del metodo mafioso. L’indagato, che secondo gli investigatori farebbe parte della cosca Santapaola-Ercolano di Catania, si era presentato in un cantiere edile di Giardini Naxos, dove sono in corso dei lavori di costruzione di alcune civili abitazioni da parte di una impresa di Messina, chiedendo all’imprenditore di versargli la somma di 15.000 euro. La vittima ha denunciato il tentativo di estorsione alla polizia. Gli agenti si sono dunque presentati, il giorno seguente e hanno bloccato Polisano mentre parlava con l’imprenditore per decidere quando  avrebbe doviuto consegnargli la ‘tangente’.