Ambiente: Capodoglio in difficoltà soccorso in mare in Calabria

La guardia costiera di Vibo Valentia e di Cetraro ha soccorso in mare un capodoglio in difficoltà. Il grosso cetaceo era rimasto incastrato in un groviglio di reti nella parte terminale della coda.

Dell’accaduto é stato informato anche il Wwf. Nel corso delle operazioni di soccorso il capodoglio, quasi a voler testimoniare il suo buono stato di salute, ha iniziato ad effettuare delle immersioni ripetute prima di tornare alla sua libertà.

(Ansa, 2 maggio)

Tennis, Open Bnl d’Italia: quinta vittoria per lo spagnolo Nadal, l’Italia gli porta bene

Rafael Nadal ha vinto la 67^ edizione degli Internazionali Bnl d’Italia.

Il maiorchino, in finale, ha battuto, in due set, il connazionale David Ferrer: 7-5 6-2.

 E’ la quinta volta in sei anni cha Nadal vince il torneo capitolino.

La finale é stata condizionata dal maltempo: il match é stato interrotto per due volte dalla pioggia.

(Ansa, 2 maggio)

Cosenza: partorisce di nascosto e lancia neonata dalla finestra

Partorisce di nascosto, chiusa in una stanza, poi lancia la neonata dalla finestra, un volo di 4 metri: la piccola ha subito un trauma cranico ma miracolosamente le sue condizioni sono in miglioramento, la madre, 40enne romena è stata arrestata per tentato infanticidio ed è piantonata in ospedale. E’ accaduto in tarda serata di ieri a Grisolia, un piccolo comune in provincia di Cosenza.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, ieri sera, intorno alle 23, la donna – spiegano i militari di Scalea che sono intervenuti – subito dopo il parto ha lanciato dalla finestra la neonata, una femminuccia. La piccola ha fatto un volo di circa 4 metri, cadendo prima su una scala, poi rovinando a terra. Alcuni vicini, persone anziane, hanno sentito strani gridi: la neonata infatti ha iniziato a piangere a dirotto quando la madre l’ha lanciata. Gli anziani hanno chiamato un giovane, dipendente comunale, chiedendo di andare a vedere, e questi ha trovato a terra il corpicino esanime e subito ha chiamato il 118 e i carabinieri. Leggi il seguito di questo post »

In Italia traffico di uccelli migratori

C’é traffico sui cieli d’Italia, col passaggio dei grandi migratori: é cominciato il periodo pi§ affollato di specie ‘trans-sahariane’. Gli animali hanno passato l’inverno nell’Africa meridionale e ora tornano a ‘casa’ nel Belpaese, oppure fanno uno scalo in Italia per riposare, fare il pieno di cibo e proseguire. Quest’anno il transito dei viaggiatori più precoci é stato rimandato di qualche giorno, a causa della primavera fredda e piovosa, ma il grosso del drappello arriva adesso.

(Ansa, 2 maggio)

Inchiesta sui termovalorizzatori

di SALVO PALAZZOLO

Ancora prima che l’assessore Pier Carmelo Russo si presentasse al palazzo di giustizia con un dossier-denuncia sui termovalorizzatori, la Procura aveva già avviato accertamenti sul bando e la gara gestiti dalla Regione. E alcune carte erano finite anche nell’indagine per concorso esterno in associazione mafiosa nei confronti dell’ex presidente della Regione Salvatore Cuffaro. Proprio Cuffaro era stato il commissario straordinario per l’emergenza rifiuti che aveva gestito l’appalto. Leggi il seguito di questo post »

TUTTI CONTRO L’AMIANTO

Crotone è la prima azione legale di massa che la storia della Calabria ricordi: i lavoratori ammalatisi di cancro per il contatto con l’amianto contro le due principali fabbriche della città. In lotta contro il tempo.

Totò ha i capelli grigi, le mani grosse da lavoratore e una dannata fretta di raccontare. Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato su Sanità. Leave a Comment »

Gestione dell’Aias di San Filippo del Mela

Da troppo tempo giungono al sindacato Orsa notizie poco rassicuranti sulla gestione dell’Aias sez di San Filippo del Mela, senza voler entrare nel merito del servizio svolto, abbiamo il dovere di denunciare le notizie che ci arrivano.

Troppi, a nostro avviso, i tasselli che non si incastrano nel mosaico: lamentele dei genitori degli utenti assistiti, lavoratori costretti ad utilizzare risorse personali per soddisfare il servizio, una strana organizzazione del lavoro che grava sulle casse dell’associazione, un’ambigua gestione delle risorse pubbliche.

L’allegra conduzione dell’attuale presidenza e del consiglio d’amministrazione non è certamente quella del buon padre di famiglia, le prime perplessità sorgono subito dopo la costruzione di una struttura nella zona del Mela che sembrerebbe non sia supportata da uno stralcio di progetto e non rispetterebbe alcune norme elementari. Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato su Lavoro. 1 Comment »

Beffati dall’ENEL

La società ENEL, che fornisce l’energia elettrica anche al paese di Scaletta Zanclea, a distanza di 7 mesi dalla tragica alluvione del primo ottobre 2009 continua a mandare fatture salate da pagare alle abitazioni alluvionate e sgomberate che addirittura non avrebbero nemmeno i fili della corrente perché andati distrutti dall’evento calamitoso.

I cittadini si ritrovano ulteriormente disagiati e beffati dall’ENEL che pur sapendo la tragica situazione in cui versano codesti cittadini, costringono gli stessi a mobilitarsi per spiegare alla società ENEL che addirittura in alcune abitazioni non vi è nemmeno il contatore.

Calcio, serie D, girone I: il Milazzo passa ad Avellino, il Trapani a Messina, al Rosarno il derby col Castrovillari

di S.I.

Nel girone I del campionato di serie D perde contatto dalla vetta solo l’Avellino, sconfitto in casa dalla capolista Milazzo (1-2); per il resto non cambia nulla nei piani alti della classifica, grazie alle vittorie contemporanee del Trapani – che espugna un sempre più disastroso Messina vincendo 0 a 2 – e del Rosarno – che si aggiudica il derby con il Castrovillari per 1 a 0; le due prossime inseguitrici sono distanziate dal Milazzo, quindi, sempre di un solo punto, mentre a 5 punti dalle stesse ritroviamo ora la Vigor Lamezia, oggi vincente in casa del Palazzolo Acreide per 3 a 5, che aggancia gli irpini in quarta posizione. La Rossanese coglie un pari a reti bianche in casa della Viribus Unitis.

Gli altri risultati della giornata: Adrano-Sapri 0-1; Mazara-Acicatena 2-1; Sambiase-Nissa 3-1; Hinterreggio-Modica 4-2.

Calcio, posticipo di serie A: l’Inter vince all’Olimpico ma la Lazio non c’era

L’Inter vince senza problemi all’Olimpico per 2-0 ed é nuovamente prima in classifica a +2 sulla Roma. Di Samuel, alla fine del primo tempo, e Motta, nella ripresa (al 60′), le reti per i nerazzurri. Ai due gol dell’Inter hanno esultato anche i tifosi della Lazio, così come al fischio finale: un risultato positivo per i padroni di casa avrebbe infatti consentito alla Roma di riconquistare la vetta del campionato. (Ansa, 2 maggio)

Calcio, Eccellenza, finale di stagione molto amaro: il Camaro perde a Noto ed é fuori dai play-off

Messinesi beffati nei minuti finali dopo una gara equilibrata. A 8′ dal termine, Carbonaro porta in vantaggio i padroni di casa andando in rete sugli sviluppi di una punizione molto dubbia assegnata dall’arbitro Perotti. Nel finale, il raddoppio del Noto con l’autogol di Panarello.
Grande rammarico per il Camaro che, dopo 4 minuti, aveva colpito una traversa con Cammaroto.
I ragazzi di Accetta escono a testa alta dai play-off e chiudono una stagione comunque estremamente positiva.

(www.usdcamaromessina.it

Calcio, Lega Pro: Il Cosenza pareggia in casa della capolista, il Catanzaro perde contatto dallo Stabia

di S.I.

I gironi meridionali di Prima e Seconda Divisione di Lega Pro sembrano oggi caratterizzati da una giornata importante, nel bene e nel male. Pur pareggiando in casa della forte compagine di Portogruaro-Summaga (1-1), il Cosenza, in Prima Divisione, non impedisce alla simpatica compagine veneziana di prendere la testa della classifica ma pur di non prendere il largo: il Verona é infatti sconfitto a Rimini durante una partita molto combattuta ( terminata 3-2 per i romagnoli) ed é anche raggiunto dal Pescara, vincente sul Potenza per 2-1.

In Seconda Divisione, il Catanzaro, pareggiando in casa propria con il Brindisi (1-1) perde contatto dalla capolista Juve Stabia, che supera 2 a 0 il Cassino: ora i punti di distacco sono addirittura 4 e solo 3 invece separano gli stessi calabresi dal Cisco Roma, vittorioso oggi col Siracusa per 3 a 2. Perdono anche il Gela ospite del Noicattaro (1-0) e l’Igea Virtus (0-3 ad opera della Scafatese), che comunque non ha più nulla da chiedere a questo campionato; pari della Vibonese (1-1) in casa con l’Aversa.

Sessantaseienne muore per malore dopo aver domato un incendio a Sant’Agata di Militello

Sant’Agata di Militello ( Messina ) – Un uomo di 66 anni è morto dopo aver lottato a lungo con le fiamme che erano divampate in un di terreno di sua proprietà. La vittima è Antonino Sarrica, nato a Castelbuono e proprietario di alcuni terreni in contrada Paesana di Torrecandela. Nel primo pomeriggio, complice il grande caldo, da alcune sterpaglie è divampato un principio d’incendio. Sarrica, sotto il sole cocente, si è adoperato per spegnere le fiamme e, non senza fatica, alla fine ci è riuscito.  Quando sul posto sono giunti i Vigili del Fuoco l’incendio era già stato domato. Poco dopo pero’ il 66enne si è sentito male e si è accasciato al suolo.  Sarrica è stato trasportato all’ospedale di S.Agata Militello dove, pochi minuti dopo, è morto. Indagini sono state avviate dai  Carabinieri.

Auguri a Marco Pannella, neo ottantenne

Giacinto Pannella detto Marco, nato a Teramo il 2 maggio del 1930 è un politico e giornalista italiano, che si definisce radicale, socialista, liberale, federalista europeo, anticlericale, antiproibizionista, nonviolento, e gandhiano.

Membro della Gioventù liberale e poi leader dell’Unione goliardica italiana negli anni dell’Università, Marco Pannella è tra i fondatori, nel 1955, del Partito Radicale dei Democratici e dei Liberali, la formazione politica promossa dalla sinistra liberale fuoriuscita dal Partito liberale italiano, e raccolto intorno al settimanale diretto da Mario Pannunzio, Il Mondo.

Il nuovo Partito Radicale riprende il nome della storica formazione della estrema sinistra nel Parlamento post-unitario ma in più occasioni, nel corso della propria lunga carriera politica, il carismatico leader di gran parte del radicalismo italiano lascerà intendere pubblicamente di guardare anche ai valori della Destra storica del Paese. Tra i suoi riferimenti ideologici, vanno inoltre annoverati l’ambientalismo ecologista, il cattolicesimo liberale di Romolo Murri, e il socialismo.

L’ampiezza dello spettro politico e ideologico al quale negli anni il politico italiano ha fatto riferimento, porta i suoi estimatori a vedere in lui un uomo che cerca di porsi al di là delle ideologie, mentre i suoi oppositori leggono nel suo operato una dose di ambiguità, e lo accusano spesso di inaffidabilità.

Tra i più longevi personaggi della scena politica (è deputato fin dal 1976), Marco Pannella è stato uno dei protagonisti delle battaglie civili degli anni Settanta e della fase di transizione tra la prima e la seconda Repubblica. La sua azione politica lo ha portato ad essere noto, come leader politico italiano, per aver costantemente ricorso ai metodi della lotta politica nonviolenta (quali scioperi della fame, disobbedienze civili, sit-in, satyagraha, ecc.) resi popolari dal Mahatma Gandhi e dal reverendo Martin Luther King. In quest’ottica, ha praticato decine di scioperi della sete e della fame, con l’intenzione di affermare la legalità o, secondo le sue parole, il “diritto alla vita e la vita del diritto”.

Ha altresì operato attivamente nella vita politica italiana attraverso l’intensa applicazione dello strumento referendario, promuovendo, nel corso di tre decenni, la raccolta di quasi cinquanta milioni di firme necessarie alla promozione delle varie campagne referendarie. Nel 1977 fu anche tra i fondatori di Radio Radicale.

(Fonte Wikipedia)

Calcio, serie B: Lecce sempre più vicino alla A

di S.I.

Si é giocata ieri la 38^ giornata in serie B. La capolista Lecce é riuscita a superare l’Albinoleffe per 2 a 1; solo un pari invece per il simpatico Sassuolo a Padova, raggiunto ora dal Cesena che ha vinto a Frosinone. Il Torino, battendo 2 a 0 il Gallipoli, riesce ad agganciare la zona play-off; successo del Crotone sulla Triestina (2-0), sconfitta la Reggina in casa 1 a 2 dall’Ascoli

Gli altri risultati: Ancona-Grosseto 1-1 ( giocata venerdì), Modena-Cittadella 2-1, Piacenza-Vicenza 1-1, Salernitana-Mantova 1-3.
Empoli-Brescia si giocherà domani, alle ore 20.45.

L’attuale classifica: Lecce 70; Sassuolo e Cesena 62; Brescia e Cittadella 60; Torino e Grosseto 58; Crotone 56; Empoli 55; Ascoli 54; Ancona 51; Modena 50; Albinoleffe 49; Piacenza 48; Reggina 47; Vicenza 46; Mantova 44; Frosinone e Triestina 43; Padova 42; Gallipoli 40; Salernitana 17. Brescia ed Empoli una partita in meno.

(Foto drogbaster.it)